Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Bozzo e Panarella protagonisti al Mondiale 70.3

Buona prova dei due napoletani a Las Vegas e degli altri campani in gara in Italia
Ugo Bozzo e Francesco Panarella non hanno tradito le attese nella Finale del Mondiale 70.3 a Las Vegas.



In particolare Bozzo conclude con un ottimo 24° posto grazie ad una gara di grande regolarità, meno bene per Panarella che chiude dopo la 50° posizione. Va detto che il posillipino, straordinario vincitore della gara di Pescara, ha pagato la fatica dell'Ironman di Francoforte concluso solo 45 giorni prima della prova in USA..



Ottimo nuoto per Bozzo chiuso in 30'36, la bici su di un percorso vallonato conclusa in 2h33 ed infine la 21 km di corsa in 1h36 che testimonia la durezza del running (cliccare sul titolo..).
I parziali di Panarella sono 34'-2h36-1h37 dimostrano, in particolare nella bici, un tracciato poco adatto alle sue straordinarie doti di passista (soprannominato "Francellara" dai compagni di squadra).



In definitiva Finale Mondiale dura, in particolare la corsa finale con quasi 40° ma un'esperienza indimenticabile per i due massimi interpreti campani del Mezzo Ironman che hanno regalato alla Campania quest'altra soddisfazione "internazionale", dopo la vittoria di Peduto all'IM di Francoforte.



Da segnalare sempre nel fine settimana, la vittoria della brava Manuela de Vito dell'Ermes Campania in terra di Puglia e le ottime performance al debutto di Umberto Casillo e di Luciano Caputo (al rientro nel triathlon) nel mezzo Ironman di Mergozzo.



[img=phocadownload/data2011/20110727_191650_cm.jpg]

Francesco Panarella con Diego Peduto