Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

IL TRIATHLON DELLE GRANDI OCCASIONI A PIEDILUCO

images/umbria/11692691_853199524771845_27395006699454750_n.jpg

Un fine settimana a tutto triathlon è andato in scena nello splendido scenario di Piediluco sabato 4 e domenica 5 luglio. Sotto l'accurata regia di Alessandro Cassetti e degli amici del CCP Piediluco Triathlon si sono svolti infatti il TNatura Arena Speed ed il TNatura Piediluco Wild. Oltre 150 atleti sono accorsi in Umbria per confrontarsi in due triathlon davvero selettivi che hanno entusiasmato partecipanti e spettatori. L'umbria della triplice cresce grazie al lavoro quotidiano del Comitato Regionale, delle Società umbre e dei singoli tesserati ed appassionati e si propone al panorama delle gare italiane con gli appuntamenti di luglio e di settembre, a Terni, per il triathlon del Drago. La strada è quella giusta: ora si tratta di cambiare passo! Ecco le parole di Alessandro Cassetti, responsabile del settore triathlon del CCP Piediluco e factotum del fine settimana:


 


"Quello appena trascorso è stato un fine settimana di energia pura: 150 atleti da ogni parte d'Italia, con le famiglie al seguito, con presenza Australiane e Statunitensi, che si sono presentate al via per vivere due giorni di intensità e natura; un'esperienza forte e coivolgente per tutti i partecipanti. Sono felice di poter dire che il Piediluco Triathlon Arena è stato realmente un campo sano di combattimento in cui gli atleti hanno saputo dare prova di forza e determinazione, in una condizione climatica di eccezionale caldo, lungo percorsi duri e selettivi. Abbiamo avuto l'onore di avere come starter un vero e proprio emblema dello sport italiano e mondiale come il campione olimpico Agonisto Abbagnale, accompagnato dal Delegato Provinciale del Coni Stefano Lupi. Colgo l'occasione per ringraziare il Delegato Regionale della FItri Umbria Riccardo Giubilei per l'impegno e la presenza sul campo, che dimostra la volontà di voler essere parte attiva di questo sport e del movimento" 


 


Per la cronaca, il protagonista assoluto è stato Fabrizio Bartoli della società Triathlon Cremona che ha taglliato per primo il traguardo di entrambe le gare, chiudendo il triathlon sprint in 1 ora, 16 minuti e 9 secondi, seguito dal forte atleta di casa Sandro Maria Crocelli del CCP Piediluco, che ha tagliato il traguardo in 1 ora, 17 minuti e 38 secondi; terzo classificato Stefano Berionne del Team Forhans, che ha terminato la sua fatica in 1 ora, 22 minuti e 11 secondi. Per il podio femminile, doppietta del Perugia Triathlon, con Chiara Venturi e Monia Pelafiocche che hanno tagliato il traguardo mano nella mano in 1 ora, 43 minuti e 57 secondi, seguite da Elisabetta Zerini, atleta di casa del Terni Triathlon, che è salita sul terzo gradino del podio chiudendo la sua gara in 1 ora, 46 minuti e 4 secondi. Ancora Fabrizio Bartoli è stato protagonista anche nella gara di domenica: il forte atleta toscano ha tagliato il traguardo in 2 ore, 14 minuti e 12 secondi; secondo è giunto Antonello Pallotta, che corre per i colori della Granbike Triathlon, in 2 ore, 20 minuti ed 1 secondo e terzo Davide Pojer, portacolori della A.S.D. Varese Triathlon, che ha chiuso la sua gara in 2 ore, 25 minuti e 19 secondi.