Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Giochi Olimpici Giovanili e criteri di qualificazioni per gare internazionali, ce ne parla il CT Attilio Boni


La stagione agonistica internazionale è alle porte per il settore giovanile che avrà il suo culmine con la prima edizione dei Giochi Olimpici Giovanili in programma a Singapore dal 12 al 24 agosto p.v.. Un evento fortemente voluto dai massimi livelli del CIO che vedrà la partecipazione di oltre 5000 giovani atleti nelle discipline sportive più amate e praticate tra i giovani di oggi.Tra le discipline sportive sarà presente anche il triathlon Italiano con una atleta classe 1992. " Era di estrema importanza per tutto il movimento giovanile essere presenti a Singapore - parole del C.T. Attilio Maria Boni - si è scritto un altro capitolo di storia del nostro sport. Siamo riusciti nell'impresa, là dove altre Federazioni Europee più titolate in campo assoluto, non hanno centrato l'obiettivo e questo ci riempie di soddisfazione " Inoltre - continua il C.T. Boni - ci sono i Campionati Europei di Athlone e i Mondiali a Budapest, due appuntamenti a cui puntiamo ad entrare ai massimi vertici delle classifiche. In Polonia invece ci sarà il Campionato Europeo Youth nella oramai collaudata formula della staffetta ed anche in questa competizione siamo intenzionati a rimanere tra le nazioni leader di questa categoria".