Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Raduni collegiali e progetto "Triathlon Puglia Giovani"


Il Comitato Regionale Puglia lancia due nuove iniziative tese ad elevare il livello prestativo degli atleti pugliesi ed a stimolare ed incentivare la crescita del triathlon giovanile.

La prima iniziativa si rivolge al mondo degli atleti age group ed elite ai quali il Comitato dà la possibilità di frequentare delle sedute di allenamento combinato, curate dal Prof.Ruggieri, Consigliere del Comitato e Referente tecnico dello stesso, nonché relatore in Convegni Tecnici organizzati dal Settore Istruzione Tecnica, e Tecnico Allenatore del CUS Bari.

Domenica 27 febbraio si svolgerà infatti il prossimo raduno, organizzato dal Comitato Regionale Pugliese, riservato alle categorie Age Group e Elite. Si tratta del settimo dagli incontri programmati dal tecnico Prof. Ruggieri con l'obiettivo di indirizzare in una linea metodologica comune gli atleti pugliesi interessati, in vista della stagione agonistica 2011, stagione che li vedrà impegnati su tutti i fronti nazionali, ed in tutte le tipologie di gare, fino alla distanza 70.3.

Come per gli incontri collegiali fin'ora svolti, l'obiettivo sarà la preparazione aerobica generale attraverso la corsa su distanze prolungate con l'inserimento di un preciso numero di variazioni; il tutto in un contesto naturale e su percorsi collinari con conseguente stimolo delle doti psicologiche e di forza resistente.

Nell'allenamento in programma la prossima domenica a Bari si cercherà, inoltre, una maggiore stimolazione della potenza aerobica con un totale di 10km di variazioni lunghe su un totale di 18/20km di corsa su percorso fuoristrada.

Dal mese di marzo cominceranno le sedute collegiali di allenamento combinato ciclismo/corsa sull'ormai tradizionale e sperimentato anello di Carbonara a Bari che, previste fino al mese di maggio, condurranno gli atleti alle prime gare della stagione.

Ogni allenamento, pubblicizzato anche sul sito www.triathlonpuglia.it è seguito direttamente dal tecnico regionale Prof. Ruggieri ed è aperto alla partecipazione di tutti gli atleti, anche di coloro che pur risiedendo in Puglia siano tesserati per società non pugliesi.

La partecipazione è assolutamente gratuita, e tutti i costi dell'iniziativa sono a carico del Comitato.

La seconda iniziativa è rivolta ai giovani e sfrutta ed arricchisce le potenzialità dei progetti "100 città" e "società for kids". Il progetto denominato "Triathlon Puglia Giovani" coinvolge società di nuoto, che hanno già un settore agonistico ben sviluppato, nonché la disponibilità di piscine e piste di atletica, e che vogliano aprire una sezione ed una scuola di triathlon. Ogni Società aderente al progetto viene seguita dal Comitato nella fase di affiliazione e successivamente nello start up della scuola di triathlon, indirizzando e seguendo i tecnici ed i responsabili delle Società.

La fase successiva prevede, sempre sotto la supervisione del Comitato, l'organizzazione di manifestazioni agonistiche a carattere giovanile.
Lo scopo è creare una rete di società sportive dove:

- si presenti il triathlon come alternativa alle solite attività sportive per i ragazzi e poter avviare subito alla pratica sportiva i ragazzi più piccoli

- poter convogliare coloro che per qualsiasi motivo decidano di abbandonare il nuoto agonistico, offrendo loro la possibilità di svolgere uno sport nuovo e coinvolgente come il triathlon.

Si inizia con due Società di Nuoto: la Piscina Meridiana di Taranto, e la Società G.P Modugno (Bari), (quest'ultima dotata anche di pista di atletica), ma ad esse si affiancherà una nuova Società a Matera, in Basilicata, una regione dove attualmente non esiste nessuna Società affiliata alla FiTri.

Matera dista solo 65 km da Bari, e la Basilicata ha grandi possibilità di crescita.

Queste società partono già dotate del tecnico di 2° livello, brevetto conseguito nel recente corso per istruttori tenutosi a Bari.

A medio termine si spera di coinvolgere altre piscine in Puglia, soprattutto nel leccese e nel foggiano.

Primo impegno agonistico, la Coppa Primavera che vedrà due sedi in Puglia: Bari per la provincia di Bari, Foggia e per la Basilicata, e Taranto per le province di Lecce,Taranto e Brindisi.
Con queste iniziative il Comitato Regionale Puglia rilancia la propria attività per un concreto sviluppo del triathlon nel Sud Italia.

Claudio Meliota