Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Contributi Attività Giovanile: effettuato il saldo

images/2020/FOTO/Giovani/Varie/medium/Tiziano_Ballabio-6696.jpg

A seguito dell’approvazione da parte del Consiglio Federale del 29 dicembre 2020, è stato effettuato il saldo dei contributi e degli incentivi previsti dal settore Attività Giovanile per la stagione 2020.

In una fase di grande incertezza causata dalla pandemia in cui non era ancora chiaro quale potesse essere il futuro agonistico della stagione 2020, si era inizialmente convenuto di attribuire alle società un contributo sulla base dei tecnici FITRI e degli atleti delle categorie giovanili tesserati. A tale fine, è stato inviato un questionario nella prima parte dell’anno che, oltre a richiedere i dati numerici di cui sopra, ha consentito di raccogliere informazioni sulla situazione vissuta dalle diverse realtà societarie e su quelle che potevano essere le risorse necessarie per ripartire.

Nel mese di luglio è stato quindi erogato un primo incentivo per complessivi Euro 69.539,00, lasciando la restante quota del budget a disposizione dell’effettiva attività agonistica che si sarebbe potuta svolgere fino a fine stagione.

Nel mese di ottobre, considerate le prove nazionali svolte ed in programma fino alla fine della stagione, si è confermata l’assegnazione di contributi per Viaggi e Pernotti delle competizioni giovanili nazionali e si è comunicata la corresponsione di un ulteriore incentivo per il proseguo dell’attività. È stato quindi inviato un nuovo questionario in cui, oltre alla conferma del numero degli atleti e dei tecnici giovanili tesserati, sono state richieste informazioni sull’attività svolta e sulle difficoltà riscontrate nella ripresa.

Per dare valore all’attività di gara portata avanti nel contesto pandemico, non senza difficoltà economiche, logistiche e organizzative da parte delle società, è stato rimodulato il peso interno del budget complessivo previsto dal PAG portando al 60% la quota afferente a Viaggi e Pernotti e al 40% quella per Incentivi alla Qualità dell’attività svolta. Inoltre, ricorrendo ad un incremento del budget complessivo del 5%, è stato concesso un contributo minimo di Euro 500,00 a tutte le società che ne avessero fatto richiesta e che in questa seconda fase avessero raggiunto importi inferiori al minimo assegnato. In totale, si tratta di un impegno annuale di Euro 168.557,00.

La volontà del settore Attività Giovanile, condivisa ed approvata dal Consiglio Federale, è stata quella di supportare sia le società che sono riuscite a svolgere attività ordinaria ed attività agonistica con il supporto dei propri tecnici, sia le società che, per difficoltà legate strettamente alla pandemia, non sono riuscite a ripartire in toto con il proprio lavoro. Quest’anno difficile ha messo in seria difficoltà le società che promuovono l’attività giovanile: la Federazione, che ha a cuore il settore, ha dunque impegnato ancor più risorse rispetto agli anni precedenti e sarà certamente pronta a proseguire il percorso di crescita a fianco dei dirigenti e dei tecnici che, giorno dopo giorno, crescono nuovi giovani triatleti.