Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Dopo il successo della Doppietta d'Argento azzurra, al telefono le vicecampionesse del mondo


Grande emozione ed ovvia soddisfazione per la spedizione azzurra del Lungo ai Mondiali di Canberra, dai quali l'Italia del Triathlon Long Distance farà rientro con due medaglie, quella storica d'argento di Edith Niederfrinigher e quella d'argento della squadra con Niederfrinigher, Martina Dogana e Manuela Ianesi. Il tecnico responsabile Sergio Contin ed il DT Roberto Tamburri hanno la consapevolezza di questo risultato storico individuale, che va a coronamento della brillante carriera, della fuoriclasse meranese Edith Niederfrinigher, ad oggi riconfermatasi non solo ai vertici europei con le vittorie del 2003, ma anche mondiali della specialità. Così come la 'veterana Manuela Ianesi, ricordano Tamburri e Contin, che si riconferma con la sua volontà di ferro e caparbietà, un elemento indispensabile per il raggiungimento di prestigiosi piazzamenti a squadre. E che altro aggiungere sulla giovane Martina Dogana, con questo quinto posto assoluto mondiale che lascia intendere un futuro di altissimo e prestigioso livello?