Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Successo per l'Aquathlon interregionale a Matera

images/puglia/medium/image.jpg


Partenza in grande del Circuito Interregionale Giovanile Sud. Record di partecipanti a Matera dove si è svolta la prima tappa con il tradizionale aquathlon organizzato dal Team Matera presso il centro Light, con oltre 100 atleti giovani di Calabria, Campania, Puglia e Basilicata, numero mai raggiunto in questa gara.


Buona l’organizzazione guidata da Angelo Rubino e Valeria Agatiello che si sono prodigati insieme a un nutrito numero di volontari per supportare tutte le fasi della manifestazione e le numerose batterie che si sono succedute senza sbavature e senza tempi morti. Di questo dobbiamo ringraziare anche i tecnici delle squadre e gli atleti stessi, subito pronti a seguire le indicazioni dei giudici e ottimizzare i tempi. Visto il numero degli atleti in gara, sempre più alto e il susseguirsi delle prove, veloce e ininterrotto, sarebbe il caso di prevedere la figura dello speaker per commentare l’evoluzione degli atleti e raccontare, intervistare e coinvolgere sempre meglio atleti e accompagnatori.


Tradizionale la sequenza delle prove con la prima parte in piscina e con la corsa lungo la strada limitrofa con percorso impegnativo da ripetere più volte a seconda delle categorie e finale in circuito davanti al numeroso pubblico di atleti in attesa e accompagnatori.


Ben 13 le batterie che si sono succedute, dai più piccoli ai grandi con esibizione iniziale di un atleta che si è cimentato nel paratriathlon raccogliendo i consensi del pubblico e che ha dato un importante esempio ai giovani sulle potenzialità che la mente ha quando il corpo non è in perfette condizioni.


La gara interregionale è cominciata con i Minicuccioli, primi a riempire la vasca in una prova velocissima per durata che ha visto vincere tra le donne Aurora Maggiore della Meridiana Taranto su Silvia Vacca e Sofia Ruscetta della Junior Brindisi, mentre tra i maschi Marco Barbuto della Junior Brindisi ha prevalso su Antonio Sblendorio della Meridiana Taranto e su Ivan Calia e Marco Tragni del Team Matera.


Due sole Cucciole alla partenza di una prova leggermente più lunga, ma bella prestazione per entrambe considerando che il divario finale è stato di soli 10” a favore di Francesca Follia del Team Matera su Estherdama Blasi della Nest Lecce. Tra i maschi invece prova avvincente con 12 atleti alla partenza e molti più genitori a correre su e giù a incitare e guidare i figli. Bravi tutti. Il vincitore è stato Claudio Ambrosecchia del Team Matera avanti a Gabriel Bozza e Andrea Paladino entrambi della società del vincitore.


Per le Esordienti prova ancor più impegnativa dove i 100 metri di nuoto e i 500 metri di corsa cominciano a dare indicazioni importanti. Prima in entrambe le frazioni e al traguardo Aurora Pellegrini della Netium Giovinazzo, che stiamo imparando a conoscere per grinta e tecnica, subito dopo di lei, un’altra atleta interessante per la prestazione odierna, Gaia Caputo dell’Atlas Cosenza che è arrivata a pochi secondi dalla Pellegrini, terza Graziana Fabbrizi della Meridiana Taranto. Tra i maschi miglior prestazione per Marco Viscoso della Netium Giovinazzo che ha prevalso su Gabriele Tondi della MSL Lecce e Matteo Materi del Team Matera.


Con i Ragazzi cominciano a vedersi sempre più elementi che indicano potenzialità e talento, ci troviamo di fronte a atleti in diverse fasi di crescita con capacità eterogenee non sempre derivanti dall’allenamento, che evidenziano qualità congenite in grado di indicarne le potenzialità future oltre che attuali. Tra le donne ha vinto nettamente Erica Ciccolella della Netium Giovinazzo, ben conosciuta nell’ambiente del triathlon per caparbietà e capacità prestativa, ha preso le redini della gara dal primo metro e le ha tenute fino al traguardo, dopo di lei è giunta Aurora Ambrosecchia del Team Matera, molto brava in entrambe le frazioni e terza è giunta Valentina Arganese della Junior Brindisi altra buona atleta. Tra i maschi Il Team Matera ha presentato al via un ottimo nuotatore che si è rivelato anche ottimo podista andando a vincere con ampio margine, Walter Cazzetta ha mostrato ottime capacità e speriamo di sentir parlare di lui ancora a lungo. Al secondo posto Daniel De Benedetto della Canottieri Napoli e terzo Federico Tondi della MSL Lecce.


A seguire è toccato alle Youth A donne con dominio di Maddalena Mangiullo della Nest Lecce all’ennesima vittoria stagionale, la ragazza è stata brava a contenere il distacco a nuoto rispetto a Martina Maione della Canottieri Napoli e a superarla nella corsa dove ha mostrato ottima pinta e alta frequenza, seconda la Maione e terza una bravissima Barbara Quarta uscita molto bene dalla piscina e capace di correre con buon ritmo guadagnandosi un bel podio.


Tra i maschi non c’è ancora il dominatore completo nelle due specialità e il campo è ancora aperto a risultati diversi tra loro, quindi c’era attesa per vedere le evoluzioni di questi giovani per capire dove andrà il futuro, un futuro radioso a vedere il risultato del vincitore, Stefano Perta della Otrè Noci, uscito nettamente primo dall’acqua e capace di correre a ritmi sempre più alti rispetto alle gare precedenti, il suo quarto tempo nella frazione di corsa, vicinissimo ai primi, fa ben sperare per il futuro. Secondo Andrea Tamborrino della Nest Lecce molto bravo nella corsa condotta a ritmo alto, ma non in grado di impensierire Perta per il primo posto sul podio, terzo, per soli 2 secondi, Ivan Ruggieri del Team Matera dopo una volata avvincente con Tamborrino. Dispiace per Fabio Gargiuolo, squalificato per partenza anticipata in acqua, che era giunto secondo al traguardo, di lui, insieme agli altri protagonisti vogliamo però evidenziare ottime capacità e siamo sicuri che saranno protagonisti nelle prossime gare. Oltre al miglior tempo nel nuoto di Perta vogliamo evidenziare il miglior tempo nella frazione di corsa che è stato ottenuto da Francesco Fabbrizi della Meridiana Taranto anche perché è bene capire che sono tanti i nomi dei giovani bravi nel triathlon dalle nostre parti.


Unica batteria per Youth B e Junior donne, davvero poche in gara per vari motivi mentre vorremmo farne di più di batterie. Tra le youth B testa a testa in acqua per Stefania Barletta della Otrè Noci e Vanessa Lafronza della Netium Giovinazzo, le due hanno subito staccato Carola Giannone della Nest Lecce. Dopo la transizione Lafronza allunga il passo andando a vincere nettamente su Barletta e Giannone. La gara Junior femminile è uno scontro in famiglia tra sorelle, entrambe della Nest Lecce. In acqua è Anna Mangiullo a precedere la sorella Maria di pochi secondi, ma sulla terraferma Maria riesce a recuperare lo svantaggio e andare a vincere per soli 6 secondi. Encomiabili le due ragazze, sempre presenti alle gare e capaci di esibire tanta volontà e determinazione che speriamo gli altri ammirino e prendano come esempio.


Tanti gli Youth B uomini al via, due le batterie dedicate a loro purtroppo, poiché sono venute a mancare possibilità di scontro diretto e riferimenti sul campo, l’incastro dei tempi registrati ha premiato Gabriel Lufrano del Team Matera che ha nuotato finalmente a buona intensità, ma è stato imperativo nella corsa con il migliore parziale sui circa 2km del percorso, il ragazzo conferma doti rare che deve coltivare sempre meglio se vuole arrivare dove merita. Secondo Francesco Laterza della Meridiana Taranto, altro atleta talentuoso che ha stabilito tempi molto buoni sia nel nuoto che nella corsa che ha preceduto di un solo secondo il terzo classificato, Giuseppe Ventaglini della Otrè Noci miglior tempo assoluto nel nuoto, ma bravo anche nella corsa dove sono ben visibili i miglioramenti tecnici. Di questa gara ci piace evidenziare anche le prestazioni di Luciano Pignatelli, quarto, che sta tornando ai livelli del 2015, Luca Leoni che sempre molto performante nel nuoto stavolta non ha fatto seguire la frazione di corsa brillante alla quale ci aveva abituato e Antonio Sibilia con ottimi spunti nelle due frazioni.


E bella gara anche l’ultima, quella Junior uomini, molto combattuta sin dalle prime bracciate. È però Alessandro Grieco del Team Matera a prendere il largo in acqua e i 15” con i quali precede gli inseguitori immediati gli sono sufficienti per gestire bene la corsa, nella quale fa segnare il miglior parziale, e andare a vincere con oltre 40” di margine su un tenacissimo Thomas D’Onghia della Otrè Noci capace di rintuzzare il ritorno di Daniele Rocca dell’Atlas Cosenza e Joseph Iannotta della Junior Brindisi con i quali dà vita a una volata incertissima. Secondo quindi D’Onghia e terzo Rocca, ci spiace per Iannotta che quest’anno sembra molto più costante e al quale auguriamo i risultati che merita per l’impegno che sta evidenziando.


Medaglie per i tanti protagonisti della giornata e trofeo Light che va allo squadrone di Matera che con gli oltre 30 atleti presenti mostra evidenti segni di crescita come società, seconda squadra la Netium Giovinazzo e terza la Nest Lecce.


In allegato è possibile leggere i risultati delle gare con rilevamento dei tempi parziali nelle due frazioni, non essendo i risultati ufficiali è possibile che vi siano errori di calcolo, ma sono certi i tempi complessivi. Li pubblichiamo poichè potrebbero essere di aiuto ai tecnici.


Conclusa la giornata di gare va evidenziato l’enorme aspetto sociale che in queste manifestazioni traspare con la costante di un gruppo sempre più numeroso di giovani che hanno il piacere di incontrarsi per salutarsi nei rari momenti che il calendario propone e scambiarsi, a voce, opinioni, impressioni e desideri che in settimana esprimono sui social. L’impegno grande dei tecnici e dei genitori, sempre disponibili a sacrificare intere giornate per dare seguito ai sogni dei figli, vede anche in questi momenti la giusta gratificazione e allora appuntamento a Bari, domenica 19 con la seconda prova del circuito interregionale, col triathlon valido anche per i titoli regionali giovanili e per il trofeo Coni


Risultati Matera con parziali