Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Pozzatti suona la prima: è campione italiano di Triathlon Sprint davanti a Polikarpenko e Crociani

L'urlo di Gianluca Pozzatti accende il lungomare di Lignano Sabbiadoro. Il portacolori della 707 domina i Campionati Italiani di Triathlon Sprint e conquista la sua prima maglia tricolore individuale al termine di una gara condotta da assoluto protagonista. Piazza d'onore per il campione uscente Sergiy Polikarpenko (Aquatica Torino), autore di una consistente rimota nella terza frazione mentre sul terzo gradino del podio sale un ottimo Alessio Crociani (Triathlon Team Riccione) che chiude con la sua prima medaglia ai campionati italiani assoluti una prova condotta con grande determinazione e autorevolezza.

Ai piedi del podio si colloca Nicola Azzano (Minerva Roma), seguono Dario Chitti (Sportlife Project Ultraman), Luca Facchinetti (707), Franco Pesavento (T41), Michele Sarzilla (Raschiani Triathlon Pavese), Massimo De Ponti (C.S. Carabinieri) e Nicolò Strada (Triathlon Team Riccione), capace di inserirsi nella fuga a quattro in bici.

È proprio Polikarpenko a conquistare il titolo italiano Under 23; completano il podio di categoria Azzano e Pesavento.

I PROTAGONISTI

Gianluca Pozzatti: “Che grande gioia al traguardo! Devo essere onesto, ho avuto gli spettri dell’ennesimo secondo posto perché, nell'ultimo giro di corsa, mi ha sopravanzato il giovane Crociani ed ho temuto di essere un po’ stanco in quel momento. Dopo due minuti in scia, ho recuperato, ho ripreso il passo giusto e provato a rilanciare. In questa fase, ho notato che Alessio non si è agganciato e ho capito che il titolo, stringendo i denti negli ultimi metri, poteva essere finalmente mio, anche se vedevo che Polikarpenko stava recuperando. Ho condotto una gara d’esperienza: alcune volte sono stato troppo conservativo, oggi, invece, ho spinto bene sin dalle prime battute. Sono uscito bene dal nuoto e sono entrato nella fuga giusta nella frazione di ciclismo. Con i tre ragazzi che erano con me in bici, sono andato alla grande, abbiamo spinto bene, nessuno si è risparmiato, siamo andati molto forte e abbiamo guadagnato un bel vantaggio. Oggi è stato dimostrato che non esistono gare dove non si può andare in fuga e le sfide si vincono guardando sempre avanti e mai indietro. Sono veramente carico per la staffetta di domani, siamo davvero agguerriti e carichi per difendere i colori del 707, che ci mette sempre in condizione di dare il massimo”.

Sergiy Polikarpenko: “Sono contento di questo secondo posto, agli Italiani riesco sempre a dare il massimo onorando al meglio l'evento. Sicuramente il triathlon mi appassiona sempre di più, quest’anno ho iniziato a fare qualche Coppa Europa per fare esperienza e per seguire questa passione anche se porto avanti l'obiettivo di crescere nell’atletica. Non mi fermo qui comunque, ho grandi obiettivi anche nel triathlon e voglio arrivare a gareggiare in Coppa del Mondo. Oggi sarebbe stato fantastico mettere a segno una doppietta e difendere la maglia tricolore, ma posso essere comunque contento del secondo posto dopo il successo dello scorso anno. Ho condotto una gara in recupero, ero un po’ attardato e non siamo riusciti a ricucire in bici sui fuggitivi malgrado fossimo in tanti. Nei 5 chilometri finali ho spinto, ma non sono riuscito a chiudere tutto il distacco”.

Alessio Crociani: “Emozione unica salire per la prima volta sul podio assoluto, soprattutto alla mia giovane età. Posso ancora migliorare e lavorerò per diventare sempre più competitivo. Ho preparato questo appuntamento in maniera meticolosa nell'ultimo mese e i risultati si sono visti. Gara non facile: ho provato a fare selezione a nuoto, poi la bici non è stata affatto facile perché siamo rimasti in quattro e abbiamo spinto a tutta perché sapevamo che dietro c'erano ottimi corridori. Appena usciti dalla T2, ho cercato di stare incollato a Pozzatti, partito fortissimo di corsa, ma dopo metà della terza frazione ho avuto un calo; mi ha passato anche Polikarpenko, ma ho difeso a tutti i costi il podio. Dopo questa bella soddisfazione, mi ripresenterò per la chiusura di stagione il 26 ottobre alla finale del Grand Prix di Bari”.

 

LA CRONACA

Il sole e una leggera brezza accompagnano la partenza della prova maschile dei Campionati Italiani di Triathlon Sprint. Pozzatti prova a lasciare il segno sin prima frazione: è lui, infatti, il primo a uscire dall’acqua e dalla T1, seguito a una manciata di secondi da Crociani, Strada e Azzano, poco dietro Ragazzo. A 20 secondi, Sarzilla, Ingrillì, Soldati, poi il terzo gruppo, comandato da Chitti, Steinwandter e Facchinetti. Davanti si forma un drappello di quattro elementi, Pozzatti, Azzano, Crociani e Strada i quali, dopo un terzo della frazione ciclistica, hanno già 40 secondo sugli inseguitori, un groppone di una trentina di atleti in cui risultano piuttosto attivi Rigoni, Ingrillì, Sarzilla e che comprende anche Chitti, Pesavento, Facchinetti e Polikarpenko. I fuggitivi non accennano a rallentare, anzi, incrementano il vantaggio che arriva a 45 secondi. In T2, è proprio Pozzatti ad essere il più rapido, ma Crociani e Strada non mollano, mentre Azzano cede qualche secondo; tra i diretti inseguitori, sono Pesavento, Facchinetti, Chitti, Sarzilla e Rigoni i primi ad iniziare la corsa, ma, leggermente più indietro, partono a tutta, Polikarpenko e De Ponti. La situazione, però, cambia rapidamente: a 3 km dal traguardo, a lottare per il titolo italiano rimangono Crociani e Pozzatti, con Azzano e Strada che stringono i denti per difendere una possibile posizione sul podio dagli assalti di Polikarpenko; seguono Chitti, Facchinetti, Patanè, Sarzilla, Pesavento, Secchiero, Soldati e De Ponti. Rettilineo d’arrivo: è Pozzatti che può urlare di gioia e festeggiare il suo primo titolo italiano davanti al campione italiano 2018 Polikarpenko, risalito fino al secondo posto che gli vale il titolo italiano Under 23, e Crociani. Completano la top-10 Azzano, comunque sul podio Under 23, Chitti, Facchinetti, Pesavento (terzo Under 23), Sarzilla, De Ponti e Strada, che ha ceduto qualche posizione proprio nelle ultime fasi.

 

RISULTATI Uomini

Tricolori Triathlon Sprint – Assoluti
1. Gianluca Pozzatti (707) 53:00
2. Sergiy Polikarpenko (Aquatica Torino) 53:09
3. Alessio Crociani (Triathlon Team Riccione) 53:15

Tricolori Triathlon Sprint – Under 23
1. Sergiy Polikarpenko (Aquatica Torino) 53:09
2. Nicola Azzano (Minerva Roma) 53:22
3. Franco Pesavento (T41) 53:30

 

PROGRAMMA

Domenica 29 settembre
07.00 - 14.00 Apertura Segreteria Gara - PalaPineta
07.00 - 08.30 Consegna Pacchi gara C.I. a Squadre a Staffetta 2+2 - PalaPineta
07.00 - 08.45 Apertura Zona Cambio C.I. a Squadre a Staffetta 2+2 - Via Lungomare A. Kechler
07.00 - 16.00 EXPO VILLAGE - piazza Marcello D'Olivo
10.00 - 17.00 TRIdays Festival (animazione, fitness, stand, dj set) - p.zza M. D'Olivo
09.00 PARTENZA Campionato Italiano a Squadre a Staffetta 2+2
11.30 PREMIAZIONI Campionato Italiano a Squadre a Staffetta 2+2 - piazza M. D'Olivo
12.00 Apertura Pasta Party – Ristorante Bar “La Granseola”

07.00 - 11.00 Consegna Pacchi gara Coppa Crono Triathlon Sprint - PalaPineta, Lignano Pineta
09.30 - 11.45 Apertura Zona Cambio Coppa Crono Triathlon Sprint - Via Lungomare A. Kechler
12.00 PARTENZA Coppa Crono Triathlon Sprint
16.00 PREMIAZIONI Coppa Crono Triathlon Sprint - piazza M.D'Olivo

 

AGE GROUP PARTY

In occasione dell'intenso weekend tricolore di Lignano Sabbiadoro, ritorna l’Age Group Party. Come da tradizione, sarà il movimento age group il protagonista assoluto del sabato sera che vivrà una intensa serata di premiazioni e festeggiamenti: l'appuntamento è fissato per il 28 settembre alle ore 19 presso il Cinecity di Lignano Sabbiadoro (via Arcobaleno 12). Durante la serata interverrà un prestigioso ospite della grande famiglia dello sport italiano che può vantare tre medaglie olimpiche nella sua personale bacheca.

Age Group Party 2019: programma e premiati

 


START LIST

STAFFETTA 2+2

COPPA CRONO
Società - Pettorale

 

 

PERCORSI GARA

Rispetto alle precedenti due edizioni, il tracciato ciclista degli Italiani Individuali Assoluti e della Coppa Crono è stato modificato (causa lavori sulla ciclabile di Via Tagliamento) e sarà su 3 giri per un totale di 19,20 km. Percorso interamente pianeggiante, scorrevole, senza inversioni e rilanci e con un ottimo asfalto. 

Nello specifico Campionati Italiani Triathlon Sprint - Coppa Crono con giro unico di 750 m di Nuoto, Ciclismo con 3 giri per un totale di 20 km e Corsa con 2 giri totali di 20 km.
Campionato Italiano a Squadra a Staffetta 2+2 (Mixed Relay) con 250 m a nuoto, 1 giro da 5 km di ciclismo e 1 giro da 1,5 km di corsa. (Maggiori INFORMAZIONI)

Per info gara e tutte le notizie utili: www.lignanotriathlon.com

 

 

Notizie correlate

Orla si veste di tricolore nello sprint. Iogna-Prat e Arpinelli completano il podio dei Campionati Italiani di Lignano
Lignano pronta per il weekend tricolore: sabato Triathlon Sprint, domenica Mixed Relay
Tricolori Triathlon Sprint di Lignano e Staffetta 2+2: online le start list
707 si conferma squadra campione ai Tricolori a Staffetta 2+2 di Lignano. Minerva e TTR completano il podio. Coppa Crono 2018 al CUS Parma
Mallozzi e Polikarpenko Campioni Italiani di Triathlon Sprint 2018 a Lignano

Lignano19EliteUomini Ballabio 1264

Lignano19EliteUomini Ballabio 1417

Lignano19EliteUomini Ballabio 4417

Lignano19EliteUomini Ballabio 1594

Lignano19EliteUomini Ballabio 1632

 Lignano19EliteUomini Ballabio 1716

Lignano19EliteUomini Ballabio 1725

Lignano19EliteUomini Ballabio 1730

Lignano19EliteUomini Ballabio 1733