Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Idroman: un successo firmato Spartacus

images/2016/News_2016/gare_2016/spartacus/foto_idroman_4.JPG

foto idroman 2

 

IDROMAN “ALIVE IN HELL” un nome e una garanzia. Uno dei triathlon più temuti a livello internazionale ha conquistato atleti e pubblico con un’edizione 2016 davvero da record. Un record che non parla soltanto di grandi numeri, ben 400 partenti, ma anche di passione. Un amore che il presidente Renzo Straniero e tutto il suo staff Spartacus events trasmettono in modo davvero incredibile. Un grande evento sportivo e allo stesso tempo una festa perfettamente riuscita. Un doppio percorso: il medio K113 (1.9 km Swim – 90 Km Bike – 21 Km Run) e l’olimpico (1,5 km Swim – 40 Km Bike – 10 Km Run. Entrambi con un percorso ciclistico durissimo con salite mozzafiato lungo tutto il Lago d’Idro e pendenze che arrivano al 15% con un dislivello attivo.
Per l’olimpico ottima frazione swim per i due lecchesi Michele Bonacina (Cus ProPatria) e per Fabrizio Riva (3Life) primi ad affrontare i 40 km bike. A vincere la gara ci ha pensato il campione europeo Bruno Pasqualini in 2h23’57’’ davanti al notissimo Massimo Cigana e al lecchese Michele Bonacina, giovanissimo atleta al suo secondo olimpico in carriera. Da segnalare l’ottima performance di Fausto Fognini della Pool Cantù 1999 e il 13° posto del compagno di squadra Francesco Figini. Per le quote rosa trionfo per Sara Dossena, seconda Annalisa Bertelle e terza Silvia Vezzini.

Classifica maschile: 1.Bruno Pasqualini (ASd Torino Triathlon) 2h23’57’’; 2. Massimo Cigana (Eroi del Piave) 2h28’10’’; 3.Michele Bonacina (Cus Propatria Milano) 2h29’46’’; 4. Luca Berardini (Feralpi) 2h31’43’’; 5.Fausto Fognini (Pool Cantù 1999) 2h32’57’’; 6. Marco Tosi (Feralpi) 2h33’44’’; 7.Andrea Rainolter (Cus Trento CTT) 2h35’12’’; 8. Andrea Kamalich (Cus Propatria Milano) 2h35’42’’; 9. Claudio Tavecchio (Cus Propatria Milano) 2h35’43’’; 10. Alberto Pasquarella (Eredera Triathlon Forlì) 2h36’29’’.

Classifica femminile: 1. Sara Dossena (raschiani Tri Pavese) 2h40’56’’; 2. Annalisa Bertelle (Padova Nuoto Fidia) 2h53’24’’; 3. Silvia Vezzini (Team Bike Gussago) 2h58’08’’; 4. Carola Fiori Balestra (SBR 3) 3h2’33’’; 5. Patrizia Dorsi (Piacenza Tri Vivo)3h08’03’’.

Per il K113 una menzione speciale va a Pierluigi Senor, campionissimo in testa alla gara nelle prime due frazioni e coinvolto in un incidente nella sezione bike. Per lui un infortunio alla spalla e la medaglia d’argento dietro a Marco Corti. A completare il podio assoluto Francesco Gualtieri.
Per le donne prima Luisa Fumagalli, davanti a Maria Teresa Scrivani e Paola Torretti.

Classifica maschile: 1. Marco Corti (Zerotrenta triathlon) 5h18’08’’; 2. Pierluigi Senor (Cus Torino Triathlon) 5h20’09’’; 3. Francesco Gualtieri (Piacenza trivivo) 5h24’32’’; 4. Massimo Guadagni (Venezia) 5h25’40’’; 5.Leonardo Simoncini (T.d. Rimini) 5h27’12’’; 6. Marco Saia (Friesian Team) 5h32’37’’; 7. Roland Osele (Scm) 5h33’39’’; 8. Massimo Giacopuzzi (Liger Team) 5h34’31’’; 9.Massimo Dulbecco (Tri Genova) 5h40’47’’; 10. Andrea Vecchiato (LC Bolzen) 5h41’14’’.

Classifica femminile 1. Luisa Fumagalli (Woman Triathlon) 6h57’52’’; 2. Maria Teresa Scrivani (Road Runners) 7h08’16’’; 3. Paola Torretti (Sai frecce bianche) 7h15’33’’; 4. Elena Emilia Marocci (Asd Cnm Triathlon) 7h40’48’’; 5.Barbara Cravero (Asd Team Hibiscus) 8h05’18’’.

“Un grazie di cuore a tutti gli atleti e allo staff Spartacus, ai volontari del gruppo sport Comune di Idro, Eridio Sub, Alpini, volontari ambulanza, Anc Val Sabbia, Moto club Salò e l’associazione carabinieri in congedo” commenta il presidente Straniero “Ringraziamo gli sponsor Named, Benaco energia, Maniva e Unidelta. Diamo all’appuntamento al 2017, per una nuova incredibile avventura”.

L'appuntamento è per domenica 10 luglio con il 15° Triathlon Sprint di Lecco... Le emozioni non finiscono mai in casa Spartacus!!

(fonte comunicato società organizzatrice)

foto idroman 3