Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Minerva Roma vince il Titolo Tricolore di Triathlon a Staffetta 2+2 a Lignano. Al Cus Pro Patria la Coppa Crono

images/2019/gare/Tricolori_Lignano/Staffetta/medium/Lignano19staffetta_Ballabio-2014.jpg
Tricolori Mixed Relay

Minerva Roma domina la scena ai Campionati Italiani di Triathlon a Squadre a Staffette di Lignano.

La squadra capitolina composta dalla giovane youth B Myral Greco, ottima 4° assoluta nell’individuale, Alessandro De Angelis, la vice campionessa mondiale Junior e 3° assoluta nell’individuale Costanza Arpinelli e Nicola Azzano in ultima frazione, centra il successo e conquista le ambite maglie tricolori. Sul secondo gradino del podio dei campionati italiani sale la 707, squadra campione uscente, con Gaia Peron, Luca Facchinetti, Giorgia Priarone e Gianluca Pozzatti (fresco neo campione individuale Sprint), terzo gradino del podio il team The Hurricane con Caterina Cassinari, Nicolò Ragazzo, Sharon Spimi e Federico Zamò, rispettivamente seconda e terza sul podio.

Da sottolineare che a tagliare il traguardo in seconda posizione, ma estromessa dalla classifica del campionato italiano secodo il regolamento, è stata la formazione B della Minerva Roma composta da Alessandra Tamburri, Valerio Cattabriga, Bianca Barbesino e Francesco Gazzina, piazzamento prestigioso che va a suggellare il successo di squadra delle società romana.

 

LE DICHIARAZIONI DEI CAMPIONI ITALIANI

Myral Greco: “Oggi ho provato a portare la squadra subito davanti, ho dato il cambio per prima e dunque ho svolto alla perfezione il mio compito, ma che gioia poi all'arrivo festeggiare il titolo italiano tutti insieme”.

Alessandro De Angelis: “Ho gareggiato a fianco della secondo squadra del Minerva, il T.D. Rimini ha preso qualche metro di vantaggio al termine della mia frazione, la seconda, ma ero davvero sicuro che i miei due compagni di squadra sarebbero rientrati sulla testa”.

Costanza Arpinelli: “Sono contenta di come è andata la gara individuale, ma oggi volevo di più e con la squadra ci siamo riusciti alla grande. Abbiamo vinto in quattro ma è come se avesse vinto tutta la Minerva”.

Nicola Azzano: “Primo podio assoluto in staffetta per me, sono davvero soddisfatto dopo il quarto posto nella prova individuale che mi ha lasciato un po' di amaro in bocca. La tattica che avevamo pianificato ha funzionato alla perfezione e alla fine abbiamo portato a casa una grande vittoria di squadra”.

 

LA CRONACA

40 team al via sulla spiaggia di Lignano Sabbiadoro per il titolo 2019 di staffetta detenuto dalla società 707.
Nella prima batteria sono subito il Pianeta Acqua con Prestia e Magna Team con Ventura a condurre durante la frazione di nuoto e a entrare in T1 in testa. Alle loro spalle tutte le squadre favorite per la vittoria finale. Durante la frazione di ciclismo, arriva la scossa alla gara: due team Minerva Roma (Greco e Tamburri), T.D. Rimini con Parodi, Piacenza Trivittorino con Molinari e Raschiani Triathlon Pavese con Bonacina ad andare in fuga e a guadagnare oltre 20’’ sulle prime inseguitrici. Prima del touch, il gruppo di sei arriva allungato, ma ancora a contatto con la Greco in testa su Parodi e Tamburri.
Nella seconda frazione, i tre atleti in testa si compattano e vanno via in fuga: Cattabriga e De Angelis (Minerva Roma) di squadra e Soldati (T.D. Rimini) con loro. Dietro parte la lunga rincorsa per le posizioni di testa con Raschiani Triathlon Pavese (Sarzilla), TTR con Crociani, The Hurricane con Ragazzo e 707 attardata ma con Pozzatti in gran recupero. In terza frazione è il T.D. Rimini a partire in testa con Papais grazie all'allungo di Soldati nell'ultimo chilometro di corsa. Sono circa una quindicina i secondi di distacco dal duo Minerva con Arpinelli e Barbesino.
Questa frazione vede l’Arpinelli dare uno strappo importante alla gara e cambiare al touch con circa 10 secondi di vantaggio su Papais e sulla sua compagna di società Barbesino a 35”. Nella lotta alle spalle dei battistrada sono il Raschiani con Seregni e il The Hurricane con Spimi, dopo un ottimo recupero di Ragazzo nella frazione precedente a provare il ricongiungimento in testa anche se il gap è importante. Insegue un gruppo di circa quindici atleti con Priarone della 707 ad oltre un minuto.
Ultimo cambio decisivo, Arpinelli lancia Azzano che guadagna terreno sin dalle prime bracciate sui più diretti inseguitori e s’invola in solitaria verso il titolo. Alle sue spalle il T.D. Rimini con Casadei cede posizioni e Gazzina arriva secondo al traguardo fissando in questa edizione la doppietta Minerva Roma all'arrivo. La lotta per le posizioni del podio vede tutte le carte rimescolarsi: prodigioso recupero della 707 con Facchinetti che conquista la medaglia d’argento e con il bronzo del team The Hurricane con Zamò. Alle loro spalle chiudono T.D Rimini e Raschiani Triathlon Pavese con Ingrillì.


Classifica completa - arrivo

 

COPPA CRONO

Nel pomeriggio, la grande festa della Coppa Crono con 284 formazioni al via con 1200 atleti impegnati. La tappa di Lignano vede trionfare il Cus Pro Patria Milano (Zanoni, Villanova, Pocaterra, Beranger) su Spezia Triathlon (Mozzachiodi, Brossa, Simonigh, Calosso) e Cus Parma (Pezzani, Grenti, Scarica) in ambito maschile mentre tra le donne vince  T.D. Rimini (Moretti, Soldati, Rinaldini) su Thermae Sport Pdn Tri (Bedorin, Tramontano, Fasolo) e Oxygen Triathlon (Ravarotto, Mehra, Bonafé).

L’ambito trofeo Coppa Crono va a Cus Pro Patria Milano (284 punti) che balza in testa alla classifica generale (era quarta dopo la tappa di Caorle); secondo posto del Circuito per il Cus Parma (242 punti), terzo il Padova Triathlon (234).

Classifica Coppa Crono Lignano
Uomini - Donne

COPPA CRONO - La classifica del Circuito 2019

Il bilancio del Presidente della Fitri Luigi Bianchi al termine della due giorni Tricolore di Lignano. “Un bellissimo weekend di gare che ha testimoniato nuovamente la crescita del nostro sport: abbiamo avuto oltre 1100 atleti al via dei Tricolori di Triathlon Sprint, 40 staffette in gara nella Mixed Relay e 280 formazioni partecipanti alla Coppa Crono, numeri importante che ci fanno ben presagire per il futuro e l'evoluzione costante del triathlon. Grande qualità della gara individuale, con Pozzatti, che sta facendo anche una buona stagione internazionale ed è andato a segno per la prima volta ai Campionati Italiani, e Orla, autrice di una stagione in crescendo, che sono stati capaci di conquistare l'ambita maglia tricolore. La Mixed Relay, evento che da quando è diventata una prova che assegnerà la medaglia olimpica ha cambiato completamente le proprie dinamiche, ha incoronato la Minerva Roma che ha dominato una gara lanciata a ritmi elevatissimi ed è salita sul gradino più alto del podio davanti ai campioni uscenti della 707 e a The Hurricane. Con la Coppa Crono abbiamo chiuso un weekend positivo su tutti i fronti: già oggi, possiamo rinnovare l'appuntamento al 2020 per la prossima edizione della grande festa del triathlon tricolore di Lignano”.

 

 

 Lignano19staffetta Ballabio 4774

Lignano19staffetta Ballabio 4785

Lignano19staffetta Ballabio 2042

COPPA CRONO PROVVISORIA

foto @FITRI