Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Grande spettacolo ad Iseo per I Campionati Italiani NO DRAFT



(comunicato organizzazione)
Tutto secondo le previsioni ai campionati Italiani NO DRAFT su distanza olimpica, che si sono svolti ad Iseo Sabato 13 luglio. I 1370 atleti iscritti si sono trovati a gareggiare in uno scenario degno di manifestazioni internazionali, con una zona cambio generosa in termini di spazio e di visibilitá e tracciati di grande impatto agonistico e paesaggistico.
Particolarmente soddisfatti gli organizzatori che si sono visti ripagare, sin da subito, con parole di elogio e con il grande afflusso, i molti mesi e le numerose ore di lavoro passate per allestire tutto il contesto gara, che ha visto impegnati numerosi volontari, associazioni, forze dell'ordine e tutto lo staff di Eco race al completo .
 
LA GARA
Come da programma, alle ore 14,10 sono partite le ragazze; una gara segnata immediatamente dal ritmo elevato imposto dalla portacolori della Polizia Santimaria Margie, azione vanificata dalla grande azione ciclistica dell'unghese  Erica Csomor, che sfruttando le grandi doti da lunghista si é avvantaggiata sul duro percorso, giungendo con un vantaggio di circa 2 minuti sulla Santimaria, margine decisamente sufficiente per arrivare al traguardo in solitaria e prendersi il meritato applauso del numeroso pubblico.
Alle sue spalle la Santimaria precede Laura Pederzoli, artefice di una grande rimonta nella terza prova.
Nella gara maschile una grandissima prestazione di Rudolp Von Berg,che, artefice di una seconda prova da vero campione, é riuscito a colmare il distacco iniziale, dato dalla sua partenza in seconda batteria, giungendo in prima posizione in t2, recuperando minuti preziosi ai battistrada Ciavattella, del centro sportivo Esercito e dai porta colori del peperoncino Kuttor e Ruzsas.
La terza prova si è trasformata cosí in una vera battaglia, che ha visto prevalere Von Berg su Ciavatella e a chiudere il podio Ruzsas.
IMPREVISTI
Al termine della gara un violento acquazzone con grandinata ha condizionato parzialmente le premiazioni, che però, grazie alla veloce e precisa organizzazione, si sono potute svolgere, anche se con qualche disagio, premiando cosí i campioni Italiani di ogni categoria.