Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Raduno delle Liste di Accesso al Programma di Sviluppo Nazionale di Ala (TN) del 29-31 marzo

images/2018/raduni_giovani/ala/medium/ala2.jpg

ala1


 


Dal 29 al 31 marzo si è svolto ad Ala (TN) il primo camp del 2018 dedicato alle liste di accesso al programma di sviluppo nazionale (e-LN) che ha visto coinvolti i giovani di 15 e 16 anni. Il programma viene svolto attraverso il “Progetto Talenti 2020”, strutturato dalla sinergia tra Coni e provincia autonoma di Trento e implementato nel Cerism di Trento.


Il Focus del raduno è stato suddiviso nei tre punti seguenti:
Osservazione: osservare le competenze, capacità e abilità di base dei giovani atleti nelle specifiche discipline, e nei test fisici presso il CeRiSM.
Conoscenza: conoscenza del gruppo squadra che servirà da stimolo e controllo per il singolo individuo
Stimolazione: stimolazione di molteplici Skills, esortazione del pensiero attivo, sviluppo delle capacità di esposizione delle esperienze allenanti e cooperazione con il gruppo.


Le esercitazioni e le attività proposte miravano a sviluppare alcuni componenti dei pilastri fondamentali di un’attività di sviluppo strutturata che assumono particolare valenza per questa fascia di età. Godersi l’allenamento indipendentemente dalle difficoltà e la sfida generale, sviluppare la propria identità all’interno del gruppo Saper fare scelte migliori e adatte per l’alimentazione, dimostrare un buon equilibrio tra le attività quotidiane. Apportare le idee e le considerazioni in discussione sull’allenamento con il gruppo e lo staff, fare in autonomia le operazioni di base di intervento sulla bicicletta, gestire in autonomia tutti i materiali accessori all’allenamento. Esplorare i propri limiti (test equilibrio, flessibilità, velocità, forza, coordinazione) e saper gestire la sommazione dei carichi.


Il raduno ha ottenuto successo negli obiettivi grazie all’entusiasmo dei giovani atleti, che hanno affrontato il percorso con grande partecipazione attiva, e alla guida dello Staff Fitri e agli operatori del progetto.


ala3


ala4


/>