Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Tricolori Aquathlon di Napoli: La Atlas Cosenza sfiora il podio con Carlo Isabella

images/calabria/medium/329_800x533.jpg

La Atlas Cosenza ai Campionati Italiani di Napoli, sfiora il podio nella categoria M4 con Carlo Isabella.


Vincono il “Titolo Italiano di Aquathlon” Andrea Secchiero (Fiamme Oro) e Alessandra Tamburri (Minerva Roma)


La gara è stata bellissima e “caldissima” sia per l’impeto competitivo degli atleti che per il clima incandescente. L’aquathlon classico è la gara di multidiscipline che meglio si adatta al caldo, intervallando le due frazioni di corsa (2,5 km ciascuna) con quella “refrigerante” in acqua (1 km).


Gli atleti, quasi 200, sono partiti sul lungomare Caracciolo, in direzione della Villa Comunale, e ritorno nella baia del Molosiglio con tuffo spettacolare dal pontile e un percorso a rettangolo con 6 boe separate al centro da corsie galleggianti, rientro e ripartenza sul lungomare con arrivo finale nel piazzale del Circolo Canottieri.


I più rapidi in T2 sono Ciuti, Fioravanti e De Palma seguiti come un’ombra dal milanese Secchiero, poi Pugliese a pochi secondi. Nella corsa non c’è gioco di squadra, e al rettilineo finale arrivano agli ultimi 300 mt in tre Ciuti, Secchiero e Fioravanti che lancia per primo la volata. Ciuti si stacca ma non Secchiero che si riconferma Campione Italiano con un allungo finale nel piazzale della Canottieri Napoli.


Gli Atleti calabresi della Atlas si sono ben distinti, nonostante le difficoltà di una gara solo apparentemente facile.


Miglior piazzamento assoluto è stato quello di Federico Brancatelli, giunto 97 assoluto e 8 categoria M3 impiegando 00:39:19. Federico ha pagato eccessivamente, dopo due frazioni di corsa svolte con il miglior tempo della categoria, la frazione di nuoto a causa di un errore di direzione e qualche taglio di troppo di alcuni concorrenti.


Buono anche il piazzamento di Antonio Guzzo, che dopo il podio di Seclì dello scorso anno, 3° di categoria M2 Campionato Italiano Duathlon Classico, ci prova con l’Aquathlon ottenendo un buon tempo assoluto di 00:40:04 che lo colloca al 105 posto assoluto e 13 di categoria M2.


Grande la prova di Carlo Isabella: con il tempo di 00:41:59 giunge quarto nella Categoria M4 a soli 30 secondi dal podio, e 127 assoluto. Carlo parte bene con la frazione di corsa ma un piccolo inconveniente nella frazione di nuoto gli fa perdere tempo prezioso che non gli consente di cogliere, alla sua prima esperienza di gara nelle multidiscipline, la giusta gratificazione per l’impegno profuso in gara e durante la preparazione.


A Carlo, Federico e Antonio gli auguri migliori per le gare future e i più grandi ringraziamenti per aver rappresentato la Calabria in una competizione agonistica nazionale.


napoli 038 800x581


4034 800x533295 800x533309 800x533315 800x533062 800x533063 800x533116 800x533334 800x533335 800x533138 800x533147 800x533158 800x533256 800x533


napoli1269 800x533299 800x533318 800x533320 800x533326 800x533