Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Tempo di bilanci, il CT dell’olimpico Mario Miglio ‘rivisita’ la stagione 2003


A pochi giorni dalla conclusione dei Campionati Mondiali di Queenstown dello scorso 7 dicembre è necessario fare il bilancio dei risultati di questa lunghissima e importantissima stagione agonistica. Dopo il primo biennio (2001-2002) di investimenti e di esperienze da parte di tutta la squadra, la presente stagione è stata impostata con la consapevolezza di aver seminato molto nei due anni precedenti e di poter cominciare a raccogliere qualche buon risultato. Due sono stati gli obiettivi principali: la scalata dell’ITU Ranking che ci avrebbe consentito di guadagnare la partecipazione olimpica, in linea con gli obiettivi di inizio quadriennio, con tre donne e due uomini e una partecipazione dignitosa ai Campionati d’Europa e del Mondo, pur nella convinzione di dover privilegiare il primo nei confronti del secondo.