Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Presentanto il Triathlon Super Sprint di Tambre

Oltre 200 i giovanissimi triatleti già iscritti per l'appuntamento in Alpago
C'è fermento per il primo evento di triathlon che domenica colorerà l'Alpago. La macchina organizzativa di Silca Ultralite Vittorio Veneto, supportata, in tutto e per tutto, dall'amministrazione comunale di Tambre nelle sue varie declinazioni e dai volontari (in vari ambiti) del territorio, procede a pieno ritmo. Dall'allestimento del campo-gara alla zona cambio, dalla chiusura delle strade al presidio del territorio e altro ancora, tutti i tasselli necessari per una manifestazione sportiva stanno andando al loro posto. Questa mattina, nel municipio di Tambre, la presentazione ufficiale del Triathlon Super Sprint, che si terrà domenica 25 maggio nella cittadina alpagota. "Un evento che non potevamo perdere per valorizzare gli importanti investimenti che sono stati fatti in ambito sportivo - ha affermato il sindaco di Tambre, Oscar Facchin - mi auguro che questo sia un trampolino di lancio per trovare spazio nel calendario della disciplina". Sulla stessa lunghezza d'onda il sindaco di Chies d'Alpago e vicepresidente dell'Unione Montana dei Comuni dell'Alpago, Loredana Barattin. "Vediamo sempre con favore eventi sportivi come questo - ha detto Barattin - sia perché lo sport è un momento importante di aggregazione per i giovani e ovviamente fa bene alla salute, ma anche perché è lo strumento principe per la promozione dell'Alpago. Grazie agli eventi sportivi, che approfittano delle bellezze naturali che abbiamo, riusciamo a portare nel nostro territorio "turisti" da tutta Italia e anche dall'estero".
Presenti alla presentazione, anche gli esponenti di Forestale, Polizia Locale, Soccorso Alpino, Consorzio di promozione turistica, diversi volontari, il gestore della piscina di Tambre, Marco Coli.
"Questa presentazione è stata anche un'occasione per lanciare anche una collaborazione con le scuole dell'Alpago al fine di promuovere, tra i giovanissimi, il triathlon, che proprio in questo territorio può trovare terreno ideale per esprimersi", commenta Aldo Zanetti, presidente di Silca Ultralite Vittorio Veneto e presidente della Fitri Veneto.
Il Triathlon di Tambre, oltre che Triathlon Super Sprint Open e Promozionale, sarà prova valida per il circuito Nordest Cup e Coppa Veneto Kids e Age Group. Già iscritti oltre 200 giovani triatleti, tra i quali il campione e il vicecampione italiani Youth B di duathlon, i veneti Franco Pesavento e Federico Spinazzè.

Il programma orario prevede le partenze delle gare a partire dalle 10.15 con i Cuccioli (50 metri nuoto, 1000 metri ciclismo e 500 metri corsa), alle 10.30 con gli Esordienti (100 metri, 2 km, 1000 metri), alle 10.55 con i Ragazzi (200 metri, 4 km e 1500 metri) e alle 11.25 con Youth A e B (200 metri, 6 km e 1500 metri). Dopo Kids e Mini Triathlon, alle 12.15 lo start della gara Super Sprint Open a batterie (400 metri, 10 km, 2,5 km). Accanto agli atleti "blasonati", spazio anche ai neofiti della disciplina (sempre più in aumento), che potranno provare l'emozione di una disciplina che coniuga tre sport. La frazione del nuoto verrà disputata nella piscina comunale di Tambre, mentre quelle del ciclismo (si arriverà fino alla frazione di All'O) e della corsa a piedi, con un tratto particolarmente caratteristico in un sentiero immerso nella natura.
Come ha descritto Federico Pagotto, giovane portacolori di Silca Ultralite Vittorio Veneto, in una recente ricognizione, il percorso ciclistico per quanto riguarda le categorie Youth A, B e Junior maschile e femminile è molto ondulato. "Subito all'uscita della zona cambio per circa 800 metri troviamo un falsopiano che immette alla salita più impegnativa del circuito: sono 500 metri con una pendenza iniziale intorno al 6/7% con punte nella parte finale intorno al 10% - ha scritto Pagotto - subito dopo questo tratto c'è un falsopiano di circa 1,5 km che porta alla ripida discesa per far ritorno in piazza a Tambre. Poi un altro chilometro con solo un tornante secco e una curva di 180° gradi che portano sul viale pianeggiante nel quale dopo circa 300 metri abbiamo il giro di boa. Dopo altri 500 metri pianeggianti, sempre sulla stessa strada, ritorniamo alla rotatoria che indica l'inizio del secondo e ultimo giro". Un tracciato dunque che farà transitare gli atleti più di una volta in piazza a Tambre, con la possibilità per gli spettatori di godersi le fasi salienti della gara.

Per informazioni visitare il sito internet www.silcaultralite.it, telefonare allo 0438-413417 (ore ufficio) e scrivere una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..