Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Regolamenti Trofeo Puglia Giovani e Adulti: le novità!

Breve descrizione delle modifiche introdotte nei regolamenti validi per 2014
Come avete avuto modo di vedere alcuni giorni fa sono stati pubblicati sul sito regionale i regolamenti dei due trofei Puglia per il 2014, sia quello adulti che quello giovani.

Ecco un sommario delle principali novità rispetto alle edizioni dello scorso anno.
Partiamo dal Trofeo Puglia Adulti.

La novità sostanziale è che sarà richiesta un quota di 50€/gara agli organizzatori come contributo per la creazione di un fondo cassa da destinare per la premiazione finale. Tale decisione è stata presa sostanzialmente per due motivi:

a) le direttive federali indicano esplicitamente ai Comitati Regionali di indirizzare le proprie risorse economiche quanto più possibile verso la incentivazione dell'attività giovanile senza distrarre risorse verso altri settori.

b) Dal sondaggio di inizio anno è emerso che la maggior parte degli atleti sono più motivati a partecipare ad una gara sapendo che la stessa assegna punti validi per il Trofeo.

Versando tale quota pertanto gli organizzatori assicurano agli atleti la possibilità di una premiazione finale (altrimenti non assicurata dal CRPU per il 2014 diversamente a quanto accaduto finora) e contribuiscono a tener vivo l'interesse verso il Trofeo che di contro, assicura loro un numero maggiore di partecipanti alle gare.

Sempre dal sondaggio di inizio anno (i cui risultati saranno pubblicati a breve termine) il criterio di assegnazione punti individuale è risultato gradito alla maggior parte degli intervistati, pertanto è stato riconfermato in toto; analogamente è stato riconfermato il criterio di assegnazione punti per le squadre (somma dei punti individuali) e l'utilizzo del criterio minimo (partecipazione ad almeno tre gare nell'arco della stagione) per poter entrare in classifica individuale.

Più sostanziali le modifiche al regolamento del Trofeo Puglia Giovani.

E' stato introdotto anche per i giovani il "requisito minimo" di partecipazione pari a due gare nel corso dell'anno. A differenza degli adulti però, solamente gli atleti che hanno raggiunto il requisito minimo contribuiscono col loro punteggio alla classifica di società. Questo scelta tende a premiare gli atleti che svolgono attività non saltuaria e, soprattutto, le società che puntano su un gruppo stabile di ragazzi magari a discapito di grandi numeri in una singola partecipazione.

Sono stati modificati anche i "coefficienti geografici", riducendoli rispetto allo scorso anno per evitare situazioni in cui un atleta classificato in una determinata posizione in una gara, grazie al coefficiente geografico più elevato, si vedeva assegnato un punteggio più elevato di quello assegnato all'atleta che lo precedeva nell'ordine di arrivo.

Infine, trattandosi di attività giovanile, diversamente dagli adulti, agli organizzatori non verrà richiesta alcuna quota gara da destinare alle premiazioni finali, il cui onere sarà completamente a carico del CRPU.