Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Paratriathlon: raduno in altura a Livigno per gli Azzurri

images/2019/foto/Raduni/Livigno/medium/livigno-panoramica.jpg
Paratriathlon

Comincia un lungo periodo di allenamenti in altura a Livigno per gli Azzurri del Paratriathlon che, con questo grosso blocco di lavoro, si preparano ad affrontare le ultime gare internazionali della stagione. Prenderanno parte al training camp che inizia oggi e proseguirà fino al 26 agosto Giovanni Achenza (G.S. Fiamme Azzurre – PTWC), Veronica Yoko Plebani (707 – PTS2), Rita Cuccuru (Woman Triathlon Italia – PTWC), Pier Alberto Buccoliero (Firenze Triathlon – PTWC), Anna Barbaro (Woman Triathlon Italia – PTVI) con la sua guida Charlotte Bonin (G.S. Fiamme Azzurre).

Oltre ad Direttore Tecnico del Paratriathlon Mattia Cambi, fanno parte dello staff che supporterà gli atleti in raduno a Livigno Diego De Francesco (Tecnico), Giuseppe Laface (Tecnico), Luca Zenti (Tecnico), Antonio Serratore (Tecnico), Simone Biava (Tecnico) e Umberto Mariano (Massaggiatore).

Dopo gli impegni agonistici in Canada siamo pronti a risalire a Livigno – spiega Mattia Cambi Per alcuni atleti si tratta di un ritorno in quota, visto che si tratta del secondo blocco in altura, mentre per altri costituirà un bel blocco di allenamenti in vista degli appuntamenti di fine agosto e settembre. Ci apprestiamo a vivere un intenso finale di stagione con molte gare ravvicinate, un bel banco di prova per gli atleti ma anche per tutto lo staff della Nazionale. Infine – conclude il Direttore Tecnico – devo ringraziare la Federazione, sempre attenta ai bisogni del gruppo, che ci permette di gestire al meglio gli atleti in questo percorso”.