Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Tricolori Triathlon Giovani Lovadina: tutti i campioni della seconda giornata

images/2020/Gare_ITALIA/Tricolori_Giovani_LOVADINA/squadra/medium/Premiazione_Youth_b_Lovadina.jpeg
Tricolori Giovani

Seconda giornata di gare al Lago Le Bandie di Lovadina di Spresiano (Tv) dei Campionati Italiani di Triathlon Giovani organizzati dalla società Asd Pavanello. Oggi hanno gareggiato le due categorie femminili Youth A e Youth B e sono state definite le classifiche del titolo a squada per le categorie Youth e Junior con la formula della somma dei tempi.

Per le gare individuali, si sono laureate campionesse italiane Sara Crociani del Raschiani Triathlon Pavese e Myral Greco della Minerva Roma. Le due società, grazie ai risultati di giornata, sono diventate Campionesse a Squadra rispettivamente per categoria Youth e Junior. 

RISULTATI

CLASSIFICA A SQUADRE JUNIOR

CLASSIFICA A SQUADRE YOUTH

Nella prima gara di giornata, quella dedicata alla categoria Youth A, è Sara Crociani (Raschiani Triathlon Pavese) ad imporsi in 24:56; al secondo posto, si classifica Zoe Orsolini (Firenze Triathlon) che chiude in 25:14 e precede Alice Alessandri (T.D. Rimini) di 5 secondi nella lotta per la piazza d'onore. Quarto posto a per Costanza Antoniotti (Valdigne Triathlon) che manca il podio per soli due secondi e relega in quinta posizione Giulia Casadei (T.D. Rimini) per pochi decimi, sesta Marta Cozzi (Minerva Roma).

Nell'ultima prova del programma, in gare le atlete della categoria Youth B. Bell'assolo di Myral Greco (Minerva Roma) che conquista titolo italiano e maglia tricolore in 34:16; sul secondo gradino del podio, sale Letizia Martinelli (Valdigne Triathlon) in 34:37 mentre al terzo posto si classifica Valentina Rosamilia (Minerva Roma) in 35:38. Seguono Matilde Locatelli (Raschiani Triathlon Pavese) quarta, Rachele Laschi (Firenze Triathlon) e Sofia Spreafico (Cus ProPatria Milano).

La classifica completa del titolo a squadra Youth ha visto dietro la Raschiani Triathlon Pavese (Nicolò Astori, Pietro Giovannini, Matilde Locatelli e Sara Crociani), al secondo posto il Firenze Triathlon (Miguel Espuna Larramona, Gabriele Paoletti, Rachele Laschi e Zoe Orsolini) e completa il podio il Bressanone Nuoto (Euan De Nigro, Sebastian Weissteiner, Lea Strobl e Mara Plaikner). Quarto posto per Minerva Roma (Matteo Ferrazza, Ludovico Carboni, Myral Greco e Marta Cozzi), quinto per il Cuneo 1198 (Simone Romano, Vincenzo Matarazzo, Eleonora De Marchi e Rachele Lavagno) e 6^ in premiazione la Silca Ultralite (Pietro De Pizzol, Matteo Sfregola, Matilde Dal Mas e Sofia Tonon).

La classifica completa del titolo a squadra Junior ha visto dopo la Minerva Roma (Alessandro De Angelis, Francesco Gazzina, Elisa Terrinoni, Valentina Rosamilia), il team del K3 Cremona (Michele Bortolamedi, Luca Bruni, Viola Sartor e Sara Dragoni) al secondo posto e Raschiani Triathlon Pavese (Edoardo Leone, Daniele Chiarelli, Alessia Righetti, Elisa Carlini) al terzo posto. In quarta posizione, il Cus Pro Patria Milano (Riccardo Confalonieri, Edoardo Macrì, Erica Maculan e Sofia Spreafico), in quinta Leosport (Tommaso Alba, Giovanni Spagnolo, Giada Stegani, Ludovica Rossi), sesto il Torino Triathlon (Christian De Ponte, Guglielmo Giuliano, Vittoria Loschi e Marta Pianfetti).

“È importante essere riusciti a realizzare questo evento, è stato fondamentale per la riuscita di questo appuntamento il grande lavoro della Federazione e del comitato organizzatore, ma devo ringraziare tutti i tecnici e le famiglie dei ragazzi che sono riusciti a mantenere coinvolti i ragazzi, motivo per cui abbiamo visto al via oltre 500 atleti, numeri davvero importanti alla luce delle difficoltà che sono emerse nel corso di questa stagione – dice Alessandro Bottoni, Direttore Tecnico Giovanile – Dal punto di vista tecnico, questo nuovo format di gara dettato dalla necessità di applicare i protocolli di sicurezza ha offerto l'opportunità ai ragazzi di esprimersi in un contesto leggermente diverso, più sfidante per certi versi, consentendo a molti di loro di mettersi in mostra, aspetto che ha consentito a noi tecnici di apprezzare differenti dettagli che non sarebbero emersi in una gara dalla configurazione classica. Proprio per questa ragione, non sono mancate alcune sorprese: è interessante e positivo che alcuni nuovi atleti abbiano colto l'opportunità per mettersi in luce”.

“Abbiamo vissuto un bellissimo fine settimana al lago Le Bandie di Lovadina di Spresiano – dice Luigi Bianchi, presidente della Federazione Italiana Triathlon – senza dubbio, l'evento è stato un successo dal punto di vista numerico con oltre 500 atleti al via, risultato per cui devo fare un plauso ai tecnici, alle società e alle famiglie dei ragazzi, ma soprattutto ha rappresentato il momento di ripartenza in questa stagione particolare, con l'assegnazione delle prime maglie tricolori dalla ripresa dell'attività proprio alle nostre nuove leve. Per la buona riuscita di questo evento, filato per il meglio nonostante il nuovo format di gara e la necessità di applicare rigidi protocolli di sicurezza, devo ringraziare gli organizzatori della Asd Pavanello che hanno messo in piedi in maniera egregia questa importante due giorni agonistica in un contesto molto gradevole che sicuramente vedrà nuovamente protagonista il triathlon”.

 

Notizie correlate:
Tricolori Triathlon Giovani Lovadina: i campioni italiani della prima giornata di gare
Tricolori Triathlon Giovani Lovadina: le start List
Tricolori Giovani Lovadina, importanti informazioni organizzative
Lovadina giovani: elenco iscritti al Campionato Italiano Triathlon
Oltre 500 giovani iscritti ai Tricolori di Triathlon di Lovadina

 

Premiazione Youth A individuale Lovadina

Squadra Junior premiazione Lovadina

Squadra Youth premiazione Lovadina