Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

La Canadese Carolyne Murrey ed il tedesco campione del mondo in carica Daniel Unger hanno vinto la 5^ prova di Coppa del Mondo in Sud Africa a Richard Bay.

Così gli azzurri: Charlotte Bonin 24^, Emilio D\'Aquino 21° e Daniel Fontana 36°
La canadese Carolyne Murrey ha vinto a sorpresa la prova di Coppa del Mondo che si è disputata ieri in Sud Africa, a Richard Bay: una vittoria appunto inaspettata, conseguita dalla canadese che al suo attivo aveva, come miglior piazzamento in World Cup, un 8° posto nel 2005. Con lucidità e determinazione, la Murray ha costruito la sua vittoria, mostrando che ha tutti i \'numeri\' per essere anche lei tra le partecipanti alle Olimpiadi; il suo primo oro, è stato conquistato soprattutto grazie ad potente corsa a piedi che l\'ha fatta volare fino al traguardo, davanti alle sue avversarie, l\'australiana Felicity Abram, 2^ ed al suo secondo podio in coppamondo nel 2008 ed alla svizzera Magali Di Marco, terza assoluta. L\'azzurra Charlotte Bonin ha tagliato il traguardo 24^, mentre Beatrice Lanza è stata costretta a ritirarsi, causa un malore.

Come nella gara femminile, anche in quella maschile, si è registrata la prima vittoria di un atleta in coppa del mondo, con l\'oro conquistato dal campione del mondo in carica, il tedesco Daniel Unger alla sua prima vittoria in World Cup: una gara combattutissima, che ha proclamato la vittoria di Unger, giunto per primo al traguardo, ad un soffio (appena un secondo di vantaggio) davanti allo statunitense Matt Reed, ed al padrone di casa, il sudafricano Hendrik DeVilliers, terzo assoluto ed anche lui, fianco a fianco, col suo avversario, fino al nastro di arrivo, dando così vita ad uno spettacolo di grande agonismo: il vincitore ha realizzato un tempo di 1.52.49, mentre gli altri due, Reed e DeVilliers, hanno concluso in 1.52.50.

Gli azzurri si sono piazzati: Emilio D\'Aquino 21°e Daniel Fontana 36°.

Uomini:
1 - Unger, Daniel (GER) 1:52:49
2 - Reed, Matt (USA) 1:52:50
3 - DeVilliers, Hendrik (RSA) 1:52:50
4 - Jones, Kyle (CAN) 1:53:00
5 - Vidal, Laurent (FRA) 1:53:05
6 - Colucci, Reinaldo (BRA) 01:53:17
7 - Polyansky, Dmitry (RUS) 01:53:30
8 - Berk, Sander (NED) 01:53:31
9 - Agoston, Simon (AUT) 01:53:34
10 - Marques, Duarte Silva (POR) 01:53:37

21 - Emilio D\'Aquino (ITA) 1.54.54

36 - Daniel Fontana (ITA) 1.59.07

Donne:
1 - Murray, Carolyn (CAN) 2:03:32
2 - Abram, Felicity (AUS) 2:03:35
2 - Di Marco, Magali (SUI) 2:03:41
4 - Tremblay, Kathy (CAN) 02:03:51
5 - Lisk, Ricarda (GER) 02:04:11
6 - Samuels, Nicky (NZL) 02:04:20
7 - Haiboeck, Tania (AUT) 02:04:24
8 - Lorblanchet, Marion (FRA) 02:04:28
9 - Davis, Emma (IRL) 02:04:29
10 - Czesnik, Maria (POL) 02:04:36

24 - Charlotte Bonin (ITA) 2.06.51

Ulteriori info su www.triathlon.org