Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Tricolori Paratriathlon a Marina di Massa: ecco i campioni italiani del 2019

images/2019/gare/Paratriathlon_Tricolori_Massa/medium/001PREMIAZIONE_PARATRIATHLON.JPG
Paratriathlon

Marina di Massa ha accolto nel migliore dei modi uno degli eventi più importanti della stagione italiana. Ventisei gli atleti in gara per i Campionati Italiani di Paratriathlon, di cui sei donne, provenienti da diverse regioni di Italia, numeri che rappresentano il record di partecipazione per un evento di paratriathlon in Italia. In questa occasione, hanno debuttato in gara le categorie dedicate alle disabilità mentali mentre, grazie alla collaborazione della classificatrice Giuditta Lunghini, è stato possibile effettuare sedute di classificazione.

Una folta cornice di pubblico ha accompagnato l’intera manifestazione dalle fasi prima della partenza sino all’arrivo dell’ultimo atleta al traguardo accolto da calorosi applausi. Manifestazione organizzata al meglio, con tutte le caratteristiche necessarie per la buona riuscita di una rassegna tricolore di Paratriathlon. Inoltre, tracciato multilap ha favorito la fruizione da parte del pubblico che è riuscito ad apprezzare in pieno la bellezza e l’importanza, anche a livello sociale, di questo sport.

Sotto lo sguardo attento del Direttore Tecnico Mattia Cambi e del suo staff oltre che del Consigliere Federale Michele Ferrarin, si è disputata la gara su distanza sprint organizzata dall’Associazione Amici di Andrea e dal Piacenza Triathlon per realizzare il sogno di Andrea Aloi, il quale voleva fortemente realizzare un evento per sensibilizzare la cittadinanza sulle problematiche della disabilità. Accogliendo all’arrivo tutti gli atleti Andrea si è reso conto di quanto il suo sogno sia andato oltre più rosea aspettativa di realizzazione.

Il campo ha dato questi responsi: di seguito l'elenco dei Campioni Italiani di Paratriathlon 2019.

 

CAMPIONI ITALIANI

PTWC Giovanni Achenza (Fiamme Azzurre)
PTS2 Salvatore Aiello (Unicusano Posillipo)
PTS3 Gianfilippo Mirabile (Zena Tri Team)
PTS4 Gianluca Cacciamano (Team Ladispoli Triathlon)
PTS5 Mauro Gava (Pordenone Tri Team)
PTVI Manuel Marson (Verona Triathlon)

PTWC Rita Cuccuru (Woman Triathlon)
PTS2 Veronica Yoko Plebani (707)
PTS5 Azzurra Carancini (Team Ladispoli Triathlon)
PTVI Anna Barbaro (Woman Triathlon)
PTM1 Mirta Pace (Cus Parma)

 

A distanza di anni dalla prima edizione di un Campionato Italiano, gli eventi di paratriathlon continuano sempre a stupirci – racconta Neil Mac Leod, Project Manager del Paratriathlon – Il ringraziamento va a Mario Manfredi e Riccardo Tazzini, riferimenti del comitato organizzatore, che hanno saputo accontentare tutte le esigenze del paratriathlon in una gara che era all’esordio assoluto ed a Stefano Bettini del Piacenza Triathlon. Particolarmente calorosa l’accoglienza del Comune di Massa che, oltre ad aver fornito mezzi ed uomini e la splendida Villa Cuturi, sede del villaggio della gara, ha presenziato alla manifestazione ed alle premiazioni con il Sindaco e tre Assessori. Il ringraziamento va anche a tutto il gruppo giudici presenti all evento, capitanati da Alfonso Piersante, tutti sempre molto disponibili ed attenti alle esigenze del paratriathlon. La tanta fatica che ha accompagnato prima e dopo questo evento penso possa essere ricompensata dallo splendido sorriso all’arrivo di Mirta Pace – prosegue – con l’introduzione delle categorie PTM1 e PTM2 quest’anno, anche lei ha potuto godere, nel pieno rispetto dei regolamenti, della bellezza di questo sport”.

 

NOTIZIA CORRELATA
Paratriathlon: sabato a Marina di Massa si assegnano le maglie tricolori

 

 L5A4899 copia

 L5A4907 copia

 L5A4935 1 copia

 L5A4911 copia

 L5A4910 copia

 L5A4919 copia

 L5A4896 copia

(foto: Paola Tazzini Cha)