Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

2015: UN ANNO DA RICORDARE...

images/umbria/spumante-stappato.jpg

 



Si avvicina la fine di questo intenso 2015 ed è già tempo di bilanci per il movimento del triathlon umbro, dopo la prima vera stagione che ci ha visti lavorare nella nuova delegazione regionale Fitri Umbra. Un anno davvero intenso quello trascorso che ha sancito il definitivo "cambio di passo" del triathlon nella nostra regione, grazie all'impegno profuso dalle società sportive del territorio, dai dinamici presidenti e referenti e dal gruppo di lavoro regionale. In qualità di Delegato Regionale non posso che essere estremamente soddisfatto dei risultati conseguiti che hanno visto la piccola Umbria ritagliarsi un ruolo di primissimo piano nel panorama nazionale del triathlon, consolidando un solido e proficuo rapporto con i vertici della Fitri Nazionale, il CONI Umbria ed i vertici Istituzionali della Regione dell'Umbria e delle città di Perugia, Terni, Spoleto e Foligno. I dati del 2014 ci avevano già consegnato una realtà territoriale in grandissima crescita, con il raddoppio delle Società sportive e con 212 tesserati per un 58% di incremento che aveva fatto salire l'Umbria sul gradino più alto del podio, fra tutte le regioni italiane, per percentuale di crescita di tesserati; oltre a ciò, 2 erano state le gare organizzate in Umbria: il 29 giugno il Triathlon del Monte nel Parco Naturale del Trasimeno ed il 17 agosto una tappa del TNatura Italian Series a Piediluco.  Ma è il 2015 l'anno in cui il triathlon umbro ha definitivamente spiccato il volo. Già a febbraio ci eravamo presentati al mondo sportivo regionale ed all'Umbria grazie al primo UMBRIA FITRI OPEN DAY organizzato a Terni, presso Palazzo Spada, alla presenza dei vertici Nazionali della Fitri; avevo avuto modo di moderare, in qualità di Delegato Regionale Fitri Umbria, un interessantissimo confronto tra il gruppo di lavoro regionale composto da Mauro Cimicchi, Riccardo Diliberto, Katiuscia Dormi, Alessandro Cassetti, ed Alessandro Fancelli, il Presidente Nazionale Luigi Bianchi, il Presidente della Consulta Federale Roberto Contento, il Presidente Regionale CONI Umbria Domenico Ignozza, l'Assessore Regionale allo Sport Fabio Paparelli, il Sindaco di Terni Leopoldo di Girolamo, il Delegato Provinciale CONI Terni Stefano Lupi ed l'Assessore Comunale allo Sport Emilio Giacchetti. Mettere tutti i vertici del triathlon nazionale e regionale e le maggiori Istituzioni umbre del Coni e della Regione intorno ad un tavolo, di fronte alle Società sportive umbre ed a tanti appassionati, aveva quindi sancito l'inizio di un percorso importante e foriero di grandi novità. A conferma di ciò, sono arrivati subito i confortanti risultati del tesseramento 2015 in cui le società sportive del territorio sono riuscite non solo a confermare tutti gli iscritti, ma addirittura ad aumentarli fino a raggiungere quota 232 tesserati (nello specifico 61 per il CDP Perugia Triathlon, 54 per il Triathlon Trasimeno, 53 per il Terni Triathlon, 42 per il CCP Piediluco Triathlon e 22 per la Delfino Spoleto), l'Umbria della triplice, nella stagione appena trascorsa, ha inoltre più che  raddoppiato l'offerta di gare. Abbiamo infatti avuto l'onore di ospitare per la prima volta i Campionati  Nazionali Giovanili individuali ed a squadre di Duathlon a Perugia, il 18 e 19 di aprile, ad opera del Trasimeno Triathlon in cui oltre 600 ragazzi si sono datti battaglia grazie ad una organizzazione davvero impeccabile ed apprezzatissima, per poi proporre un'intensa due giorni di successo a Piediluco, grazie all'organizzazione del CCP, con il TNatura Arena Speed ed il TNatura Piediluco Wild il 4 e 5 di luglio, per poi chiudere in bellezza il 20 settembre con il Triathlon del Drago, lo sprint di rank nazionale, tappa finale del Campionato Interregionale delle Terre di Mezzo tra Lazio, Umbria e Molise, organizzato dal Terni Triathlon, che ha visto la presenza di oltre 250 atleti. La piccola Umbria si è così proposta al panorama nazionale del triathlon con l'umiltà e la voglia di lavorare che le è propria, ma senza timori reverenziali e con tante appassionate idee e proposte, forte di un territorio decisamente vocato all'organizzzione di eventi legati al triathlon. Ma il 2015 è stato anche l'anno del lancio dell'attività giovanile: per la prima volta il CONI Umbria ha inteso approvare e finanziare un progetto della Delegazione Regionale per la diffusione del triathlon nelle scuole. E così, il Perugia Triathlon ed il Terni Triathlon, che hanno aderito all'iniziativa, hanno tenuto, attraverso tecnici federali appositamente formati, una serie di lezioni da settembre a dicembre nelle scuole primarie A.Fabretti e XX Giugno di Perugia e Giuseppe Mazzini, Vittorio Veneto ed Anita Garibaldi di Terni, coinvolgendo oltre 500 bambini suddivisi in 21 classi di III, IV e V elementare: un vero successo. L'entusiasmo degli alunni e l'apprezzamento delle Presidi e degli insegnanti riscontrato per il progetto "Triathlon per le Scuole" mi ha da subito indotto a prendere contatti con i vertici del CONI Umbria, in modo da poter proporre il secondo modulo di attività. Ma è anche sul livello Nazionale che la nostra Delegazione Umbra è riuscita ad accreditarsi con successo, tanto da propormi, in qualità di Delegato Umbro, nella Commissione Nazionale Marketing & Propaganda insieme al Delegato della Provincia autonoma di Trento Gianluca Tasin ed al Presidente del Comitato Regionale Puglia Claudio Meliota: ho avuto così modo, insieme ai miei colleghi, di presentare una serie di proposte alla Consulta Nazionale Federale per la crescita del triathlon e la relativa diffusione, apprezzate ed approvate da tutti i Presidenti e Delegati italiani. A nome dell'Umbria ho inteso inoltre presentare il progetto "Gioco a fare Triathlon" per l'acquisto di biciclette MTB e caschetti, che la commissione nazionale ha approvato e finanziato: proprio in queste ore stiamo ultimando le incombenze amministrative ed a brevissimo la Delegazione Umbra avrà a disposizione le biciclette, fornite di caschetti, che potremo utilizzare per una serie di iniziative di propaganda sul territorio che le Società ci proporranno o che il gruppo di lavoro saprà studiare. Come vedete, un anno davvero intenso che ci ha coinvolti in un lavoro quotidiano proficuo ed appagante: il triathlon umbro cresce grazie all'impegno di tutti noi, delle Società, dei dirigenti, degli atleti, del gruppo di lavoro regionale, della Delegazione Fitri Umbria e dei tanti appassionati che, giorno dopo giorno, contribuiscono alla diffusione di questa splendida disciplina. Il 2016 è alle porte e, tra i tanti obiettivi ambiziosi che ci siamo posti insieme alle squadre del territorio, c'è quello di investire sui più giovani, incrementando e sviluppando le scuole triathlon ed i settori giovanili della nostra regione. Grazie a tutti per il lavoro quotidiano e la qualità del vostro impegno: rappresentre una Federazione regionale così dinamica ed ambiziosa è davvero un onore. Buon triathlon a tutti...


Riccardo Giubilei