Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI - FASE NAZIONALE

images/toscana/medium/IMG-20170609-WA0001.jpg

IMG-20170609-WA0002.jpgLa finale dei campionati sportivi studenteschi di duathlon, svoltasi a Porto Sant'Elpidio, ha coinvolto più di 400 allievi degli istituti di primo e secondo grado, in rappresentanza di ben 18 regioni. Nelle fasi provinciali e regionali, tenutesi in precedenza, gli allievi impegnati sono stati oltre 4000. I vari eventi sono stati organizzati dalla Fitri (Federazione Italiana Triathlon), in collaborazione con i vari comitati regionali, con il Miur ed il supporto degli sponsor Decathlon e Dea Scuola. La Toscana è risultata grande protagonista di tali gare. La finale regionale ha avuto luogo al campo scuola di Sorgane di Firenze, con 10 istituti di secondo grado iscritti e quasi tutte le province al via. Per la riuscita della manifestazione, indispensabile è stata l'opera del coordinatore dell'ufficio regionale di educazione fisica del Miur Mauro Guasti. Un ruolo prezioso nella realizzazione del progetto e nella promozione dello sport multidisciplinare a scuola è stato ricoperto dalle varie società di triathlon dislocate sul territorio. Nella finale nazionale si sono qualificati gli allievi degli istituti 'Agrario', 'Rodolico' e 'Leonardo da Vinci' di Firenze, il 'Galileo Artigli' di Viareggio' ed il 'Marconi' di Pontedera. A parte l'allievo Rigacci, categoria junior, delle 'Leonardo Da Vinci', tutti gli atleti toscani coinvolti non sono tesserati con la Fitri: si tratta di un dato di rilievo, considerato che lo scopo e la finalità del progetto erano quelli di far conoscere più da vicino la realtà del triathlon. Nella finale di Porto Sant'Elpidio, la Toscana ha ottenuto un buon piazzamento di centro classifica. Da elogiare ed applaudire gli allievi del Granducato, che – a parte Rigacci – erano alle loro prime esperienze nel mondo della multidisciplina: tali atleti, entusiasti e interessati, intendono ringraziare pubblicamente i docenti, la scuola e la Fitri. Il comitato toscano della Fitri è intenzionato a continuare e a rafforzare i suoi rapporti con il mondo della scuola: in cantiere nuovi progetti e nuovi corsi di formazione per docenti e dirigenti.