Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Larionman si conferma Triathlon per intenditori

(comunicato stampa)
Anche questa quarta edizione del Triathlon di Bellagio "LARIOMAN" sulla distanza 70.3 si è conclusa "alla grande" con 150 atleti al via e subito una quindicina di ritirati durante la frazione natatoria al limite della praticabilità causa acque troppo agitate dello splendido Lago di Como.Ad uscire dall'acqua in testa con qualche minuto di vantaggio era l'ungherese KIS GYULA mentre tra le ragazze SARA TAVECCHIO saliva per prima sulla bicicletta per affrontare poi,dopo 14 Km sulla splendida sponda a Lago che porta in direzione Como,la magnifica salita della Nesso che porta dal paese omonimo alla Colma di Sormano,altro passaggio storico del ciclismo mondiale.Proprio sulla Nesso MASSIMO CIGANA si riportava sul battistrada ungherese superandolo e mantenedo poi la testa della gara sino all'arrivo finale mentre lo sfortunato DOMENICO PASSUELLO,interprete di una incredibile rimonta sulle due ruote,riperdeva terreno a causa di una foratura.Intanto la tenace DINA BRAGUTI superava la Tavecchio giungendo in testa nella magnifica zona cambio lungo gli splendidi Giardini Lungo Lago Europa di Bellagio,posizione che manterrà sino all'arrivo finale.