Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Europei Multisport Targu Mures: la presentazione della delegazione italiana

images/2019/gare_internazionali/Europei_Multisport_TarguMures/medium/targu_mures_citta.jpg
Europei Multisport

Venerdì 28 giugno iniziano i Campionati Europei Multisport di Targu Mures, in Romania. Decisamente ampia la delegazione italiana che prevede una ingente partecipazione nel cross triathlon e una corposa delegazione per Triathlon Lungo, Aquathlon e Duathlon. Sarà rappresentato anche il paratriathlon con gli azzurri che fanno parte del progetto multisport mentre risulta davvero lunga la lista degli Age Group che si cimenteranno del ricco programma dell'evento continentale rumeno.

Un caloroso in bocca al lupo a tutti gli atleti impegnati in questa lunga manifestazione che raggruppa tutte le discipline del settore Multisport – dice il Presidente della Fitri Luigi Bianchi auspico che i nostri atleti possano esprimersi al massimo delle loro potenzialità raggiungendo gli obiettivi che si sono prefissati e auguro alla folta delegazione di age group di vivere questa intensa settimana sportiva all'insegna del divertimento”.

Di seguito, gli atleti e lo staff della delegazione azzurra e il programma delle gare. Gli Europei Multisport si concluderanno sabato 6 luglio.


 

CROSS TRIATHLON

Elite

Filippo Barazzuol (Granbike)

Riccardo Ridolfi (T.D. Rimini)

Filippo Rinaldi (Cus Parma)

Monica Cibin (Valdigne Triathlon)

Sandra Mairhofer (Granbike)

Eleonora Peroncini (Cus Parma)

Under 23

Matteo Bozzato (Granbike)

Tommaso Gatti (Pool Cantù)

Matilde Bolzan (Sai Frecce Bianche)

Marta Menditto (Sai Frecce Bianche)

Junior

Francesco Podda (Fuel Triathlon)

Filippo Pradella (Silca Ultralite)

Lorenzo Spagnolo (T41)

Manuel Streiter (Kalterer Sportverein Triathlon)

 

DUATHLON

Elite

Massimo De Ponti (C.S. Carabinieri)

Giorgia Priarone (707)

 

AQUATHLON

Elite - Andrea Secchiero (G.S. Fiamme Oro)

Under 23 - Federico Pagotto (Silca Ultralite)

Junior - Bianca Seregni (Raschiani Triathlon Pavese)

 

TRIATHLON MEDIO

Elite - Marta Bernardi (Trievolution Sport)

 

 

STAFF MULTISPORT

Massimo Galletti (Coordinatore Progetto Cross Triathlon)
Stefano Davite (Tecnico Cross Triathlon)
Andrea Gabba (Tecnico Multisport)

 

 

PARATRIATHLON

DUATHLON
Alessandro Carvani (Raschiani Triathlon Pavese) PTS2

TRIATHLON MEDIO
Alberto Ceriani (Molinari Triathlon) PTVI
Claudio Pellegri (Molinari Triathlon) Guida di Ceriani

STAFF PARATRIATHLON
Simone Biava (Tecnico Paratriathlon)

 

LE START LIST

La pagina dell'evento

Il sito web ufficiale

 

IL PROGRAMMA

CROSS TRIATHLON European Championships – 29 giugno – Elite, U23, Junior, Para & Age Group

DUATHLON SPRINT European Championships – 30 giugno – Elite, U23, Junior, Para & Age Group (draft legal)

CROSS DUATHLON European Championships – 2 luglio – Elite, U23, Junior, Para & Age Group (draft ilegal)

DUATHLON STANDARD European Championships – 3 luglio – Age Group – Transilvania Motor Ring

AQUATHLON European Championships – 5 luglio – Elite, U23, Junior, Para & Age Group – Tirgu Mures “Muresul” Aquapark

MIDDLE DISTANCE TRIATHLON European Championships – 7 luglio – Elite, Para & Age Group – Bezid Lake & Sangeorgiu de Padure

AQUABIKE European Championships – 7 luglio - Age Group – Bezid Lake & Sangeorgiu de Padure

 

La guida 

Gli Europei di Targu Mures rappresentano l'ultimo appuntamento internazionale del Progetto Cross Triathlon della stagione, visto che le prossime uscite saranno già proiettate verso la stagione 2020 – spiega Massimo GallettiIn piena sinergia col tecnico Stefano Davite, sono stati convocati gli atleti che meglio si sono espressi nelle prove agonistiche e nei raduni di selezione, badando ai meriti, alle qualità e alle tattiche di gara: è sempre stato un nostro obiettivo il formare una squadra che collabori attivamente fuori e dentro le competizioni. Gli atleti parteciperanno sia al cross triathlon, sia al cross duathlon e, per quanto riguarda la composizione della squadra – prosegue il Coordinatore del Progetto Cross Triathlon – tra gli élite, ci saranno Peroncini, fresca campionessa mondiale, Rinaldi, ormai al top delle classifiche internazionali di specialità, Mairhofer, che ha nella corsa finale il suo forte, Cibin, atleta che porta con se un ampio bagaglio di esperienza e gran nuotatrice, Ridolfi e Barrazuol che faranno gara di rimonta. Tra gli Under 23, Menditto dovrà confermare lo splendido argento mondiale, Bolzan è in netta crescita, Gatti dovrà confermare il tuo talento e cancellare la caduta di Pontevedra, mentre Bozzato condurrà gara d'attacco. Tra gli Junior, Pradella, già proiettato verso le categorie superiori, è a caccia di un grande risultato, Spagnolo vuole confermare la buona prestazione dei Mondiali, Podda vorrà confermare le potenzialità espressa nelle selezioni e Streiter, Youth B, è pronto all’esordio internazionale e rappresenta la voglia di dare continuità al Progetto Cross che, grazie alla lungimiranza della Fitri, ad ogni appuntamento vuole proporre atleti debuttanti e nuovi talenti, provando a costruire i riferimenti del cross triathlon dei prossimi anni”.

Dopo i Mondiali di Pontevedra, continua il nostro percorso di sviluppo che va visto sia come attività di crescita per i giovani Junior e Under 23 grazie al lavoro sinergico con l’attività giovanile federale, sia come opportunità di ben figurare a livello internazionale per atleti già affermati – afferma Andrea Gabba, tecnico del settore Multisport – A Targu Mures, il campionato Europeo che rappresenta il secondo appuntamento stagionale internazionale per le discipline “non olimpiche” (duathlon, aquathlon, cross, lungo), in ogni prova saremo competitivi: inutile nascondere che tutti i nostri atleti partono con la possibilità concreta di andare a medaglia. Nel duathlon sprint saranno al via due graditi ritorni in questa disciplina infatti vestiranno l’azzurro De Ponti e Priarone, due ragazzi che non hanno bisogno di presentazione. Il loro obiettivo sarà quello di lottare contro la forte compagine francese che oltre ad avere grandi individualità potrà sfruttare la possibilità di fare gioco di squadra. Nell’aquathlon, super confermata la campionessa europea junior e assoluta uscente e campionessa mondiale junior Seregni che risente di un leggero infortunio: dopo il 5° posto mondiale, Secchiero in Romania va a caccia di una medaglia prestigiosa; ci sarà anche il debuttante Pagotto, campione italiano U23. Nel triathlon medio, Bernardi, brillante nella prima fase della stagione, rappresenterà l'Italia. Una menzione speciale va al grande assente della manifestazione ossia Giulio Molinari, il campione europeo di triathlon medio uscente, che a causa di un infortunio ha preferito rinunciare alla convocazione per 'rispetto della maglia azzurra'. Assente anche l'infortunato Marcello Ugazio. Infine, ringrazio e incoraggio tutto il team composto da ragazzi che hanno mostrato una ferma volontà di indossare la maglia azzurra nella rassegna continentale: a loro dico di credere nel progetto e di proporsi per la prossima stagione”, conclude Gabba.

Il progetto multisport del paratriathlon ha creato interesse in molti atleti che possono così confrontarsi con l’ambiente internazionale dove l’atmosfera che si crea con il settore Age group è molto solidale – spiega Simone Biava, tecnico del paratriathlon – Sono molto contento di aver coinvolto e riportato alla sua prima passione Alessandro Carvani, già iridato e campione europeo nel duathlon, e Alberto Ceriani con la guida Alberto Pellegri, pionieri dell’attività del paratriathlon e a segno in due Europei, tutti ragazzi che stimo molto come persone e atleti, con i quali si ha sempre un spesso un confronto sull’andamento del settore”.

 

Decisamente numerosa la spedizione del Team Italia Age Group che prenderà parte agli Europei Multisport. Di seguito l'elenco degli atleti italiani suddivisi per specialità e categoria.

 

AGE GROUP

 

CROSS TRIATHLON

Uomini

40-44 Andrea Vellano Granbike Team

45-49 Alessandro Bonalumi ESC Ssd 1970

45-49 Mauro Garavaglia Trylogy

45-49 Marco Gallesio Granbike Team

50-54 Dino Casonato GP Triathlon

50-54 Gianpietro De Faveri GP Triathlon

50-54 Claudio Luccardini Pool Cantù 1999

55-59 Massimiliano Donati + Kuota

55-59 Riccardo Rosselli Livorno Triathlon

60-64 Tino Bettoni Granbike Team

65-59 Stefano Piolanti Tri Iron

70-74 Giovanni Pardini Pisa Triathlon

Donne

40-44 Elisa Nardi Granbike Team

 

DUATHLON SPRINT

Uomini

40-44 Giancarlo Tricasi SSD Netium

40-44 Huber Rossi Freezone

60-64 Carlo Croce CNM Triathlon

65-69 Paolo Bartolozzi Versilia Sport

Donne

55-59 Marinella Sciuccati Valdigne Triathlon

70-74 Lucia Soranzo Triathlon Ravenna

 

CROSS DUATHLON

Uomini

40-44 Andrea Vellano Granbike Team

25-29 Gianfranco Cucco Sai Frecce Bianche

45-49 Alessandro Bonalumi ESC Ssd 1970

45-49 Marco Gallesio Granbike Team

60-64 Danilo Basso Triathlon Savona

60-64 Tino Bettoni Granbike Team

65-59 Stefano Piolanti Tri Iron

Donne

40-44 Elisa Nardi Granbike Team

70-74 Lucia Soranzo Triathlon Ravenna

 

DUATHLON CLASSICO

Uomini

65-69 Paolo Bartolozzi Versilia Sport

Donne

55-59 Marinella Sciuccati Valdigne Triathlon

 

AQUATHLON

Uomini

45-49 Michele Bellemo Delfino Triathlon

60-64 Raffaele Buonocore Team Cicloscotto

80-84 Armando Di Santo Udine Triathlon

 

TRIATHLON MEDIO

Uomini

45-49 Alessandro Valenti Triathlon Team

Donne

35-39 Michela Santini Woman Triathlon Italia

45-49 Elisabetta Villa Triathlon Team

55-59 Jacqueline White Torino Triathlon

 

AQUABIKE

Uomini

45-49 Michele Bellemo Delfino Triathlon

 

Per quanto riguarda il Team Italia Age Group, oltre a salire sul podio come numeri sono contento che si stia creando una sorta di zoccolo duro di atleti che sono presenti alle competizioni internazionali – commenta Andrea GabbaLoro sono i nostri testimonial del buon lavoro intrapreso e sono certo che sapranno trascinare, con tanto entusiasmo e con i bei risultati che sono arrivati e arriveranno, altri ragazzi a fare parte stabile del Team. L’obiettivo, oltre a quello di divertirsi è quello di confermare il terzo posto come partecipanti, comprende anche la presenza nei piani alti del medagliere finale”, aggiunge il Team Manager del Team Italia Age Group.