Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Aquathlon giovanile di Leporano

Triathlon KIDS e Youth - Leporano (TA) 14/09/2013
Fortemente voluta dalla società organizzatrice Meridiana Triathlon Taranto, la gara è stata organizzata per il solo settore giovanile.

La terza edizione dell'aquathlon non poteva non essere disputata, ma è stata fortemente in dubbio per via di concomitanze molto più importanti che ne avrebbero dovuto determinare la cancellazione.

Non è stato così e la gara, seppur spostata al Sabato pomeriggio, ha consentito a 30 giovanissimi di cimentarsi nell'ormai collaudato incantevole scenario della baia di Saturo.

Ospitati dallo stabilimento balneare di Canneto Beach, che ha messo a disposizione tutti i servizi della struttura, quest'anno, data anche la splendida giornata di sole, si è vista una forte partecipazione di pubblico costituito sia da gente accorsa per l'occasione, ma anche dai bagnanti occasionali, per nulla infastiditi nel dover cedere spazio agli atleti sia in acqua che sui percorsi di accesso che hanno tagliato la spiaggia in due. Questo è un buon segno perché significa che il movimento sta crescendo e con esso anche l'educazione allo sport di chi non lo pratica, ma lo subisce...
Il solito impeccabile supporto in acqua della Taranto Canoa, abili ad evitare sia tagli di percorso che anche direzioni errate da parte degli atleti, ha dato un ulteriore tocco di serietà e precisione a tutta l'organizzazione. Il percorso podistico, invece, tutto articolato all'interno dello stabilimento, ha permesso di evitare anche blocchi del traffico.

La gara, ha visto gli atleti più forti della Puglia sulla specialità. Se escludiamo la sola batteria dei cuccioli (8 e 9 anni), tutti alla prima apparizione o quasi, in tutte le altre batterie si sono visti all'opera atleti che si sono già cimentati a campionati nazionali.

Passiamo alla cronaca.

Nella prima batteria dei Cuccioli, l'atleta di Matera Aurora Ambrosecchia, che era la sola donna, ha gareggiato contro i due pari età maschietti, avendo la meglio grazie ad una gestione più efficace dei cambi risultati invece più laboriosi per i suoi avversari. E' risultato comunque primo di categoria Giulio Semeraro, seguito da Giovanni Mancini entrambi della Meridiana Triathlon.

Nella batteria della categoria Esordienti (10 e 11 anni), pronostici ampiamente rispettati, infatti Francesco Mancini della Meridiana, fresco del 2° posto conquistato ai Campionati Italiani di Aquathlon, ha chiuso con ampio margine dominando la gara già dal primo metro.

La stessa cosa ha fatto la sua compagna di squadra, Stella Bianchi anch'essa titolata del 4° posto conquistato ai Campionati Italiani, arrivando con un ampio margine

Nella batteria della categoria Ragazzi (12 e 13 anni) le gare sono cominciate a diventare più avvincenti. Infatti tra le donne l'atleta della Kuro Hyo Viola Campanelli, quest'anno 4^ ai Campionati Italiani di Duathlon e più volte negli anni precedenti campionessa italiana, quando era nelle categorie kids, ha preso subito la testa della gara. Entrata in acqua, in un circuito disegnato per favorire le atlete di casa, forti nuotatrici, è stata bravissima ad ottimizzare tutte le traiettorie e resistere fino a quando non ha rimesso piede a terra. A quel punto la gara non ha avuto più storia e Fabrizia Semeraro e Simona Pontrelli si sono dovute accontentare della 2^ e 3^ posizione.

Nella gara dei Maschi categoria Ragazzi vi sono stati diversi ribaltamenti di fronte. Nella frazione di corsa sono partiti fortissimo Pollicita (Meridiana), Cinquantasei(Cus Bari) e Leoni(Meridiana). Effettuato il cambio entrava in acqua Leoni per primo, ma puntava la boa sbagliata. Prendeva il comando quindi Lufrano dell'Athletic Matera seguito da Leoni nel frattempo rimessosi in direzione giusta, con Laterza(Meridiana) in rimonta. All'uscita dall'acqua Lufrano usciva per primo seguito da Laterza e Leoni. Le posizioni rimanevano invariate nell'ultima frazione di corsa seppur con distacchi minimi. Da menzionare che Lufrano ha conseguito quest'anno il 2° posto ai Campionati Italiani, Leoni il 6° e Laterza, che purtroppo non ha potuto partecipare ai Campionati Italiani, era alla sua seconda esperienza dopo aver vinto il Triathlon tenutosi la settimana precedente a Modugno.



La categorie Youth A (14 e 15 anni) femminile vedeva la netta vittoria di Angela Altamura in testa da subito e che allungava di molto nel nuoto permettendosi di gestire senza problemi l'ultima parte. Anche lei vanta una partecipazione ai Campionati Italiani.

I maschi Youth A invece se la giocavano fino alla fine. La frazione di corsa vedeva l'atleta Mulas della GP Modugno al comando, ma in acqua rinveniva Grieco di Matera tallonato da Alessandro Cinquantasei (Cus Bari). Finita la frazione di nuoto i due correvano appaiati fino a quando il barese staccava di circa 3 metri il materano. La gara continuava così fino a 50 metri dal traguardo dove Grieco tentava un'azione disperata (forse troppo tardiva) e perdeva di una frazione di secondo. Al terzo posto Mulas. Da menzionare che Grieco ha ottenuto il 11° posto ai Campionati Italiani, mentre Cinquantasei è stato convocato per la coppa delle regioni a rappresentare la Puglia.

La classifica a squadre vedeva l'affermazione della Meridiana Triathlon Taranto seguita dalla Athletic Amatori Matera e dal CUS Bari

Oltre ai primi 3 di ogni categoria, premiati con coppe e medaglie, tutti i partecipanti hanno ricevuto una medaglietta ricordo.

Sin d'ora possiamo dare l'appuntamento per l'anno prossimo, sempre a metà settembre, per la quarta edizione del Trofeo dello Ionio , che ritornerà nella formula che l'ha contraddistinta nelle due precedenti edizioni, ossia aquathlon kids, super sprint e classico.

classifiche individuali e di società
phocadownload/data2013/20130916_181901_pu.xls