Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Il Triathlon sardo celebra i suoi campioni

images/2017/comitati_regionali/sardegna/fitri_sardegna_premiazioni_2017_febbraio.jpg

 

La "Conferenza Regionale del Triathlon in Sardegna" ha premiato i campioni regionali di specialità del 2016 e conferito alcuni premi speciali agli atleti che si sono distinti in campo nazionale ed internazionale e portato lontano lo slogan “Sardegna, isola del triathlon”.
Sabato scorso alla presenza della presidente della facoltà degli studi umanistici Rossana Martorelli e del presidente federale Luigi Bianchi sono stati inoltre illustrati i calendari e gli eventi per il 2017 che si apre questa domenica a Cagliari

Nella prestigiosa Aula Wagner del Campus Aresu dell'Università degli studi di Cagliari, la prof.ssa Martorelli, dopo aver portato i saluti da parte del rettore Maria Del Zompo, ha illustrato la ratifica di un protocollo d’intesa volto a favorire l’integrazione tra l’attività sportiva di alto livello e la formazione universitaria. La notizia è stata appresa con entusiasmo dal presidente del CONI Sardegna Gianfranco Fara che ha espresso il suo plauso all’iniziativa, già da tempo auspicata a livello regionale. Anche i presidenti del CIP e delle federazioni FCI e FIDAL hanno accolto positivamente la notizia.

La fase centrale della conferenza ha visto l’articolata relazione del presidente del Comitato regionale Rudy Cardia che ha illustrato un’ulteriore crescita percentuale a due cifre per l’anno 2016, soprattutto negli indici di sviluppo giovanile e di partecipazione alle gare: ottime notizie quindi per il calendario regionale 2017 che parte già questa domenica a Cagliari.

Durante i saluti finali la presentazione del video ufficiale della tappa di World Cup del 3-4 giugno a Cagliari. Una novità del 2017 sarà che accanto alla gara di coppa del mondo si disputerà anche una gara open: un’occasione in più per Cagliari città sportiva, come sottolineato dall’assessore Yuri Marcialis che ha premiato il sassarese Fabrizio Baralla, il più titolato tra gli atleti della serata.

Hanno detto:
Prof.ssa Rossana Martorelli: “ l’Università di Cagliari è impegnata su diversi fronti per favorire l’accesso allo studio: con questo protocollo d’intesa abbiamo voluto favorire lo sforzo degli atleti di alto livello impegnati a conciliare lo sport con lo studio”

Presidente FITRI nazionale Luigi Bianchi: “l’iniziativa dell’Università di Cagliari è una tra le iniziative all’avanguardia in campo nazionale e la pone tra le istituzioni virtuose e d’eccellenza. I giovani triathleti sardi gioveranno senz’altro delle misure agevolative previste dal protocollo: un ottimo segnale di un fermento sportivo giovane e ben organizzato dal Comitato regionale sardo a cui vanno i miei complimenti”

Presidente CONI Sardegna Gianfranco Fara: “il partenariato con l’Università di Cagliari ha dato vita ancora una volta ad una iniziativa che sostiene gli atleti sardi nella loro pratica sportiva agonistica. Il triathlon è uno sport giovane ed impegnativo e questo strumento sarà di estrema utilità per i tanti triathleti di talento che stanno portando la Sardegna in giro per il mondo”

Presidente FITRI regionale Rudy Cardia: “siamo onorati che l’Università di Cagliari abbia voluto presentare questo protocollo d’intesa durante la nostra Conferenza Regionale. Complimenti a tutti i premiati di oggi ma un ringraziamento particolare lo voglio rivolgere a Giovanni Achenza che con la sua prestazione mondiale ha suggellato un percorso di promozione sportiva del nostro comitato verso il paratriathlon che si è aperta 4 anni fa”

Giovane atleta in nazionale, Emanuele Aru: “sono iscritto alla facoltà d’ingegneria e il protocollo mi verrà sicuramente incontro soprattutto perché dovendo fare spesso due allenamenti al giorno il tempo molto poco ed è prezioso. Un mio segreto: evito di passare le ore appresso al telefonino, preferisco allenarmi o stare con gli amici”.

http://www.sardegna.fitri.it/sardegna.html

(fonte comunicato CR Fitri Sardegna)