Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

XTERRA Italy: tripletta azzurra con Mairhofer a segno davanti a Peroncini e Menditto. Barazzuol 2°

images/2021/Gare_INTERNAZIONALI/XTERRA/Scanno/medium/49ff55fa-3f4d-464a-887b-e824dba1fe29.jpg

Tripletta azzurra all’XTERRA Italy Lake Scanno.

Sandra Mairhofer (Granbike Veloclub), che quest’inverno ha conquistato il titolo mondiale di winter triathlon, trionfa nella tappa abruzzese del circuito internazionale di cross triathlon su uno dei tracciati più impegnativi del panorama internazionale. Il podio a tinte tricolori è completato da Eleonora Peroncini (Valdigne Triathlon), iridata della specialità nel 2019 che si piazza in seconda posizione, e Marta Menditto (Sai Frecce Bianche), che conquista la terza posizione.

Nella gara maschile vinta dal francese Maxim Chane, Filippo Barazzuol (Granbike Veloclub) conquista la piazza d’onore tagliando il traguardo in seconda posizione a 1’54” dal vincitore. Terzo posto per il danese Jens Emil Sloth Nielsen. Quarto il campione italiano Michele Bonacina (Valdigne Triathlon), 5° Franco Pesavento (Thermae Sport) e 6° Federico Spinazzé (Silca Ultralite). 16° Marco Rinaldi (Cus Parma).

“Un’ottima prestazione degli atleti della squadra nazionale di cross triathlon, che a Scanno hanno gareggiato con i colori delle rispettive società, in preparazione dei Campionati Europei di Molveno e dei Mondiali in Spagna - commenta Massimo Galletti, coordinatore del progetto Cross Triathlon che ha seguito gli atleti all’XTERRA Italy assieme al tecnico Stefano Davite - Finalmente, Sandra Mairhofer ha vinto il suo primo XTERRA grazie ad una prestazione eccezionale, Peroncini conferma il suo ottimo stato di forma e la giovane Menditto conquista il podio alla sua prima gara su distanza full proprio a Scanno. Barazzuol è stato autore di un recupero incredibile in bici che lo ha proiettato sul podio, ma paga ancora nel nuoto; bene Bonacina, Pesavento e l’under 23 Spinazzé all’esordio nella full distance con Rinaldi sempre più indirizzato verso il cross duathlon. Il settore cross, decisamente sostenuto dalla nuova dirigenza federale, sa di poter contare su questi atleti per il futuro per ambire a traguardi importanti”.

 

a751c36d ca45 4cd6 b9fe ad1110037746