Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

TRIATHLON un progetto medico, scientifico, sociale che avrà al fianco la FITRI!

images/2016/News_2016/eventi_vari_2016/triathl_ON_Janssen/presentazione_progetto_Janssen.JPG

E’ stato presentato giovedì 11 febbraio, a Roma, presso la Sala Capitolare del Senato della Repubblica, il Progetto TRIATHLON, un progetto rivolto all’approccio integrato dei pazienti affetti da psicosi e promosso dall’azienda farmaceutica Janssen – all’avanguardia e leader del settore fin dal 1958 - in collaborazione con la Società Italiana di Psichiatria, la Società Italiana di Psichiatria Biologica, la Società Italiana di NeuroPsicofarmacologia, Fondazione Progetto Itaca e Onda (Osservatorio Nazionale sulla salute delle donne) e 36 Dipartimenti di Salute Mentale in tutta Italia.

Conosciamo tutti il valore dello sport e dell’attività fisica per il miglioramento della salute: un valore e strumento, quello dello sport, che anche nel caso del trattamento delle patologie psicotiche legate alla schizofrenia, viene utilizzato dalla ricerca scientifica e dalla medicina quale importante e basilare sostegno per la qualità di vita dei pazienti e per la loro integrazione. In questo senso si intende il coinvolgimento della nostra specialità e quindi della nostra Federazione. Progetto TRIATHLON è un progetto complesso e molto ambizioso, condiviso dalla comunità scientifica con i suoi diversi protagonisti e realizzato con il supporto diretto dell’ azienda farmaceutica Janssen che include nella sua azione anche molte iniziative nel sociale.

Perché il nome Triathlon a questo progetto medico-scientifico e che si coniuga anche nel contesto sociale? E’ stato così denominato per i 3 obiettivi che si vogliono conseguire per i pazienti: Indipendenza – Benessere - Integrazione. Una scelta di nome, da parte della Jansen e della comunità scientifica, che ha piacevolmente previsto il coinvolgimento della nostra Federazione quale referente istituzionale per la competenza della formazione tecnica, relativamente all’aspetto sportivo multidisciplinare.

Un coinvolgimento che troverà la FITRI al fianco di questa articolata iniziativa sociale, per il supporto tecnico organizzativo finalizzato alla formazione di operatori sanitari, pazienti e caregiver con l’obiettivo specifico di prepararli per la partecipazione a 3 “campionati” di Triathlon a loro dedicati - 3 gare ‘non competitive’ che saranno organizzate con il diretto supporto della Janssen.

“Abbiamo abbracciato con grande interesse ed entusiasmo questo progetto propostoci da Janssen. La pratica sportiva ha sicuramente un grande valore terapeutico e anche in questo caso, sono sicuro, aiuterà i pazienti ad avere dei benefici per l’integrazione nella società: siamo orgogliosi di poter contribuire al conseguimento di questo obiettivo” – è la dichiarazione del Presidente FITRI.


Per saperne di più: comunicato stampa Janssen