Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

XX edizione Pegaso per lo sport ... Valori e Buccoliero protagonisti, che emozione!

images/toscana/medium/IMG_20180405_224653_813.jpg


 


Ieri pomeriggio al Teatro della Compagnia a Firenze, la ventesima edizione del Pegaso per lo sport, classicissimo premio della Regione Toscana per coccolare i propri portacolori, ha visto partecipe anche il nostro Comitato Regionale grazie ai risultati sportivi di Gianluca Valori (ASD Youcan) e Pier Alberto Buccoliero (Firenze Triathlon) che nella stagione agonistica passata hanno portato lustro alla regione rispettivamente con un'argento ed un bronzo in World Cup.

Il Pegaso d'oro è andato alla formazione di calcio femminile della Fiorentina Women's.


Sul palco, a distribuire i premi ad atleti e squadre, oltre a Stefania Saccardi, il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Toscana Massimo Porciani, il vicepresidente del comitato regionale del Coni Giancarlo Gosti, e il vicepresidente Ussi, Unione Stampa Sportiva Italiana, Franco Vannini.

 

"Il Pegaso – ha detto in apertura Stefania Saccardi - vuol premiare lo sport toscano a tutto tondo, quello che vince e quello che non vince ma che aiuta ad includere, a integrare, a lottare contro pratiche scorrette come il doping, quello che fa crescere prima come persone e poi come atleti. Un riconoscimento anche a chi da una mano affinché tutto questo possa accadere, le famiglie, i dirigenti e Soprattutto i volontari, parte essenziale di questo mondo".

 

"Lo sport ha una grande valenza sociale e la Toscana sa, da sempre, esaltare e mettere in evidenza questo aspetto. Il Pegaso premia gli atleti che vincono, e che danno l'esempio a tutti gli altri, ma anche tutte le persone, volontari e dirigenti, che rendono possibile tutto questo", ha detto Giancarlo Gosti, vice presidente CONI Toscana, mentre Massimo Porciani, presidente del Comitato italiano paralimpico Toscana, ha affermato come "Il C.I.P., soprattutto negli ultimi anni ha assunto un ruolo sempre più importante in questo evento, a testimonianza di come lo sport paralimpico si stia sempre più intrecciando con il movimento globale sportivo. Adesso non siamo più una federazione a sé stante e i nostri atleti praticano le loro discipline nelle altre federazioni, a contatto con gli atleti normodotati".

 

"Un premio giunto alla ventesima edizione – ha detto Franco Vannini - è già sinonimo di garanzia, se poi ci mettiamo che danno il loro sigillo oltre alla Regione che l'organizza anche Coni e Cip e Ussi, allora si capisce facilmente perché questo riconoscimento sia sempre più ambito dagli atleti toscani. Atleti toscani che si distinguono per i loro prestigiosi successi a testimonianza di una vitalità sportiva della nostra regione. I dati del recente Rapporto regionale dello sport lo dicono con chiarezza:  941.000 (circa un quarto della popolazione) pratica almeno uno sport in via continuativa e oltre 2milioni svolgono attività sportiva. Quindi noi, come giornalisti, abbiamo il dovere di prestare un orecchio più attento anche verso coloro che non sono professionisti".

 

Tornando ai nostri ragazzi, che saranno impegnati in raduno con la nazionale italiana al Resort di Poggio all'Agnello a Piombino dal 10 al 21, e contemporaneamente si cimenteranno nella prima gara di Paratriathlon della stagione ad Ostia il 14 Aprile su distanza Sprint, in preparazione alle prime gare internazionali che inizieranno in Spagna ad Aguilas con una World Cup.

 

Durante gli allenamenti in Toscana, il settore federale del Paratriathlon organizzerà anche una "Serata Promozionale" per la disciplina in programma giovedì 19 alle ore 20 presso la sala conferenze del Resort, dove grazie al patrocinio del CIP Toscana ed al grande coinvolgimento del nostro CRTO saranno invitati tutti i tecnici, dirigenti, atleti ed interessati al settore Paratriathlon per poter accrescere ancora di più la nostra cultura sportiva e far crescere questa nostra disciplina che ci ha visto partecipi in prima linea anche in questo inizio di stagione agonistica grazie ai Campionati Italiani di paraduathlon che si sono tenuti il 25 Febbraio a Montelupo Fiorentino