Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

La Triathlon Silca Cup in Alpago all’ungherese Lehmann e a Francesca Crestani

Sono l’ungherese Csongor Lehmann e Francesca Crestani i trionfatori della Triathlon Sprint Gold Silca Cup di oggi, domenica 25 luglio, sul lago di S. Croce, in Alpago (BL). Grandi contenuti agonistici nella manifestazione organizzata da Silca Ultralite Vittorio Veneto. Sul podio maschile salgono Nicolò Ragazzo (Valdigne Triathlon) e Michele Bortolamedi (K3), mentre al femminile seconda piazza per Lilli Gelmini (707) davanti a Giada Stegani (Leosport). Ieri, sabato 24 luglio, spettacolo con quasi 150 under 18, che si sono sfidati nell’aquathlon (nuoto – corsa). In totale un weekend da record, con 800 triathleti.

Alle 9.00 si tuffano in acqua le donne. Dopo i 750 metri di nuoto, ad uscire per prima dall’acqua è la giovanissima Junior, già trionfatrice del Triathlon Kids di Revine di inizio luglio, Giada Stegani (Leosport) seguita da Elisa Marcon (Cus Pro Patria Milano) e Lilli Gelmini (707). Le prime due, una volta salite in bicicletta, allungano un po’ sulle inseguitrici, ma dietro si organizzano e spingono, tanto da riuscire a rientrare. Dopo i 19,3 km le prime in zona T2 sono Erica Mazzer (Silca Ultralite Vittorio Veneto), Crestani (Tri Schio) e Gelmini. Appena iniziata l’ultima frazione di 5 km di corsa a piedi, a prendere il largo è Crestani. Sul podio, salgono, rispettivamente Gelmini e Stegani. Sfiora il podio, con il quinto posto, l’atleta Silca, Erica Mazzer. “Sono reduce dalla Coppa Europa di Tiszaujvaros e ho deciso all’ultimo di essere qui in Alpago – dice la vincitrice, 21enne di Marostica, studentessa universitaria in scienze e tecnologie alimentari – ma la location è proprio bella e l’organizzazione di Silca è sempre al top e mi sarebbe dispiaciuto non esserci. Sono contenta di come è andata la gara, sono uscita tra le prime cinque dall’acqua, poi con altre abbiamo recuperato in bici e a piedi ho staccato subito tutte. Ora mi prenderò una settimana di pausa e poi proseguirò gli allenamenti in vista dei tricolori under 23 di triathlon sprint, dove punto a far bene, dopo l’oro di categoria ai tricolori di duathlon”.

Poco prima delle 11 lo start per gli uomini, suddivisi in 5 batterie. Combattutissima, fin da subito, la gara. Dopo i 750 metri di nuoto, escono dall’acqua in testa in tre, l’ungherese Lehmann, Ragazzo e Bortolamedi. Il terzetto spinge forte anche in bicicletta, tanto da ritornare in zona cambio con ampio vantaggio sul gruppetto inseguitore. Poco dopo l’inizio della terza e ultima frazione, a prendere il largo è proprio l’ungherese, sempre velocissimo nella corsa a piedi. Per lui la seconda vittoria in un evento Silca, dopo il trionfo della Coppa Europa organizzata dalla società vittoriese a Caorle il 15 maggio. Ad avere la meglio nella volata per il secondo posto, Ragazzo che precede sul traguardo Bortolamedi. Settimo posto in casa Silca, con l’under 23 Federico Spinazzè. “Sono molto contento della prestazione di oggi – racconta il 22ennne ungherese – sapevo di essere in forma dopo la vittoria, di una settimana fa, in Coppa Europa a Tiszaujvaros. Sono venuto qui in Alpago convinto di trovare un’organizzazione perfetta come alla Coppa Europa di Caorle e con un livello tecnico valido. Infatti abbiamo spinto forte fin da subito, sia nel nuoto che in bicicletta. Poi sapevo di stare bene nella corsa e così ho attaccato appena iniziata la frazione a piedi. Sono riuscito ad accumulare subito un buon vantaggio, che mi sono portato fino al traguardo. Ci tenevo a far bene e dare tutto quello che avevo”.

 

CLASSIFICHE TRIATHLON SPRINT GOLD SILCA CUP
(750 metri a nuoto, 19,3 km di ciclismo e 5 km di corsa a piedi)

MASCHILI. 1. Csongor Lehmann (UNG) 52’31’’, 2. Nicolò Ragazzo (Valdigne Triathlon) 53’19’’, 3. Michele Bortolamedi (K3) 53’22’’, 4. Riccardo Brighi (Cus Parma) 53’39’’, 5. Stefano Rigoni (Run Ran Run Triathlon) 54’39’’, 6. Jacopo Butturini (Cus Verona) 54’39’’, 7. Federico Spinazzè (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 54’53’’, 8. Gyula Kovacs (UNG) 55’04’’, 9. Federico Pagotto (Cus Pro Patria Milano) 55’07’’, 10. Antonio Loimoli (Dolomitica Nuoto) 55’17’’.
FEMMINILI. 1. Francesca Crestani (Tri Schio) 1h01’35’’, 2. Lilli Gelmini (707) 1h02’14’’. 3. Giada Stegani (Leosport) 1h02’18’’, 4. Elisa Marcon (Cus Pro Patria Milano) 1h02’54’’, 5. Erica Mazzer (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 1h03’39’’, 6. Alice Riebler (Cus Udine) 1h07’08’’, 7. Francesca Tarantello (Run Ran Run Triathlon) 1h07’53’’, 8. Sara Savoia (Triathlon & Training) 1h08’23’’, 9. Federica Ferranti (Eroi del Piave – Pavanello) 1h08’24’’, 10. Livia Maria Soldati (TD Rimini) 1h08’31’’.

 

(fonte: comunicato stampa società organizzatrice)