Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

WTS Bermuda: Alice Betto sesta nella giornata della Duffy. Tripletta norvegese tra gli uomini, Fabian cade e si infortuna.

images/medium/2018wtsbermuda_145946__wag5773.jpg

Duffy 2018wtsbermuda 1806

Il sorriso al traguardo la dice lunga sulla soddisfazione di Alice Betto per il risultato conquistato alla World Triathlon Series di Bermuda. L'azzurra delle Fiamme Oro, al debutto stagionale, centra un importante e prezioso sesto posto della seconda tappa del 2018 della WTS, il massimo circuito mondiale di triathlon che a settembre assegnerà il titolo iridato, nella gara su distanza olimpica dominata dalla beniamina di casa Flora Duffy, iridata in carica che sale sul gradino più alto del podio in compagnia di Vicky Holland (Gbr) e Katie Zaferes (Usa).
In ambito maschile, storica tripletta norvegese con la rivelazione Casper Stornes che domina a sorpresa la gara davanti ai connazionali Kristian Blummenfelt e Gustav Iden. Alessandro Fabian, nel gruppo principale nelle prime due frazioni, è costretto al ritiro a poche centinaia di metri dalla seconda transizione: il padovano è stato coinvolto in una caduta che gli ha provocato un infortunio alla clavicola (si parla di rottura, nelle prossime ore si avranno dettagli più precisi sull'entità dell'infortunio dall'ospedale presso il quale è stato ricoverato).

 

Il copione della gara femminile sembrava già scritto alla vigilia. Animata, sostenuta e acclamata come una regina, Flora Duffy non ha tradito le aspettative e i pronostici trionfando nella gara di casa da assoluta dominatrice: prima ad uscire dall'acqua fuga in bici in completa solitudine con miglior parziale, assolo e miglior tempo nella corsa. Dietro, nella lotta per il podio, la nostra Alice Betto è stata assoluta protagonista: molto attiva nel gruppo delle nove inseguitrici, ha frequentemente dettato il ritmo, sia nelle fasi più tecniche e guidate del circuito, sia lungo la breve ma impegnativa ascesa di Corkscrew Hill. Appena posata la bicicletta, Holland e Zaferes di sono dimostrate le più in palla del gruppo nella corsa e si sono giocate in volata le due restanti posizioni del podio mentre l'azzurra, autrice di una buona terza frazione che denota la sua crescita continua e costante in questa fase, ha lottato con Kirsten Kasper (Usa), Yuka Takahashi (Jpn), Yoka Sato (Jpn) e Jodie Stimpson (Gbr) per difendere il piazzamento prestigioso e incoraggiante per il prosieguo della stagione.

Sono davvero contenta di questo debutto stagionale – racconta Alice Betto – Ho portato a termine una bella gara, mi sono sentita bene in tutte e tre le frazioni, soprattutto in bicicletta, segmento in cui ho spinto al massimo pur mantenendo il controllo della situazione. Questo aspetto mi ha consentito di correre bene, penso che sia stata una delle mie migliori frazioni da quando ho ripreso, rimanendo a contatto con le atlete del gruppo di testa. Essendo molto esigente, ho qualche appunto sulla prima frazione: so di aver disputato un buon nuoto, ma voglio a tutti i costi arrivare a chiudere questo gap con la Duffy perché sento che posso stare con lei in bicicletta. La soddisfazione per questo buon risultato rimane, ma so che questo è un punto di partenza, non il punto di arrivo”.

 

Prova maschile amara per i colori azzurri: terminata anzitempo la gara di Alessandro Fabian, coinvolto in una caduta innescata dal belga Van Riel proprio nell'ultima veloce discesa che accompagnava gli atleti verso la seconda transizione, è andato in scena lo spettacolo a tinte norvegesi, nazione che ha scritto una importante pagina di storia del triathlon mondiale. Uno straripante Casper Stornes, autore di una spettacolare fuga solitaria in bici, ha difeso il vantaggio centrando il primo successo internazionale in carriera; alle sue spalle, in risposta all'attacco del danese Andreas Schilling (poi rimbalzato sino alla 17^ posizione), si sono scatenati i due connazionali Kristian Blummenfelt e Gustav Iden, che hanno difeso il margine conquistato in bici sugli inseguitori (tra cui l'iridato Mario Mola, autore del migliore parziale di corsa) completato il podio e siglando una splendida tripletta per la Norvegia.

Alice Betto ha compiuto una buona prestazione in tutte e tre le frazioni – ha commentato Joel Filliol, Olympic Performance Director della Fitri che ha seguito la spedizione azzurra in occasione dalla trasferta di Bermuda – Certo, sin dalla prima frazione c'è stato questo gap con la protagonista di giornata, Flora Duffy, ma Alice è stata assoluta protagonista in bici nel gruppo delle immediate inseguitrici e ha terminato la gara con una corsa solida: il sesto posto ottenuto in una gara del genere al debutto stagionale è sicuramente un buon punto di partenza per il 2018. Riguardo Alessandro Fabian, si è ben comportato finché è rimasto in gara: ha nuotato nel primo gruppo ed era nel gruppo principale in bici, ma nell'ultima discesa è stato coinvolto in una caduta che gli ha causato l'infortunio alla clavicola”.

 

CLASSIFICHE

Uomini

PosFirst NameLast NameYOBCountryStart 
Num
TimeSwim 
1500m
T1Bike 
40km
T2Run 
10km
1 Casper Stornes 1997  NOR 43 01:54:47 00:19:11 00:00:37 01:01:42 00:00:24 00:32:51
2 Kristian Blummenfelt 1994  NOR 24 01:55:08 00:19:05 00:00:35 01:03:08 00:00:21 00:31:55
3 Gustav Iden 1996  NOR 6 01:55:10 00:19:20 00:00:36 01:02:53 00:00:26 00:31:52
4 Mario Mola 1990  ESP 2 01:55:45 00:19:17 00:00:37 01:04:05 00:00:25 00:31:19
5 Rodrigo Gonzalez 1989  MEX 28 01:55:58 00:19:35 00:00:35 01:03:53 00:00:21 00:31:33
6 Fernando Alarza 1991  ESP 12 01:56:08 00:19:22 00:00:37 01:04:03 00:00:25 00:31:39
7 Dorian Coninx 1994  FRA 29 01:56:08 00:18:54 00:00:36 01:04:29 00:00:22 00:31:46
8 Henri Schoeman 1991  RSA 1 01:56:24 00:18:48 00:00:33 01:04:36 00:00:18 00:32:07
9 Ryan Bailie 1990  AUS 34 01:56:28 00:19:07 00:00:37 01:04:14 00:00:22 00:32:06
10 Crisanto Grajales 1987  MEX 26 01:56:29 00:19:24 00:00:37 01:03:59 00:00:21 00:32:07

Donne

PosFirst NameLast NameYOBCountryStart 
Num
TimeSwim 
1500m
T1Bike 
40km
T2Run 
10km
1 Flora Duffy 1987  BER 18 02:01:39 00:19:38 00:00:36 01:06:32 00:00:23 00:34:29
2 Vicky Holland 1986  GBR 7 02:03:25 00:19:57 00:00:37 01:07:37 00:00:26 00:34:46
3 Katie Zaferes 1989  USA 19 02:03:25 00:19:59 00:00:38 01:07:32 00:00:22 00:34:52
4 Kirsten Kasper 1991  USA 2 02:05:40 00:19:41 00:00:36 01:07:54 00:00:22 00:37:06
5 Yuko Takahashi 1991  JPN 8 02:05:51 00:19:56 00:00:36 01:07:37 00:00:21 00:37:19
6 Alice Betto 1987  ITA 24 02:06:05 00:19:55 00:00:38 01:07:37 00:00:23 00:37:30
7 Yuka Sato 1992  JPN 5 02:06:23 00:19:59 00:00:38 01:07:35 00:00:23 00:37:47
8 Jodie Stimpson 1989  GBR 25 02:06:37 00:20:02 00:00:39 01:07:31 00:00:25 00:37:59
9 Taylor Spivey 1991  USA 12 02:07:02 00:20:00 00:00:40 01:07:30 00:00:26 00:38:23
10 Joanna Brown 1992  CAN 21 02:07:38 00:20:33 00:00:37 01:09:17 00:00:25 00:36:43

 

Presentazione gara

Sito ufficiale

 

Conclusa la WTS Bermuda a Hamilton, Alice Betto guarda già alla prossima tappa. Su indicazione dell'Olympic Perfomance Director Joel Filliol l'azzurra è stata convocata per il raduno a Chiba (Jpn) dall'1 al 9 maggio in vista della tappa di Yokohama della World Triathlon Series in programma per il 12 maggio; durante questo periodo sarà supportata dallo stesso Filliol, dal fisioterapista Jose Miota e dal coach Alessandro Bottoni (tecnico U3T Squad).

 

ale fabian bermuda pre race

 Betto Filliol Bermuda 2018

2018wtsbermuda 163529 wag7631

2018wtsbermuda 174140 wag8240

2018wtsbermuda 173513 wag8084

2018wtsbermuda 151639 wag5877

2018wtsbermuda 182638 wag8640

 

(foto: ITU - FITRI) 

_________________________________________________________________________________________________________________________

IL RESOCONTO DELLE GARE 

 

Flora Duffy (BER) becomes hometown hero and Norway sweeps the men's podium at the 2018 MS Amlin World Triathlon Bermuda debut event

 

The second round and first Olympic-distance race of the 2018 ITU World Triathlon Series was an eventful one as Norway swept the men's podium with Casper Stornes collecting his first WTS win of his career at the 2018 MS Amlin World Triathlon Bermuda debut event. Flora Duffy then became a hometown hero in front of thousands of cheering fans as she dominated a historical victory in her own nation.

Women's Recap (https://www.triathlon.org/news/article/flora_duffy_is_hometown_hero_with_wts_bermuda_win)
Flora Duffy (BER) could not have asked for a better race scenario as a sheer dominating performance captured her the 2018 MS Amlin World Triathlon Bermuda crown in front of thousands of cheering fans. The gold earned on home soil was her first WTS win of the season and first for the inaugural event as she won with a marginal victory of 96 seconds in the first Olympic-distance race of the season. “I don’t think this moment is going to sink in for a while, but what I will say when it does is that this will probably be one of the highlights of my career. I mean this is incredible, the streets were lined, and it was just a phenomenal atmosphere, it was incredible. It was hard for me to control my emotions throughout that whole 10km, but with like 9.5km to go I just thought I need to smile and celebrate and soak this in,” Duffy said of her hometown-hero win. Collecting the leading position in the swim, bike and run, Duffy’s win also meant she became the first woman in WTS history to win a race after being the leader in all three disciplines, which included a 40-kilometre solo bike ride. “That wasn’t my plan, I wanted to get a small breakaway, that is why I pushed in the swim. Going up corkscrew I wasn’t really sure where everybody was, I knew Kirsten (Kasper) was there, I attacked it because that was my plan and I thought she would come with me, but she didn’t. So I thought, well I guess I am going 40km solo,” she added. Second place then went to Great Britain’s Vicky Holland after she won in a photo-finish sprint on the line with USA’s Katie Zaferes who then took the bronze.

Men's Recap (https://www.triathlon.org/news/article/norway_becomes_first_mens_nation_to_sweep_wts_podium_in_bermuda?mc_cid=80354ddbad&mc_eid=952e6e181b)
It was an overall historical day on the island as the debut 2018 MS Amlin World Triathlon Bermuda saw the nation of Norway sweep the men’s podium for the first-time in WTS history. In only his third WTS elite race of his career, Casper Stornes (NOR) dominated his way to claim gold, while compatriots Kristian Blummenfelt and Gustav Iden finished off the silver and bronze to complete the sweep. “Not when I was in the big group, but when I saw that they just let me go (on the bike) I saw I had a chance, so I just took it. I won, so I am very happy!” said Stornes on thinking if he had a chance from the beginning to win gold. “I was thinking many times that maybe I should slow down and inhale a little bit, but I just pushed on and got more time.” “That was impressive! I thought with 90 seconds we might be able to catch him, but he was running too strong. I think we only took about five seconds in the first five kilometres, I’m so glad for him,” said Blummenfelt on the strength of Stornes’ performance. Iden added on Norway sweeping the podium, “It was just like in training, it has been just like this all winter. We have done this almost every day, so it is just unbelievable to do it in a competition as well. I don’t think many people thought that it was possible like four years ago, but we are here and we are ready to take the world."

(fonte ITU)