Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

I giovanissimi in gara a San Cataldo

Premiato anche il Trofeo Interregionale Sud
Giornata splendida a San Cataldo, la mattina della prova dei giovanissimi. La manifestazione è l'ultima in calendario riservata alle categorie dei più piccoli e si preannuncia con condizioni meteo ottimali, mare calmissimo e caldo quasi estivo da sopportare per atleti, tecnici e i tanti genitori presenti ad assistere alle evoluzioni dei piccoli alle prime armi col triathlon.
Ottima l'organizzazione della Nest di Lecce con assistenza in acqua affidata a natanti a motore e ai soccorritori del gruppo cinofilo con due splendidi esemplari di cani esperti in salvamento. Un pò di ritardo nella partenza delle gare dovuto alla sistemazione accurata di tutto, ma i margini di tempo ampi a disposizione fanno si che tutto proceda bene e la presenza di Tempogara per il servizio classifiche ha reso tutto più celere e immediato.

La prima batteria è quella dei cuccioli, una maschio e due femmine in riva al mare per la partenza di una prova da effettuare d'un fiato, breve e intensa con elementi tecnici di spessore nelle esercitazioni di transizione e durante le singole frazioni. Una decina di minuti di divertimento per i tre e tanti applausi e foto in ogni momento, bravo Lorenzo Masciullo alla prima esperienza e brave Francesca De Iaco e Angela Mauro alla prima prova completa dopo il precedente aquathlon. I tre atleti rappresentano già il futuro della Nest che sarà l'unica squadra della giornata a proporre atleti in tutte le categorie.

Due sole esordienti alla partenza della seconda prova, Aurora Ambrosecchia del Team Matera e Stefania Mauro della Nest Lecce, entrambe brave a eseguire il difficile compito che il triathlon presenta nella sua esecuzione e a terminare la prova con buona gratificazione, mentre per la prima si è trattato di una gara già svolta in precedenza per Stefania siamo alla seconda esperienza e vuol dire che c'è già il piacere di ripetersi e faticare nuotando, pedalando e correndo.

Più interessante la gara dei ragazzi e delle ragazze, tra queste ultime netta affermazione di Maddalena Mangiullo della Nest Lecce che ha staccato nettamente Martina Chietera e Laura Santospirito del Team Matera. Sono tre presenze costanti nella nostra disciplina e rappresentano l'inizio del nostro futuro nel triathlon femminile.

Tra i maschi ben più numerosi i partenti e di buona qualità. Dopo la prova di nuoto è Mancini della Meridiana Taranto a toccare terra per primo seguito da Cinquantasei del CUS Bari, poi Ferrucci della Meridiana Taranto e Sciacovelli del CUS Bari con Letizia della Meridiana Taranto e Iacovone del Team Matera, poi Gli altri un pò più attardati. In bicicletta bella frazione di cinquantasei che in T2 precede nettamente Mancini seguito da Ferrucci, comincia la rimonta Tamborrino della Nest Lecce che con una bella frazione rientra tra i primi. Ulteriori sconvolgimenti in classifica durante la prova di corsa che vede il ritorno di Mancini che supera Cinquantasei e va a vincere con un bel passo. Completa il podio Ferrucci seguito da Tamborrino bravo anche nella corsa e quinto Sciacovelli. A seguire Letizia, Iacovone, Fabbrizi alla prima esperienza col triathlon, Paolicelli di Matera e i suoi compagni di squadra Ruggieri e di Lecce.

Nel complesso gare che coinvolgono il pubblico e i genitori soprattutto, ma attirano anche le attenzioni dei tecnici che cominciano a intravedere margini, potenzialità e volontà in ragazzi che hanno da poco cominciato Ad affacciarsi al triathlon, con piacere rileviamo la presenza tra i ragazzi di atleti di più società e tutti con valori che fanno intuire un buon lavoro avviato e future possibilità per un ricambio nelle categorie superiori, il numero di praticanti è ancora una pecca da migliorare, ma se si pensa che fino a un paio di anni fa non c'era neanche il minimo sindacale possiamo essere contenti per il lavoro svolto.

Sono seguite le premiazioni delle gare svolte in mattinata e l'occasione è stata propizia per effettuare anche le premiazioni finali del Circuito Interregionale Sud conclusosi con la prova di Cosenza a giugno e preceduto dalle prove di Lecce in aprile, Modugno a Maggio e Matera a giugno. Presenti quasi tutti gli interessati, premiati con medaglia gli atleti rientrati nelle classifiche secondo i criteri del regolamento del Circuito e con targa le società prime classificate nell' ordine Team Matera, Nest Lecce e CUS Bari. Tutti gli atleti riceveranno anche la maglietta creata appositamente per il circuito e ci si augura di poter ripetere l'esperienza nella prossima stagione.

Dopo il buon pasta party all'interno dello stabilimento Campo Verde che ha ospitato tutta la logistica organizzativa è stata la volta dei più grandi di cui seguirà resoconto apposito.

Le classifiche
Www.tempogara.it