Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Raduno Progetto Talento Centro Sud, il resoconto


Si è appena concluso il raduno interregionale su convocazione del centro sud svolto a Roma presso il CPO Giulio Onesti. Il raduno svolto in concomitanza con il raduno del Nord-est e Nord-ovest ha visto protagonisti 18 atleti e atlete provenienti dalla Toscana, Lazio, Abruzzo, Campania, Sicilia e Sardegna. La parte tecnica e metodologica è stata seguita secondo le linee indicate dalla sas giovani.
Sabato 13 Alle ore 10:00 è stato eseguito il briefing presso il centro federale “Emilio Di Toro”, a seguire è iniziato l’allenamento di nuoto e la prova tempi sui 200 e  50m dove sono emerse prestazioni molto interessanti.
Alle 15:30 è iniziato l’allenamento di corsa presso la vicina pista di atletica “ Paolo Rosi”, dopo il riscaldamento, andature atletiche e tecnica sugli ostacoli è stata effettuata una prova tempi sui 2000m, un recupero completo e una prova veloce sui 400m. Nonostante il forte caldo sono emerse prestazioni di spicco soprattutto da parte delle giovani atlete.
A seguire sono state raccolte delle informazioni tramite dei colloqui con i ragazzi, colloqui che si sono rivelati molto utili per capire quali sono le condizioni di lavoro quando gli atleti si allenano a casa . Oltre alla diversa metodologia di allenamento in termini di quantità, intensità e volume è emersa la difficoltà di alcuni ragazzi che lavorano in assenza di gruppi di lavoro, un deficit grande per queste categorie.
Domenica 14 alle 9:00 è iniziata l’uscita in bici con prova a cronometro. Grazie alla preziosa collaborazione dei tecnici presenti i ragazzi hanno effettuato una uscita in sicurezza. Dopo 20km di riscaldamento hanno effettuato una cronometro di 4,4 km su percorso salita-vallonato. Qui sono emersi i pregi e difetti dei ragazzi nel ciclismo, ma tutti hanno concluso bene l’uscita di 45km. A seguire sono stati fatti 30’ di corsa in progressione dove nei più piccoli è emerso qualche limite dopo un difficile pre affaticamento.
Dopo il pranzo si è fatto il resoconto del raduno ai ragazzi e ai tecnici. Nel complesso è stato un raduno di qualità, dove sono emersi i pregi e i difetti dei ragazzi, gli atleti si sono dimostrati ben coinvolti, motivati e consapevoli del grande lavoro da fare a casa.
Dopo il primo raduno open, questo è stato un buon proseguimento di attività che da la possibilità ai ragazzi non ancora coinvolti nelle squadre nazionali di fare esperienze di raduno. Esperienze fondamentali nel processo di crescita dei giovani triathtleti, infatti il punto che è stato condiviso dai ragazzi è l’ìmportanza del confronto tra pari.
Si ringrazia per la preziosa collaborazione al raduno Luigi Ruperto (Presidente comitato regionale Lazio e presidente space shuttle), Giacomo Vinci (RGT Campania e tecnico Canottieri Napoli) Giovanni Romano (Tecnico SBR 3) Leonardo Altamura ( Fenice Triathlon)
(Mauro Tomasselli, Daniele Marrama)