Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

CIRCUITO COPPA TOSCANA 2015

images/toscana/medium/MUGELLO20155.jpg



 


 


 


 


 


 


 


 


 


 


MUGELLO CIRCUIT 2015


 


 


Sara Dossena e Massimo De Ponti vincono la terza edizione del Duathlon Mugello Circuit

Il Duathlon Mugello Circuit, alla sua terza edizione, si conferma una delle gare più avvincenti e spettacolari nel panorama nazionale: 400 gli atleti al via con un livello tecnico di assoluto prestigio! Il programma gare prevedeva la prova Super Sprint (2,9 Km corsa, 10.5 ciclismo e 1 km corsa): fra i maschi il giovanissimo atleta Mattia Fragrassi (Centro Nuoto Cepagatti) ha preso il largo ed ha tenuto il primo posto dall'inizio alla fine della gara, mentre tra le femmine la vittoria è andata a Viola Campanelli (Cus Bari). Alle 12.30 è partita - con il semaforo verde come nei GP - la gara Sprint donne (5,25 Km corsa, 21km ciclismo e 2,9 km corsa) ed il duo Sara Dossena (707) e Mateja Simic (DDS) come da pronostico hanno condotto la gara appaiate sino alla T1. La testa della gara è rimasta tale anche durante la frazione ciclistica. In T2 la prima ad uscire dalla zona cambio è stata la Simic ma la campionessa italiana di duathlon Dossena, nelle ripide salite della pista, ha ripreso l’olimpionica slovena e si è presentata con un vantaggio di qualche secondo in pit-lane ed è andata a vincere il 3° Duathlon Mugello Circuit riscattando il secondo posto dell’edizione 2014. La batteria uomini è partita alle 12.40. Subito in testa alla gara il terzetto Massimo De Ponti (Carabinieri), Daniel Hofer (Carabineri) e il giovane Alberto Della Pasqua (TD Rimini) che hanno condotto praticamente tutta la frazione podistica e ciclistica appaiati, con gli inseguitori Dario Chitti, Manuel Biagiotti, Stefano Intagliata ed altri che hanno tentato di rientrare ma invano. In T2 e nell’ultima frazione di corsa si sono giocati la sorte della vittoria che è andata a Massimo De Ponti su Daniel Hofer anche quest’anno secondo come nelle precedenti due edizioni, al terzo posto è giunto Alberto Della Pasqua. La giornata di sole con temperature miti, un circuito unico e spettacolare ed un'organizzazione molto apprezzata dagli atleti e dal pubblico presente hanno regalato una giornata di sport e spettacolo davvero entusiasmante! TRIevolution Sport Eventi ringrazia tutte le persone e le associazioni che hanno reso possibile un evento così ben riuscito: innanzitutto la Direzione e lo Staff dell'Autodromo che credono fortemente nel progetto ed hanno messo a disposizione un Circuito Internazionale con tutti i suoi servizi di eccellenza, i volontari capitanati come sempre da Masha Renai e Michiko Koto per i ristori di fine gara, il CIRS Centro Diurno per la Disabilità di Firenze i cui ospiti hanno realizzato a mano i premi di categoria nell'ambito della ormai storica collaborazione tra il Centro e TRIevolution, la Pro Loco di Barberino di Mugello per il servizio iscrizioni e consegna pacchi gara, l'Associazione Nazionale Carabinieri di Barberino di Mugello per il servizio logistico e di sicurezza, la Palestra Oplà con le sue fantastiche Zumbere coordinate dalla maestra Francesca, lo Sporting Club Borgonuovo di San Piero a Sieve con i suoi giovani talenti, il prefetto e puntuale servizio cronometraggio di Toscana Timing di Riccardo Rocchiccioli, la speaker ufficiale Veronica Bellandi Bulgari, l'ottimo servizio di Pasta Party, il CRTO nella persona del Presidente del Comitato regionale Francesco Laino. Novità di questa edizione è stata l'organizzazione da parte dell'Istituto Superiore Alberghiero ed Enograstronomico "Chino Chini" di Borgo San Lorenzo con lo chef Michele Occhibove del pasta party e della preparazione dei centrifugati, infine, naturalmente, un grazie speciale a tutti i 400 partecipanti che ci hanno regalato una gara da ricordare.