Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Tris di podi azzurri alla Paratriathlon World Cup di Besancon

images/2019/gare_internazionali/PARATRIATHLON/World_Cup_Besancon/medium/gruppo_home.JPG
Paratriathlon

Triplo podio azzurro alla Paratriathlon World Cup di Besancon, in Francia.

Secondo gradino del podio per Federico Sicura (ZeroTrenta) che guidato da Ivan Risti (DDS) conquista la piazza d'onore nella categoria PTVI dietro al francese Antoine Perel (terzo posto per l'israeliano Oren Blitzblau). Tricolore sul podio anche nella gara femminile delle PTVI con Anna Barbaro (Woman Triathlon Italia) guidata a Charlotte Bonin (G.S. Fiamme Azzurro): l'azzurra è seconda alle spalle della britannica Melissa Reid e precede la francese Annouck Curzillat. La lunga carrellata di medaglie italiane si completa con Veronica Yoko Plebani (707) la quale conquista il secondo gradino del podio tra le PTS2 alle spalle della finlandese Liisa Lilja e davanti alla russa Veronika Gabitova.

Pier Alberto Buccoliero (Firenze Triathlon) porta a casa il quarto posto nella categoria PTWC mentre nella gara femminile della medesima categoria Rita Cuccuru (Woman Triathlon Italia) taglia il traguardo in quinta posizione.

Sono contento dei risultati di tutti gli atleti – esordisce il DT Mattia Cambila tappa francese di Paratriathlon World Cup nasconde diverse insidie e ha una dinamica diversa dagli altri eventi disputati su tracciati cittadini: il percorso ciclistico è molto impegnativo con due salite e poca pianura, quello di corsa è particolarmente nervoso in particolare per le categorie dei PTWC. Questi risultati rappresentano un ulteriore importante tassello nel percorso che questo gruppo ha intrapreso”.

Cambi analizza l'andamento delle gare degli Azzurri. “In alcune categorie abbiamo affrontato una gara da protagonisti e, nella categoria PTVI, siamo arrivati vicinissimi alla vittoria. Anna Barbaro e Charlotte Bonin, in prima posizione dall'uscita del nuoto, hanno aumentato il vantaggio in bici, ma sono state sopravanzate dalla coppia inglese soltanto a 200 metri dal traguardo. Tutta in rimonta la gara di Federico Sicura con Ivan Risti: grazie ad un nuoto consistente che ha consentito ai nostri di risalire sin dalle prime fasi della frazione ciclistica; nella corsa rimontano sei coppie, ma manca solo il sorpasso ai francesi che vincono la gara. Veronica Yoko Plebani ha ripreso a correre da poco e sono felice che sia riuscita a chiudere la gara senza ulteriori problemi: è il punto da cui dobbiamo ripartire per questa seconda parte di stagione, consapevoli del valore dimostrato nelle prime due frazioni che possono vederla protagonista. Nella categoria PTWC, buona gara di Pier Alberto Buccoliero che chiude in quarta posizione la prima gara internazionale della stagione caratterizzata da un'ottima frazione sulla wheelchair. Rita Cuccuru, dopo questo quinto posto, inizierà una nuova stagione durante la quale si dedicherà totalmente al paratriathlon mettendo in stand by la sua attività lavorativa, un gesto che dimostra quanta sia la voglia di crescere giorno dopo giorno insieme a tutto il team. Infine devo ringraziare tutto lo staff federale per il supporto in queste intense giornate ed infine un ringraziamento alla signora Rosi e la proprietà del Lago Boscaccio che ci hanno ospitato per la rifinitura in acque libere durante il nostro viaggio di avvicinamento alla Francia”.

 

RISULTATI

Il resoconto di Triathlon.org

IMG 7216

IMG 7220

IMG 7221

(Foto FITRI)