Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Resoconti: il week-end tricolore a ‘tutto giovani’ con il Duathlon a Perugia, ecco le gare a squadre di staffetta

images/2015/foto_news/C.I._Duathlon_Giovani_Perugia/premiazione-squadre-ragazzi.jpg

premiazione squadra youth

 

Dal DT Giovani Alessandro Bottoni, il resoconto delle gare dei Campionati Italiani Giovani di Duathlon disputati a Perugia il 18 e 19 aprile: dopo sabato con le gare individuali, ecco le considerazioni e descrizioni tecniche di domenica, con le gare delle staffette


Categoria Youth
Prima gara in programma la prova a squadre a staffetta Youth che vede schierate ben 30 squadre. Subito in testa il Cremona Stradivari con Fabiola D'Antino, che prova a far selezione. Ma è Minerva Roma con Beatrice Mallozzi e RN Marostica con Francesca Crestani che rilanciano l'andatura e arrivano da sole in T1. Dietro spaiate Cremona, Minerva squadra B con Costanza Arpinelli e Fresian Team con Beatrice Taverna. Nel ciclismo RN Marostica e Minerva collaborano e portano a 20" il vantaggio su Fresian. Nella corsa Mallozzi guadagna anche su Crestani e porta la Minerva a cambiare prima, lanciando Alessandro Carboni. Dietro RN Marostica che cambia con Giacomo Merlo e poi Fresian. Minerva guadagna ancora e alla fine del ciclismo Carboni ha 60" su Merlo. Dietro la Minerva , con Filippo Cattabriga, sul quale però risalgono la Silca, con Federico Pagotto, e il Cremona con Thomas Previtali. Cambiano in terza frazione nell’ordine: Minerva con oltre un minuto di vantaggio su RN Marostica, e poi Cremona, che con Previtali si avvantaggia leggermente su Silca. Sara Foschi portacolori della Minerva guadagna ancora ed esce dalla T2 con ben 2'20 su Marta Merlo (Marostica) e Daniela Ansaloni (Cremona) che sono state superate nel corso di un eccellente frazione nel ciclismo da Alice Comotto (Minerva B). Partono quindi per l'ultima frazione nell'ordine Minerva con Nicolò Pavolini, Minerva B con Francesco Gala, RN Marostica con Mirko Lazzaretto, Cremona con Simone Giagnorio e Silca con Federico Spinazzè. Ma già nella prima frazione di corsa Lazzaretto supera Pavolini e Spinazzè si avvicina a Giagnorio. Pavolini, Lazzaretto e Spinazzè fanno gara in solitaria con distacchi ampi tra loro. Buona gara di Lazzaretto e Spinazzè che recuperano parte del distacco. Vince con ampio margine Minerva Roma. Seconda RN Marostica e terza Silca Ultralite. Viene però squalificata la Minerva per un ordine diverso dei due frazionisti uomini in gara rispetto a quello presentato all'iscrizione. Per cui vince RN Marostica e sale sul podio al terzo posto la seconda squadra Minerva

Categoria Junior
La seconda gara a staffetta in programma è quella della categoria Juniores con 17 squadre alla partenza, disputata dopo una gara open accessibile a tutti i giovani che non potevano essere schierati in una squadra. Nella gara a staffetta si mettono subito in evidenza Giada Romano per la Gr Sport Insieme e Federica Parodi per la ASD Virtus. Le atlete proseguono in collaborazione anche nel ciclismo. Dietro inseguono Tania Molinari (Piacenza Vivo), Lavinia Arpinelli (Minerva Roma), Caterina Cassinari (Pianeta Acqua) e TD Rimini con Cecilia D'Aniello. Proprio quest'ultima recupera e da il cambio in terza posizione al compagno Giulio Soldati. Prima al cambio era arrivata la Romano, avvantaggiata su Parodi. I secondi frazionisti cambiano però la classifica provvisoria perchè Alerto Chiodo (ASD Virtus) si porta in testa e guadagna un vantaggio considerevole. In seconda posizione Soldati, poco dietro Michele Bonacina (Pro Patria) e Matteo Gala (Minerva Roma). Chiodo passa poi il testimone in testa a Francesca Massano. Partono di seguito Sara Moretti (TD Rimini), Ludovica Ficucilli (Minerva Roma) e Carlotta Missaglia (Cus Pro Patria). Massano rimane in testa con vantaggio di 1'25 su Moretti ma risale dietro prepotentemente Angelica Olmo (Pianeta Acqua) a soli 5". Ultimi frazionisti in gara per le Squadre in testa sono Stefano Ratto per la Virtus, Arlotti Matteo (TD Rimini), Stefano Saletta (Pianeta Acqua), ma subito dietro provano a risalire Valerio Cattabriga (Minerva Roma) e Alessio Salvemini (Azzurra Triathlon). Ratto mantiene la testa nel ciclismo ma con ottime frazioni in bicicletta Cattabriga e Salvemini si presentano in T2 con ritardo ridotto rispettivamente a 1'15 e 1'21. Quarti sopraggiungono appaiati Riccardo Sesana (Pro Patria) e Saletta. Frazione di corsa entusiasmante che vede Ratto portare la Virtus alla vittoria. Minerva seconda e subito dietro Azzurra Triathlon. Mentre Sesana e Saletta corrono veloci e sempre appaiati per giocarsi alla volata la quarta e quinta posizione. La spunta solo negli ultimi metri Saletta. Quindi quarta Pianeta Acqua e quinta Pro Patria. Per un taglio di percorso involontario viene squalificata la Azzurra Triathlon e quindi sale sul podio il Pianeta Acqua.

Categoria Ragazzi
Molto concitata come atteso l'ultima gara a staffetta in programma, quella della categoria Ragazzi. Ai nastri di partenza per dare battaglia si sono presentate 18 squadre. Al primo cambio di testimone arrivano tutte molto vicine e in pochi secondi cambiano nell'ordine Minerva Roma 2, Torino Triathlon e TD Rimini che supera agli ultimi metri un'altra formazione Minerva 1. Al secondo cambio spaiate ma ancora tutte vicine le squadre di testa: Minerva 2, CNM, Minerva 1 e TD Rimini. Più delineate le posizioni alla partenza dei terzi frazionisti. Minerva 2 in testa con 40" di vantaggio su Minerva B e CNM che cambiano appaiati. Seguono TD Rimini e Torino Triathlon. Partono anche gli ultimi frazionisti e all'arrivo di una gara concitata si presentano nell'ordine Minerva Roma 2, CNM Triathlon Milano, Minerva Roma 1, Green Hill e Torino Triathlon.

Anche per le competizioni a staffetta è stata una buona giornata di gare. Gli atleti hanno potuto gareggiare come parte di un team, esprimendosi in una gara caratterizzata dai ritmi serrati, dove l’errore e l’indecisione può costare posizioni in classifica. Generalmente sono state confermate le buone cose osservate nelle gare individuali, in più alcuni atleti che ieri non sono riusciti ad esprimersi hanno trovato nella gara a staffetta la determinazione giusta per poter gareggiare per le reali potenzialità.

Complessivamente è stato un ottimo weekend di gare. Gli organizzatori e le persone coinvolte hanno permesso lo svolgimento regolare di tutte le gare senza particolari problematiche. Il tracciato di gara ha consentito di premiare gli atleti che hanno espresso maggiori determinazione e combattività, in particolare nel ciclismo e nonostante la riduzione delle distanze in alcune categorie. Come già detto la zona si presta per realizzare una gara giovanile dalle buone valenze tecniche e ha ancora ottime potenzialità da sviluppare. La partecipazione è stata ampia e i numeri rispetto agli anni precedenti sono ancora aumentati (rispetto al 2014 di cento unità). Si passa dai 446 atleti del 2014 (267 uomini e 167 donne) ai 546 atleti del 2015 (320 uomini e 226 donne). Anche per i Giovani quindi è il momento di iniziare a pensare a dei criteri minimi di accesso alle competizioni nazionali che assegnano titoli.

Squadre Junior

Squadre Youth

Squadre Ragazzi

Sulla Pagina ufficiale facebook della FITRI i video e le foto della due giorni di Perugia

 

premiazione squadre junior