Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Mondiali Multisport Pontevedra: ecco i convocati azzurri

La città spagnola di Pontevedra, dal 27 aprile al 4 maggio, ospiterà i Mondiali Multisport. Programma intenso, ricco di gare e decisamente fitto per la settimana che assegnerà le medaglie iridate di triathlon lungo, cross triathlon, duathlon e aquathlon.

Di seguito, i convocati azzurri per la rassegna mondiale di Pontevedra.

 

DUATHLON
27 aprile

Junior:
Costanza Arpinelli (Minerva Roma)
STAFF: Andrea Gabba (Tecnico Multisport)

 

CROSS TRIATHLON
30 aprile

Elite:
Filippo Rinaldi (Cus Parma)
Sandra Mairhofer (Granbike Torino)
Eleonora Peroncini (Cus Parma)

Under 23:
Tommaso Gatti (Poll Cantù)
Matilde Bolzan (Sai Frecce Bianche)
Marta Menditto (Sai Frecce Bianche)

Junior:
Filippo Pradella (Silca Ultralite)
Lorenzo Spagnolo (T41 Triathlon Marostica)

STAFF: Massimo Galletti (Coordinatore Progetto Cross Triathlon), Stefano Davite (tecnico Cross Triathlon)

 

AQUATHLON
2 maggio

Elite:
Andrea Secchiero (G.S. Fiamme Oro)

Junior:
Bianca Seregni (Raschiani Triathlon Pavese)

STAFF: Andrea Gabba (Tecnico Multisport)

 

TRIATHLON LUNGO
4 maggio

Elite:
Ivan Risti (DDS)
Alessandro Degasperi (Dolomitica Nuoto)

STAFF: Andrea Gabba (Tecnico Multisport)

 

Ecco i commenti dei tecnici dei vari settori a meno di un mese dalla rassegna iridiata Multisport. 

Andrea Gabba - Sono veramente soddisfatto di chi ha aderito al progetto, andremo a Pontevedra con nomi di alto livello. Abbiamo due junior eccellenti, come Seregni, campionessa europea di aquathlon, e Arpinelli, già iridata nel duathlon. Secchiero nell'aquathlon rappresenta uno dei massimi esponenti nel panorama italiano e poi il ritorno di Degasperi in maglia azzurra, un atleta che si è costruito una solida reputazione nell'Ironman con la vittoria a Lanzarote, e Risti, uno dei più quotati nelle lunghe distanza in Italia. La presenza di atleti di questo calibro ha generato un effetto volano: ho già ricevuto molte candidature per gli Europei, segnale che questo settore è attrattivo e che vestire la maglia azzurra rappresenta davvero un onore e un valore aggiunto alla carriera di uno sportivo. Ringrazio gli allenatori e le società degli atleti che hanno riabbracciato la maglia azzurra i quali hanno compreso che tipo di lavoro stiamo facendo anche con il multisport. Purtroppo non sarà presente il campione europeo Molinari, ma bisogna mettere in conto anche delle defezioni importanti in una stagione densa di appuntamenti. Spero di rivederlo in azzurro a difendere il titolo europeo. Ad ormai meno di un mese dalla gara non nascondiamo le nostre grandi ambizioni: vogliamo una medaglia per ciascuna disciplina. Non basta avere i nomi pesanti, ovviamente noi viviamo di risultati. 

Massimo Galletti - Pur essendo l’appuntamento più importante della nostra stagione agonistica, essendo stato calendarizzato per fine aprile, non è stato possibile effettuare le selezioni sulle gare di cross triathlon di quest’anno: per questo abbiamo tenuto conto dei valori assoluti delle competizioni del 2018 con la sola aggiunta di uno junior messosi in particolare evidenza nell’unico test che abbiamo potuto effettuare in occasione della tappa del duathlon di Maleo a cui è stata sommata una prova tempi nuoto il giorno precedente. L'obiettivo primario rimane quello di dimostrare di aver lavorato molto bene nei mesi invernali ed andare in Spagna con una squadra nazionale di cross che possa ambire ad essere protagonista nella competizione iridata col sogno della vittoria e del podio che gratificherebbe in maniera assoluta l’impegno profuso dai ragazzi e dai loro tecnici. Partecipare ai Mondiali con una squadra che dimostri di essere competitiva e soprattutto ben organizzata è un vanto, ma la concorrenza sarà di altissimo livello ed i nostri dovranno sudarsi ogni singola bracciata, pedalata e falcata per portare sul gradino più alto del podio il Tricolore. Per quanto riguarda gli atleti della categoria Elite, Peroncini dovrà provare a ripetere se non a migliorare il “numero” che ha fatto lo scorso anno ai Mondiali di Fyn dove ha conquistato una medaglia d’argento di grandissimo spessore; Mairhofer dovrà confermare la crescita progressiva all'esordio Mondiale, Rinaldi si troverà in un gruppo di specialisti della disciplina che in tutte tre le frazioni lo metteranno sotto massima pressione relegandolo al ruolo di outsider di lusso. Tra gli Under 23, Gatti, già argento agli Europei, vorrà consacrarsi confermando il suo assoluto talento, Menditto, dominatrice delle categorie junior in questi ultimi tre anni, è chiamata ad essere protagonista della gara femminile insieme alla compagna di avventura Bolzan convocata all’ultimo istante. Gli junior: Pradella ha nelle sue corde la possibilità di ottenere un grande risultato, Spagnolo invece giocherà la carta sorpresa.

 

IL CALENDARIO GARE

LE START LIST
Duathlon
Cross Triathlon
Aquathlon
Triathlon Lungo

 

NOTIZIE CORRELATE
Mondiali Multisport Pontevedra: modificato il programma gare
Multisport e Cross Triathlon: la presentazione della stagione internazionale 2019