Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Primo raduno nazionale sviluppo Youth B

images/puglia/medium/059622EB-7A7B-41ED-9964-0C1037CE598A.jpeg

Si è concluso venerdì scorso il primo Raduno nazionale sviluppo dedicato alla categoria Youth B: 40 tra ragazze e ragazzi selezionati dai territori di tutta Italia, in modo numericamente uguale, dai rispettivi CTM. Tutta l’Italia quindi , rappresentata a Spresiano (Tv) ,dopo i campionati italiani di triathlon giovanili del 17 e 18 luglio.
Presenti anche tanti tecnici giovanili che hanno avuto la possibilità di confrontarsi e formarsi.

“La  scelta di coinvolgere atleti di tutte le Macro aree si è rivelata vincente ,sono stati  4 giorni  densi di emozioni ,fatica e condivisione di momenti importanti per lo sviluppo dei nostri giovani” afferma il consigliere nazionale Fabio Pruiti, presente insieme, tra gli altri, al Coordinatore tecnico Alberto Casadei e al tecnico del Programma attività Giovanili Luca Facchinetti.

Per la Puglia, selezionati dal CTM Antonello Mastrofilippo, Maia Passaseo (Nest Lecce), Aurora Pellegrini (Atletica Tommaso Assi Trani), Vincenzo Luce ed Andrea Ribatti (All Tri Sports Barletta). Ci hanno inviato le loro positive impressioni.

“Questi 4 giorni all'insegna dello sport del triathlon hanno segnato noi 4 pugliesi in maniera molto significativa. Nella fantastica cornice del lago le bandie, lo staff federale, accompagnato dai tecnici di tutta Italia, ha creato un gruppo di atleti davvero molto solido che è stata la vera forza del raduno FITri young. Inoltre grazie alla grandissima preparazione dei due coordinatori Alberto casadei e Luca facchinetti, questo raduno è stato ricco di allenamenti tecnici e specifici per la nostra disciplina che siamo certi ci aiuteranno a crescere. Divertimento e nuove conoscenze non sono mancate, e speriamo non mancheranno anche per il futuro. Ad maiora semper”