Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Duathlon Sprint MTB - Pagnacco off road

images/comitati_regionali/Podio-donne_pagnacco.jpg

Podio Uomini pagnacco

Domenica 12 aprile, l'idea di una manifestazione in primavera per accendere lo spirito agonistico del triathlon nostrano non poteva che vedere come teatro uno dei tanti paesi friulani che costellano la provincia di Udine. Nella provincia friulana si può ancora percepire il senso di appartenenza ad una comunità che non sia una ristretta cerchia di conoscenze ma un'entità ben più nutrita come quella di un paese e questo è fondamentale per assembleare il connubio sport e festa necessario per la riuscita di un evento.
La risposta di Pagnacco e in particolare della frazione di Plaino all'evento non ha certo deluso questa aspettativa. Piazzetta piena con chioschi e ottima band con musica live, negozi aperti e attenzione verso questo nuova competizione sportiva che unisce corsa e ciclismo.

Per questa competizione di primavera il CUS Udine aveva individuato questa località come sede ideale di un Duathlon Sprint MTB, evento che la comunità locale ed i suoi commercianti, le autorità comunali di Pagnacco e la Pro Loco di Plaino in particolare hanno fatto coincidere con una la festa di primavera di piazza della località.
A valorizzare ancora di più la cornice dell'evento ci ha pensato la prima vera e propria domenica di primavera del 2015.
La rodata macchina organizzativa CUS Udine Triathlon ha funzionato anche sulla sua prima competizione off road e la sinergia con la comunità locale è stata perfetta sapientemente orchestrata da Cristian Del Fabbro in questa occasione in veste di organizzatore factotum.

Percorsi off road per tutte e tre le frazioni con una vera e propria campestre mista asfalto per la 1^ e 3^ frazione podistica, rispettivamente di 3 e 1,5 km. Per la 2^ frazione, quella ciclistica MTB, un tracciato di 15 km di sterrato da percorrere in Mountain Bike alla portata di tutti e allo stesso tempo molto affascinante sulla ormai famosa Ippovia, ciclabile sterrata che conduce da Udine a Buja lungo il torrente Cormor, campo di allenamento di podisti e bikers della zona di Udine.
L'Ippovia e le sue varianti interne si sono dimostrate adatte ad un percorso di questo tipo permettendo a tutti di completare la prova egregiamente e valorizzando anche le dotti dei più esperti bikers.
Ad arrivare a ridosso del vincitore, l'esperto e inossidabile Michele Ermacora dell'Udine Triathlon vero dominatore della gara, è stato infatti anche Andrea Tona, biker alla prima gara di duathlon, mentre terzo il triathleta Carlos Sancez (A.S.D. Triathlon Lignano Sabbiadoro) .
Podio femminile femminile più eterogeneo invece, sul gradino più alto è salita infatti l'esperta, categoria M1, Monica Todescato (A3 Treviso) che ha regolato l'esordiente Irene Ferfoglia (Sportiamo Trieste) Youth B classe 1998 e l'esordiente Milena Grion (CUS Udine) categoria M2. (Enrico Tion)

/>