Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Sempre Cibin ma questa volta con Ussi

(comunicato stampa)
La gara di Mondovì ha sempre un fascino particolare, sarà la Città monregalese che crea quel giusto connubio tra sport e natura oppure saranno gli stessi triatleti che creano quell'atmosfera quasi galvanizzante che solo una gara di triathlon può creare. L'organizzazione della Cuneo Triathlon è scesa in campo con una squadra composta da 3 furgoni e 3 auto, ovviamente degli sponsor Ford Azzurra, Massucco Noleggio e RTM Sole, poi circa 30 volontari a coprire i vari percorsi; poi uno staff in cucina, 2 ambulanze, dottore e personale di segreteria. La gara è scattata dopo il briefing pregara con il saluto del consigliere comunale Aimo ed in una piscina comunale gremitissima è partita la prima batteria. Per tutti gli atleti 750 metri di nuoto, 20km di ciclismo mentre per il podismo 5km scarsi. La gara femminile ha visto uscire prima dal nuoto Monica Cibin, inseguita da Daniela Locarno e Rita Corneia. La bici ha raggruppato le tre fuggitive e rientrate insieme in zona cambio hanno dovuto lottare per le prime tre posizioni nella prova podistica. L'ha spuntata la Cibin che è sembrata in ottima forma, seconda Locarno e terza Corneia. Quarta la giovane Giorgia Priarone seguita dal suo allenatore Ezio Rossero, quinta la cuneese Alessia Sottile e sesta ancora nei premi Carla Tiburtini. Tra gli uomini la gara è stata molto avvincente ed anche in questo caso decisa nella corsa. Nel nuoto miglior tempo di Morelli Andrea che con il cambio ha fatto registrare il tempo di 9'36". Nel ciclismo si è formato un discreto gruppo di testa che è arrivato in zona cambio. Nei due giri di podismo il portacolori del Triathlon Cremona Stradivari ha fatto valere le proprie lunghe leve aggiudicandosi per la prima volta la gara di Mondovì. Al secondo posto il torinese Bruno Pasqualini, terzo Lorenzo Boni ed ai piedi del podio Morelli, quinto Fabrizio Monetti, sesto Andrea Gessate e settimo Alessandro Moiraghi, ottavo Giancarlo Maldotti e nono ultimo a premio l'altotesino Anton Kelderer. All'interno della gara c'è stata la performance di un gruppo di amici che hanno voluto festeggiare la medaglia d'oro di Giuseppina Capra, che ha vinto agli ultimi europei, dove ha vinto la categoria M7. La stessa Capra è stata premiata dalla signora Maura Prette, moglie dell'avvocato Mario Prette a cui è stata dedicata la manifestazione monregalese. La gara degli amatori è stata vinta dal giovane Andrea Mauri e da Rossana Usai entrambi della Cuneo Triathlon. La premiazione è stata effettuata dal consiglie Aimo in rappresentanza del Comune di Mondovì, da Ezio Tino presidente del Panathlon Club Mondovì e dalla signora Prette. Sono stati consegnati riconoscimenti della Mizuno, Selle San Marco, Bottero Ski, Ferrero Legno, C'è Bassetti Cuneo, Banca Alpi Marittime, CRM Revisioni, Ina Assitalia Mondovì e Idea Bici. Il pasta party è stato offerto dall'Orsobianco Dolciaria, acqua Lurisia, Ovostura, APS del Piemonte e Caseificio Valle Stura. Le classifiche sono visibili su www.italiatriathlon.it

I prossimi appuntamenti con la multi disciplina sono previsti con l'inizio della Duathlon Cup Bottero Ski con prima tappa a Roaschia il 23 agosto, duathlon sprint strada aperto ai non tesserati e con possibilità di partecipazione individuale oppure a staffetta. Informazioni ed iscrizioni contattando il 3356355737 oppure scirvendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.