Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Fiamme Azzurre con Petrini, Stateff, Bonin e Uccellari campione d'Italia nella staffetta mista di duathlon

images/2015/foto_news/CI_Duathlon_Povegliano/podio-femminile-coppa-crono.jpg

podio staffetta mista duathlon

 

Le Fiamme Azzurre si tingono di tricolore. È la formazione della Polizia Penitenziaria a vincere il titolo italiano nella staffetta mista a Povegliano (TV). Nella seconda giornata di gare, nel trevigiano, impresa di Elena Maria Petrini, Delian Stateff, Charlotte Bonin e Davide Uccellari, dominatori di una competizione di alto livello tecnico e agonistico. Le Fiamme Oro (Santimaria, Alessandroni, Mazzetti, Secchiero), dopo il titolo 2014, si sono dovute "accontentare" del secondo posto, acciuffato in volata su TD Rimini (Priarone, Camporesi, Papais, Della Pasqua). A consegnare le maglie tricolori un soddisfatto presidente nazionale della Fitri, Luigi Bianchi. Nella Coppa Cronometro a squadre, affermazioni di Freezone al maschile e di Cus Pro Patria Milano al femminile.


La mattinata di oggi inizia con la gara più attesa. A Povegliano, per il campionato italiano a squadre, ci sono quasi tutti i migliori italiani. Alle 9.15 prende il via la staffetta mista con 38 team. Si forma immediatamente un terzetto di testa, con Sara Dossena (707), vincitrice ieri del duathlon sprint individuale, Giorgia Priarone (TD Rimini), tricolore under 23 ieri ed Elena Maria Petrini (Fiamme Azzurre). Dopo essersi avvantaggiate nei 2 km di corsa a piedi, le tre incrementano ancora negli 8 km di ciclismo. In uscita dalla zona cambio, per l'ultimo chilometro a piedi Dossena inserisce il turbo e distanza le sue immediate inseguitrici. In zona touch è lei a dare il cambio per prima al compagno Gregory Barnaby, poco dietro ci sono Stateff (Fiamme Azzurre) e Mattia Camporesi (TD Rimini). Nella frazione a piedi i tre si ricompattano, ma nella successiva frazione di ciclismo, Stateff prende la testa della corsa, inseguito da Barnaby che però non molla. Camporesi nel frattempo viene raggiunto da Alessandroni (Fiamme Oro) e da De Palma (Minerva Roma). In zona touch Stateff lancia Bonin che prende definitivamente il largo. Una dozzina di secondi dopo parte la terza frazionista del 707, Angela Serena. A oltre un minuto partono Papais (TD Rimini), Tamburri (Minerva Roma) e Mazzetti (Fiamme Oro). Mentre l'aostana fa gara completamente in solitaria, l'olimpica di Londra 2012 è autrice di un grandioso recupero, tanto da salire in sella alla bicicletta in terza posizione, tallonata da Papais. Nella frazione a ciclismo la poliziotta guadagna ancora e, in tandem con Papais, raggiunge Serena. Dopo l'ultimo cambio, Uccellari si lancia per una gara completamente a sé. Mentre la prima posizione è ormai chiaramente in mano alle Fiamme Azzurre, il secondo e il terzo gradino del podio sono ancora da definire. Mazzetti riesce a guadagnare una manciata di metri su Papais e dà il cambio a Secchiero in seconda posizione. Poi parte Della Pasqua. Solo sull'ultimo rettilineo che porta al traguardo Secchiero riesce a staccare Della Pasqua e a conquistare l'argento tricolore con le Fiamme Oro. Di bronzo TD Rimini. "È stata una gara intensa, sono contenta di aver finalmente vinto il campionato italiano di duathlon con la mia squadra - dice Charlotte Bonin - Elena ha tenuto botta sulle specialiste del duathlon, Delian mi ha dato poi la possibilità di gareggiare davanti e Uccio (Uccellari) è andato a chiudere per la vittoria. È stato emozionante, gareggiare in squadra ti dà ancora una carica in più, e poi è ancor più bello vincere insieme, soprattutto se i tuoi compagni sono anche amici". Dal team Fiamme Oro arrivano i complimenti ai portacolori delle Fiamme Azzurre per la conquista del titolo. "Oggi loro sono stati oggettivamente più forti, è giusto riconoscerlo - affermano i poliziotti - ovvio, si parte sempre per la vittoria, ma noi dobbiamo essere contenti per questo secondo posto tricolore".

A seguire parte la Coppa Cronometro, con 58 team che, composti da tre atleti, hanno percorso 2,5 km di corsa, 10 km di ciclismo e 1,250 km di corsa. In una gara che ha visto confrontarsi atleti di tutte le età e con diverse preparazioni, a vincere è il favorito Freezone, guidato dall'esperto Huber Rossi. Con lui Luca Bonazzi e Fabio Giacomelli. La seconda e la terza posizione si è giocata sul filo dei decimi: il team 707 ha infatti preceduto il Cus Torino per un solo secondo. Al femminile alloro tricolore per il Cus Pro Patria Milano (Sara Liana Longoni, Chiara Brenna e Susanna Fumagalli), con a seguire Padova Triathlon e Pro Patria Busto Arsizio.

Si chiude così la rassegna che ha visto in gara oltre 800 atleti e che ha confermato, una volta di più, le capacità organizzative di Silca Ultralite Vittorio Veneto e "premiato", con una manifestazione di tale importanza, il Veneto, regione leader, dopo la Lombardia, del movimento della multidisciplina in netta crescita.
"In questa "due giorni" di gare abbiamo avuto un livello tecnico altissimo, con quasi tutti i migliori italiani - commenta Aldo Zanetti, presidente di Silca Ultralite e del Comitato Regionale Veneto della Fitri - le squadre presenti hanno dimostrato di tenere, eccome, a un campionato italiano un po' anomalo per alcuni, viste le distanze brevissime. Il bilancio di questo tricolore è positivo. Come lo è anche quello agonistico, per la nostra squadra che con la veterana Giordano e i giovani Youth B Pagotto, Mazzer e Spinazzè ha conquistato la decima posizione, dietro a quotati protagonisti della multidisciplina".

Per informazioni visitare il sito internet www.silcaultralite.it


Al seguente link le foto CREDIT MASSIMILIANO PIZZOLATO
https://www.dropbox.com/sh/czd7hixyr0n0aeo/AADL_M98yWYhQPnzAV9Tephha?dl=0



RISULTATI
Campionato italiano a squadre

Staffetta Mista 2x2. 1. Fiamme Azzurre (Elena Maria Petrini, Delian Stateff, Charlotte Bonin, Davide Uccellari) 1h34'54'', 2. Fiamme Oro (Margie Santimaria, Alberto Alessandroni, Anna Maria Mazzetti, Andrea Giacomo Secchiero) 1h36'27'', 3. TD Rimini (Giorgia Priarone, Mattia Camporesi, Sara Papais, Alberto Della Pasqua) 1h36'33'', 4. Triathlon Cremona Stradivari (Veronica Signorini, Franco Pesavento, Verena Steinhauser, Rendes Csaba) 1h37'19'', 5. 707 (Sara Dossena, Gregory Barnaby, Angela Serena, Jacopo Butturini) 1h37'27'', 6. Minerva Roma (Michela Pozzuoli, Riccardo De Palma, Alessandra Tamburri, Marco Corrà) 1h38'47'', 7. Azzurra Triathlon (Giulia Sforza, Alessio Salvemini, Ana Maria Cretu, Marcello Ugazio) 1h39'48'', 8. Canottieri Napoli (Alice Capone, Vincenzo Coppola, Silvia Scarpetta, Enrico Schiavino) 1h39'55'', 9. Cus Pro Patria Milano (Carlotta Bonacina, Michele Bonacina, Carlotta Missaglia, Valerio Patanè) 1h41'30'', 10. Silca Ultralite Vittorio Veneto (Laura Giordano, Federico Pagotto, Erika Mazzer, Federico Spinazzè) 1h42'41''.

Coppa Crono Duathlon

Maschile. 1. Freezone (Luca Bonazzi, Huber Rossi, Fabio Giacomelli) 27'16'', 2. 707 (Simone Pardini, Gabriele Salini, Marco Ladisa) 27'58'', 3. Cus Torino Triathlon (Luca Ruffinati, Gabriele Vergano, Lorenzo Di Cosmo) 27'59'', 4. Cusiocup (Stefano Luciani, Simone Iannone, Christian Mattachini) 28'02'', 5. Pro Patria Busto Arsizio (Augusto Schirosi, Maurizio Piantanida, Marco Moroni) 29'20''.

Femminile. 1. Cus Pro Patria Milano (Sara Liana Longoni, Chiara Brenna, Susanna Fumagalli) 36'38'', 2. Padova Triathlon (Sabrina Peretto, Eleonora Bado, Virna Stavla) 38'02'', 3. Pro Patria Busto Arsizio (Samantha Gaspari, Emilia Armiraglio, Annalisa Bienati) 38'32'', 4. Udine Triathlon (Cristina Dinarch, Romina Pertoldi, Eva Cepile) 39'00'', 5. Padova Triathlon (Michela Martinello, Anna Bizi, Valentina Capovilla) 41'14''.

(comunicato organizzazione)

 @foto Massimiliano Pizzolato 

 

Foto Campionato Italiano Duathlon a Staffetta

fiamme azzurre

 

partenza staffetta mista

 

Foto Coppa Crono

 

podio maschile coppa crono