Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Alessio Buraccioni e Alessandra Tamburri vincono a Castel San Vincenzo.

images/2016/2016_FotoNews/Varie/TriathlonDellOrso2016-1492.jpg

/>

Grande soddisfazione degli organizzatori e dell'amministrazione comunale per l'ottima riuscita della terza edizione del Triathlon dell'Orso, andata in scena domenica 10 luglio sulle rive del lago di Castel San Vincenzo.

Questa edizione ha visto un incremento significativo di partecipanti, sia sotto l'aspetto numerico che qualitativo, segno che la scommessa della Roma Triathlon, di portare la triplice in un territorio meraviglioso ma poco conosciuto, sta dando i suoi frutti. I circa 300 partecipanti sono arrivati da 13 regioni diverse, spaziando dal Trentino alla Sicilia, con il coinvolgimento di 62 diverse società sportive.

Gare, sia quella maschile che femminile, praticamente senza storia. Tra gli uomini Alessio Buraccioni (MINERVA ROMA) ha fatto una gara solitaria, in testa sin dalle prime bracciate del nuoto è entrato in T1 con oltre un minuto sul secondo; vantaggio raddoppiato sul gruppetto degli inseguitori al termine dei due giri della frazione ciclistica, margine che gli ha permesso di controllare agevolmente la gara senza dover spingere al limite nell'impegnativa frazione finale di corsa. Completano il podio Pietro Di Silvio (THE HURRICANE) e Daniele Toro (THE HURRICANE), quarto Michele Insalata (OTRE'TRIATHLON) che precede di una manciata di secondi il vincitore della passata edizione Simone Mantolini (THE HURRICANE).

Stesso copione nella gara femminile con Alessandra Tamburri (MINERVA ROMA) che fa, da subito, il vuoto dietro di se, giungendo al traguardo con ben oltre cinque minuti di vantaggio sulla seconda, Ilaria Fioravanti (MINERVA ROMA). Sul terzo gradino del podio, Manuela Ascoli (MINERVA ROMA), una evergreen che riesce ancora a competere alla grande con le "ragazzine terribili" compagne di squadra!

La manifestazione è stata impreziosita dall'assegnazione del titolo di Campione Italiano di triathlon olimpico dei Vigili del Fuoco, nella categoria uomini la maglia di Campione d'Italia dei Vigili del fuoco è stato assegnato a Francesco Lo Console del comando di Taranto (Meridiana Triathlon), mentre nella categoria donne la maglia di campionessa è finita sulle spalle di Annalisa Montanari del comando di Roma (TESSERAMENTO FITRI GIORNALIERO).

A premiare per i titoli italiani sono intervenuti: il Prof. Fabrizio Santangelo, Dirigente dell’Ufficio per le Attività Sportive, il comandante del comando provinciale di Isernia dott. Ing. Luigi Giudice e il vice comandante ing. Luca Zotti.

CLASSIFICHE: www.triathlondellorso.it

FOTO: http://romacorre.it/index.php/login/orsoTri

 

Fonte comunicato: società organizzatrice