Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

NOMINE TECNICHE REGIONALI

images/toscana/medium/paratriathlon_logo.png

Marchio FITRIComitato Toscana Copia


DELEGATO TECNICO ATTIVITA' REGIONALI


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Dr. Pratesi Nicola


OBIETTIVI:


Divulgare presso le società del Territorio Toscano, procedure, norme e regolamenti vigenti e contribuire a migliorare il livello qualitativo delle gare svolte sul territorio.


MODALITA’:



  1. Opera in stretto accordo con il Direttore sportivo F.I.Tri e con il suo staff tecnico attraverso consigli, pareri , opinioni e quant’altro necessario per fornire consulenze Tecniche per il miglior funzionamento del CRTO;

  2. Su espresso mandato del CRTO vigila sulla corretta applicazione dei Regolamenti Tecnici sui campi di gara per tutte le gare che vengono disputate sul Territorio Regionale, in piena sintonia con il Giudice gara, rilasciando una relazione conclusiva al CRTO stesso stilata assieme al Referente dell’Organizzazione gara e con la collaborazione del Delegato Provinciale (DP) se presente è compito del DP coordinarsi per tempo con il DTAR;

  3. Su espresso mandato del CRTO relativamente alle gare che assegnano i Titoli Regionali: o Effettua un sopralluogo preventivo sui campi di gara, effettua una riunione Tecnica con tutti i responsabili dei Settori dell’organizzazione, si coordina con il Giudice Arbitro, Vigila sulla piena applicazione del protocollo di premiazione previsto dal CRTO,  Può esprimere parere tecnico non vincolante per l’organizzatore per modificare la gara od annullarla.


download


DELEGATO TECNICO REGIONALE ATTIVITA' GIOVANILE


Dr. FASANO ENZO


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


OBIETTIVI:


Promozione presso le società del Territorio Toscano, procedure, norme e regolamenti vigenti e contribuire a migliorare il Settore Giovanile.


MODALITA’:


Programmare, costruire e coordinare l’Attività Giovanile sia promozionale che agonistica. L’attività giovanile è regolata dal Programma Attività Giovanile e dalla Circolare Gare Giovani, aggiornato all’anno in corso, nel quale sono disciplinate le attività, il calendario degli eventi a carattere nazionale e il regolamento tecnico specifico per le categorie giovanili. Il Delegato propone al CRTO e mette in essere ogni opera mirata al miglioramento del Settore di riferimento. L’attività del Delegato non è strutturata per favorire la finalizzazione del risultato agonistico giovanile ma per promuovere la crescita e lo sviluppo completo di tutte le potenzialità del settore.


 


download1


RESPONSABILE REGIONALE SETTORE SCUOLA


Dr. Auriemma Mimmo


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


OBIETTIVI:


Attivare, programmare le attività multidisciplinari nell’ambito scolastisco correlate direttamente o indirettamente al MIUR, curando le procedure, norme e regolamenti vigenti, progetti al fine di contribuire a migliorare il settore.


MODALITA’:


Stabilire un rapporto più diretto con il mondo scolastico, coordinare tutte le diverse espressioni del triathlon realizzate nell'ambito della scuola, a tutti i livelli; operare attraverso i propri organi periferici, i comitati regionali, e i rappresentanti locali di settore, tutti docenti, che oltre ad essere tecnici di triathlon, possiedono una conoscenza approfondita dell'istituzione scolastica; inoltre coordinare con il Referente Regionale e per quanto stabilito dalla Federazione Settore Scuola:



  1. Attiva rapporti di collaborazione con gli “ex provveditorati agli studi – settore SPORT” in piena collaborazione con il Delegato Provinciale;

  2. Attiva la promozione presso le scuole della Provincia dei Progetti per la Scuola Primaria e per la Scuola Secondaria di primo e secondo grado in piena collaborazione con le società sportive del territorio ed assieme a queste, organizza le gare di fine anno scolastico ed i GSS a livello Provinciale e regionale, coordinandosi con il Delegato Tecnico Regionale Attività Giovanile;

  3. Promuovere la formazione degli insegnati di educazione fisica che volessero partecipare ai corsi di formazione che la federazione può fare in Regione.


 


 



RESPOSABILE REGIONALE PARATRIATHLON


Sig. Sellari Mauro


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


OBIETTIVI:


Attivare, programmare le attività nell’ambito paralimpico correlate direttamente o indirettamente al CIP, curando le procedure, norme e regolamenti vigenti, progetti al fine di contribuire a migliorare il settore.


MODALITA’:


Promuovere, valorizzare ed accrescere il settore Paralimpico, volto allo sviluppo della ‘cultura triathlon’. Sviluppare e diffondere le regole del paratriathlon che sono un adattamento delle regole del triathlon alle differenti tipologie di disabilità, di conseguenza con la valorizzazione delle capacità individuali.


 


 


Il Consiglio Regionale Toscana augura ai neo assegnatari di incarichi un proficuo lavoro nel pieno interesse comune, al fine di apportare al Movimento volori miglioativi.