Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Scambio di auguri via web con il Presidente Nazionale FITri Riccardo Giubilei e le società Pugliesi.

images/puglia/medium/Schermata_2021-04-03_alle_18.10.26.png

Nel pomeriggio del sabato Santo si è tenuto via Zoom il primo incontro tra il Comitato Regionale FITri Puglia, presieduto da Antonio Tondi e le società Pugliesi.
Molto partecipato, ha visto la piacevole sorpresa della presenza del Presidente Nazionale Riccardo Giubilei che ha voluto dare i suoi personali Auguri di Buona Pasqua!
Il Presidente ha colto l'occasione per parlare dei progetti in atto e futuri, con un focus particolare sui giovani, volendo poi ascoltare il resoconto dei primi 50 giorni di attività del neo eletto Comitato. Tondi ha raccontato di un periodo ancora breve, ma intensissimo, che ha portato il Comitato a rimettere in moto la macchina governativa del triathlon pugliese. La dottoressa Arianna Antelmi, laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive e triathleta sin da giovanissima, è stata incaricata dal Comitato di essere il primo contatto con le società affiliate; inoltre, il Presidente stesso ha percorso tanti chilometri per incontrare le tante realtà della Regione, per conoscerle meglio e raccogliere le prime necessità e obiettivi delle società. E' ripartita l'attività comunicativa di Fitri Puglia, con la nuova pagina social ufficiale su Facebook ed il sito internet. Importante anche il webinair di sabato scorso, organizzato dalla Icos Manduria, con il quale è stato compiuto il primo passo verso una più stretta collaborazione con le Federazioni Nuoto e Atletica Leggera. In merito all'immediato futuro, Tondi ha ribadito che sono già in cantiere diverse iniziative: l'insediamento di tavoli di lavoro regionali, l'impegno ad una presenza più incisiva nelle scuole, un progetto per i giovanissimi triathleti (che sarà presto presentato alla Consulta Nazionale), un programma importante delle manifestazioni (che vedrà la sua concreta  realizzazione  quando la situazione sanitaria lo permetterà).
Interessante lo scambio di idee che ne è conseguito, con gli interventi di diversi responsabili societari. L'incontro si è chiuso con gli auguri del Comitato e con l'esortazione che una Federazione di tutti, e grazie al lavoro di tutti, possa portare finalmente il triathlon alla notorietà che merita.