Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

L'UMBRIA DEL TRIATHLON CRESCE ANCORA

images/umbria/12108856_10208594885740539_1297329038574334723_n.jpg


Si è tenuta a Roma la riunione della Consulta Nazionale Organizzazione Territoriale, alla presenza dei vertici della FItri: il Presidente Luigi Bianchi, i due Vice Presidenti Marco Comotto e Roberto Contento, il Segretario Generale Aldo Lucarini e tutti i Presidenti e Delegati delle regioni d''Italia. E' stato il Presidente Bianchi ad aprire i lavori della Consulta, manifestando la soddisfazione per la persistente crescita del movimento sportivo del Triathlon e ponendo in luce l’attività svolta a livello regionale e provinciale come parte integrante dello sviluppo di questi ultimi anni. In correlazione al crescere del movimento, il Presidente ha annunciato che è allo studio una proposta di modifica statutaria riguardante la riformulazione dei voti plurimi, atta ad esprimere criteri qualitativi nella classificazione delle società con diritto a voto; in sostanza si dovrà pensare di dare alle società pesi diversi sulla base dell’ attività svolta. Il Segretario Generale Aldo Lucarini ha quindi illustrato lo studio sui voti plurimi, la valutazione delle società su base qualitativa ed i criteri che dovranno essere rispettati per assicurare il concetto di democrazia interna. La Commissione “voti plurimi” è costituita dai Consiglieri federali Marco Comotto, Roberto Contento e Luigi Pericoli. E' stata quindi la volta di Roberto Contento, Presidente della Consulta, che ha inteso esprimere la sua soddisfazione per quanto raggiunto nel quadriennio, descrivendo nel dettaglio i numeri della crescita, dai tesserati agli affiliati, dai tecnici ai giudici, soffermandosi anche sulla positiva politica di formazione attuata nel territorio. Il Presidente Contento ha proposto di migliorare le collaborazioni con le Scuole Regionali dello Sport per creare tecnici e dirigenti sempre più preparati e per formare al meglio anche i giudici di gara, la cui formazione è di sola competenza Fitri: è infatti basilare continuare ad incrementare oltre che i meri numeri, anche la preparazione stessa. In questo momento l’organizzazione territoriale ha raggiunto una struttura significativa che sta ancora evolvendo ed a breve saranno raggiunti i requisiti statutari per la costituzione del Comitato anche nelle regioni dell'Abruzzo e delle Marche, dove sono dieci le società con diritto a voto, mentre l'Umbria ha fatto un sostanziale passo in avanti negli ultimi due anni, portandosi a 7 Società. Il quadro che si delinea è quello di un movimento in forte crescita che, a pochi mesi dall'inizio della stagione 2016, conta già oltre 18.600 tesserati, al fronte dei 15.700 dello stesso periodo dello scorso anno; le Società sportive passano ad essere 411 e c'è un incremento sostanziale dei giudici, arrivati alla quota di 131 e dei tecnici, che in un anno sono aumentati di oltre 100 unità, e raggiungendo il numero di 747. In questo panorama di forte crescita, la nostra Umbria recita ancora un ruolo di primo: le Società sportive passano ad essere 7 ed i tesserati, al mese di aprile, sono ben 249; nello specifico: 68 il Perugia Triathlon, 62 il Terni Triathlon, 34 il Trasimeno Triathlon, 33 il CCP Piediluco Triathlon, 19 la Winner Triathlon Foligno, 18 il Foligno Triathlon e 15 la Delfino Spoleto. Ha preso quindi la parola il Vice Presidente Marco Comotto che ha incentrato il suo intervento sull’attività giovanile, fulcro dell’attività federale, relazionando circa il lavoro organico che darà il via all’attività di promozione giovanile nella scuola orientata alla ricerca dei talenti. E’ la prima volta che si progetta di investe nel settore giovanile a livello centrale, sia in termini economici che organizzativi, e più particolarmente nella scuola in maniera mirata. Nel campo della propaganda, sono stati realizzati nuovi supporti, tenuto conto delle numerose proposte presentate nello scorso anno dal gruppo di lavoro composto da Riccardo Giubilei, Claudio Meliota e Gianluca Tasin, per la promozione del marketing. Sono infatti stati realizzati video e power point promozionali e materiali diversi come penne, penne usb, pettorali, poster e brochure. Si è aperta quindi la discussione ed il mio intervento, quale Delegato Regionale FItri Umbria, si è incentrato sull'esperienza del "Triathlon nelle Scuole", attività svolta con il supporto del CONI Umbria che ha coinvolto oltre 600 ragazzi delle scuole primarie dell'Umbria e che, di certo, avremo modo di replicare l'anno prossimo. Ho infatti già raccolto l'impegno del Presidente del CONI Umbria Domenico Ignozza a finanziare i corsi del prossimo anno, raddoppiando l'impegno economico. A questo riguardo, ho richiesto ed ottenuto il raddoppio della quota annuale di finanziamento alla Delegazione Regionale Umbra, forte degli ottimi risultati ottenuti nel corso dell'anno 2015 in termini di numero di Società, tesserati, gare disputate e progetti realizzati. Ho rappresentato la situazione dei settori giovanili, raccontando dell'impegno delle nostre realtà per la nascita e la crescita delle scuole triathlon ed illustrando la calendarizzazioni di ben 2 gare giovanili in Umbria: il Duathlon del Drago giovanissimi che andrà in scena a Terni, presso il Camposcuola Casagrande, domenica 17 aprile ed il Triathlon Kids del Drago, inserito nel Campionato giovanile Interregionale Lazio, Umbria e Toscana, che si svolgerà il 17 settembre al Parco Chico Mendes di Terni. Riguardo all'attrezzatura, sono molto soddisfatto di comunicare che, dopo aver fornito la nostra regione dell'arco gonfiabile di arrivo, delle piccole boe di segnalazione, delle biciclette e dei caschetti, a giorni arriveranno anche 3 boe galleggianti per le gare, due gialle e una arancione, che andranno ad incrementare l'attrezzatura patrimonio della Delegazione, a disposizione di tutte le Società. E' questo un altro piccolo ma sostanziale passo che sancisce la crescita della nostra piccola regione, affinchè tutte le dinamiche realtà sul territorio siano avvantaggiate per l'organizzazione di gare e di eventi, avendo a disposizione tutto il materiale necessario. Il prossimo passo sarà l'acquisto di una zona cambio attrezzata che la Delegazione metterà a disposizione di ogni Società ne faccia richiesta! L'Umbria continua la sua quotidiana crescita nel mondo del triathlon ed ottiene considerevoli risultati grazie all'impegno delle Società Sportive sui territori, dei Presidenti e dei responsabili dei settori triathlon, del gruppo di lavoro regionale, degli iscritti e degli appassionati di questa splendida disciplina e della Delegazione Regionale ed i risultati si vedono: continuiamo su questa strada con lo stesso impegno...e buon triathlon a tutti.


Riccardo Giubilei