Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Mislawchuk trionfa al Test Event di Tokyo. Fabian 20°

Sventola la bandiera canadese al Test Event di Tokyo. Tyler Mislawchuk centra il successo nella prova maschile disputata in condizioni climatiche meno estreme rispetto alla prima giornata di gare battendo in volata il norvegese Casper Stornes e il neozelandese Hayden Wilde.

Due gli azzurri presenti al World Triathlon Olympic Qualification Event scattato da Odaiba Beach: Alessandro Fabian (Trif Dream) taglia il traguardo in ventesima posizione mentre Davide Uccellari (G.S. Fiamme Azzurre) conclude al 26° posto.

 

LA CRONACA

Temperatura leggermente inferiore rispetto alla giornata dedicata alla prova femminile, forte vento e lieve movimento ondoso a caratterizzare la prima frazione subito caratterizzata dall'azione di Schoeman e Varga: sono proprio il sudafricano e lo slovacco ad imporre il passo sin dal primo dei due giri previsti per la parte nuoto e assieme all'ungherese Devay, sono i primi tre a salire in bici. Dopo i primi 1500 metri, Alessandro Fabian è 22° a 28 secondi, 31° Davide Uccellari a 51”.

Nelle prime fasi della frazione ciclistica, si forma un drappello di 10 atleti al comando di cui fanno parte Le Corre, Jonathan Brownlee, Schoeman e Mislawchuk su cui prontamente rientrano Coninx, Van Riel e Blummenfelt mentre il gruppetto di Fabian impiega quasi due giri per agganciare i fuggitivi; Uccellari invece si inserisce nel gruppo più numeroso che viaggia a 45 secondi dalla testa. Al secondo degli otto giri di ciclismo previsti, Fabian è nel gruppo di testa composto da una ventina di atleti, Uccellari insegue a 25” con il secondo drappello mentre il terzo gruppo con Yee e Murray passa a 50” dai primi. Poco prima del ricongiungimento dei due gruppi, il tedesco Schomburg si lancia in un'azione solitaria che dura per una tornata, ma successivamente la situazione torna nuovamente stabile: al comando ci sono una trentina di atleti, ma sono le cadute a movimentare la gara (fuori dai giochi Blummenfelt e Coninx). In T2 si presentano in 29: si decide tutto nei 10 km di corsa.

È il neozelandese Wilde a dettare il passo appena iniziata la frazione di corsa: con lui Mislawchuk, Geens, Stornes e Schomburg, a pochi secondi Schoeman, Brownlee e Iden, poco più dietro Birtwhistle. Ad un quarto della corsa, Fabian transita in 15^ posizione, Uccellari in 19^. Quando mancano 5 km al traguardo, Mislawchuk, Wilde e Stornes viaggiano con una decina di secondi di vantaggio su Brownlee e Iden mentre i due azzurri continuano a lottare per la top-20. La vittoria si decide tra i tre di testa, i quali hanno acquisito un vantaggio rassicurante sugli inseguitori al suono della campana. Stornes è il primo a rompere gli indugi, ma Mislawchuk è lesto a rispondere prima di lanciare lo sprint decisivo che gli regala la vittoria; al norvegese la piazza d'onore, terzo il neozelandese. Alessandro Fabian, negli ultimi chilometri, perde qualche posizione ma chiude al 20° posto; poco più indietro Uccellari, 26°.

 

I PROTAGONISTI

È stata una gara piuttosto impegnativa sin dalle prime battute, già osservando la gara gara femminile abbiamo capito di quanto fosse tosta questa gara – racconta Alessandro FabianOggi non ci siamo risparmiati anche se è stato bello ed emozionante gareggiare sul circuito olimpico. Questo risultato da una parte mi dà morale per come sono riuscito a gestire la gara, ma dall'altra mi lascia l'amaro in bocca perché, fino a un paio di chilometri dall'arrivo, ero 14° ma poi sono letteralmente esploso perdendo diverse posizioni. Adesso non mi resta che guardare avanti e concentrarmi sulla Grand Final”.

Una gara durissima, sinceramente non mi aspettavo un percorso così impegnativo – spiega Davide UccellariSono contento per come è andata la mia gara, ma volevo centrare la top-20 che purtroppo mi è sfuggita gli ultimi due giri a piedi in cui ho faticato molto. A nuoto non sono riuscito a partire benissimo, ma poi ho rimontato parecchio, in bici molto bene all’inizio malgrado il ritmo sia stato davvero devastante, anche alcuni atleti di ottimo livello hanno perso le ruote dei migliori. Credo che la mia frazione a piedi sia stata condizionata un po’ dal ciclismo a ritmi altissimi e in parte dalla stanchezza generale accumulata negli ultimi impegni agonistici”.

IL COMMENTO DELL'OLYMPIC PERFORMANCE DIRECTOR

La gara maschile è stata disputata regolarmente su distanza olimpica visto che le temperature erano inferiori rispetto alla giornata dedicata alla prova femminile – dice Joel FilliolPer quanto riguarda i nostri ragazzi, sia Alessandro Fabian sia Davide Uccellari hanno espresso una buona frazione di nuoto, pur non uscendo nelle migliori posizioni. Nei primi tre giri, la gara si è compattata, ma non è stata una frazione ciclistica facile: oltre agli aspetti tecnici del circuito, oggi c'era forte vento. Alessandro ha corso bene per 3 dei 4 giri previsti per la terza, viaggiava tra la 13^ e la 15^ posizione ma purtroppo ha perso qualche posizione nell'ultimo giro; Davide invece ha disputato una corsa più lineare rimanendo praticamente sempre nelle medesime posizioni lungo i 10 km di corsa. Ci aspettavamo qualcosa di meglio – conclude l'Olympic Performance Director – ma abbiamo comunque disputato un buon test sul percorso olimpico, in particolare mettendoci alla prova su questo tracciato ciclistico decisamente impegnativo”.

 

PROSSIME GARE

Domani, sabato 17 è il turno del Paratriathlon che vedrà in gara Veronica Yoko Plebani (707 – PTS2) e Pier Alberto Buccoliero (Firenze Triathlon – PTWC) mentre domenica si chiude il programma con la Mixed Relay.

 

RISULTATI Ufficiali

La presentazione

Alice Betto sul secondo gradino del podio al Test Event di Tokyo; vince Duffy, squalificate Learmonth e Taylor-Brown, dominatrici della gara

 

 

START LIST Paratriathlon World Cup

START LIST Mixed Relay Series

 

ITU World Olympic Qualification Event: la pagina su Triathlon.org

Paratriathlon World Cup: la pagina su Triathlon.org

Mixed Relay Series: la pagina su Triathlon.org

 

Sito Ufficiale (con informazioni e percorsi)

 

PROGRAMMA (ora locale, in Italia -7)

Sabato 17 agosto
6:30-9:30 Gare Paratriathlon

Domenica 18 agosto
8:00-9:30 Mixed Relay

FABIAN WTSAmburgo2019 FITRI Ballabio 4624

UCCELLARI BallabioFITRI 2019Amb TIC5450

(foto: FITRI Media)

 

del 0559 copia

(foto: ITU Media)