Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

#TriathlonRosa, prima iniziativa della Commissione Donne FITRI a Verona

images/2017/varie/donne/locandina_convegno_Sport_Donna.JPG

convegno triathlon rosa 22feb verona

 

Mercoledì 22 febbraio scorso, a Verona, si è svolta la prima iniziativa ‘sposata’ dalla Commissione Donne della FITRI che ha fatto la sua prima ‘uscita’ ufficiale: l’occasione è stata quella di una serata dedicata allo sport ‘in Rosa’, protagoniste le donne nello sport, alla quale hanno preso parte e contribuito alla riuscita dell’evento, Martina Dogana presidente della neo Commissione oltre che atleta e pluricampionessa del triathlon, l’azzurra olimpica Annamaria Mazzetti, un altro ‘nome noto’ della triplice al femminile Francesca Tibaldi, la psicologa e triatleta Barbara Haupt e ottima moderatrice Silvia Riccò, anche lei ex triatleta azzurra.

“Devo innanzitutto ringraziare Antonella Salemi, presidente della società veronese Woman e componente della nostra commissione – dice Martina Dogana – Antonella è stata contattata dal CONI provinciale per l’organizzazione di una serata dedicata allo sport al femminile. Per tutte noi è stato un successo: si è parlato della nostra esperienza personale e sui campi di gara, le motivazioni che ci hanno accompagnato nello sport, le difficoltà e le soddisfazioni. Anche il contributo della psicologa è stato molto interessante, ha trattato gli argomenti che vedono la donna sportiva impegnata su tutte le differenti tipologie di realtà al femminile – madri, mogli, lavoratrici, casalinghe… - e sulle relative problematiche per portare avanti la propria passione sportiva.
Non potevamo ovviamente non parlare di quanto lo sport è servito all’emancipazione femminile – prosegue Martina Dogana – con la storia delle olimpiadi moderne che gradualmente hanno aperto la partecipazione alle donne. Presenti anche rappresentanti del podismo e della pesistica, ma anche tanti uomini in questa serata intensa e che ha visto la sala piena e con un pubblico sensibile ed attento”.

Quali sono i prossimi impegni?

“Stiamo lavorando su un sondaggio tra le nostre tesserate per capire cosa serve effettivamente alle triatlete e quali sono gli ostacoli per le donne che si vogliono avvicinare al triathlon. Stiamo elaborando una pagina del sito Fitri dedicata al ‘triathlon rosa’, perché in futuro vogliamo dare risposte e consigli su come affrontare al meglio le gare , allenarsi ecc.
Abbiamo un piccolo sogno che vorremmo realizzare come commissione: quello di organizzare al più presto una gara per sole donne, ci piacerebbe che fosse un evento di grande risonanza per portare sempre più appassionate al nostro Triathlon”.

 convegno triathlon rosa 22 feb verona