Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Per un sereno 2021 che ci riveda tutti insieme.

images/puglia/medium/100068_6e388e_830x479.jpg

Si è chiuso il 2020, un anno che ricorderemo a lungo.

Per molti, troppi, è stato un anno veramente difficile. Per i nostri anziani, che vivono nella paura di essere contagiati, per i ragazzi costretti a rinunciare allo stare insieme, qualcosa che è fondamentale per la loro crescita psicologica, per chi ha perso il lavoro e non sa ancora quando lo riavrà.

Il 2020 ha privato noi triathleti del piacere di stare insieme, di gareggiare, di incontrarci e di viaggiare.
Fortunatamente siamo stati in grado di recuperare una parte della stagione negli ultimo periodo dell'anno, comunque troppo poco rispetto alle nostre aspettative iniziali.
Se gli age group hanno comunque avuto modo di rivedersi, sia pure in maniera ridotta, sono stati i ragazzi e le ragazze i soggetti più fortemente penalizzati.

Per alcuni  mesi ad essi è stata preclusa la possibilità di allenarsi e di gareggiare, e sappiamo tutti, quanto sia importante per loro il momento agonistico.
Nonostante gli sforzi operati dalle Società molti ragazzi hanno abbandonato.

La Federazione ,ed il Coni hanno messo in atto aiuti economici a sostegno principalmente delle Società giovanili, ma sappiamo bene quanto questi sostegni, per quanto essenziali, spesso non siano  sufficienti ad impedire questa emorragia di giovani atleti.
Noi come Comitato Puglia, in collaborazione con il Responsabile Territoriale Giovanile Mastrofilippo ed il Coordinatore Tecnico di Macroarea Ruggeri, abbiamo promosso incontri con i tecnici on line e sul campo e dei raduni nel rispetto delle normative anticovid, ed abbiamo organizzato una gara aperta a tutte le categorie giovanili, il Duathlon Kids e Youth di Porto Selvaggio, il 27 settembre, unica gara giovanile in Italia organizzata da un Comitato Regionale.

Dopo Porto Selvaggio è stata la volta del Triathlon medio di Borgo Egnazia, gara giunta alla seconda edizione, e valida quest'anno come Campionato Italiano individuale e di Società, che si è rivelata un grande successo con quasi 700 atleti giunti da varie parti d'Italia.
Quindi in qualche modo qualcosa si è fatto.

Purtroppo abbiamo perso appuntamenti importanti come il duathlon di Barletta e di Seclì, il triathlon di Trani, e Zerobarriere , ossia la finale del Circuito Paratriathlon che avremmo organizzato a Bari come Comitato, più ovviamente tutte le gare giovanili in programma e nuove gare che avevamo iniziato a progettare.

Non abbiamo potuto svolgere il corso di formazione per Tecnici Istruttori che avremmo tenuto nella prima parte dell'anno, ma che comunque è stato sostituito dal corso online, come pure on line si sono svolti gli aggiornamenti per tecnici.

Tutto questo ci serve per fare meglio e di più in questo nuovo anno, un 2021 che sarà purtroppo segnato, soprattutto nei primi mesi da restrizioni pesanti, basti pensare alle piscine ed alle palestre ancora chiuse.

Sarà anche l'anno del rinnovo del Comitato Regionale, le elezioni si terranno domenica 7 febbraio, e delle elezioni nazionali il 14 marzo a Roma.

Comunque vada sono sicuro che il movimento del Triathlon Pugliese saprà trovare le energie necessarie per ripartire di slancio e recuperare quello che abbiamo perso.

Auguri di buon anno a tutti e cerchiamo di rimanere sani.

Claudio Meliota.