Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookies Policy Approvo

Presentata la World Cup Cagliari: sabato il circuito mondiale approda in Sardegna

Si è svolta questa mattina a Cagliari, nella sede dell’Assessorato Regionale al Turismo, la conferenza stampa ufficiale di presentazione della tappa italiana del circuito mondiale World Cup di Triathlon - ITU Triathlon World Cup – su distanza sprint (750 m nuoto, 20 km bici, 5 km corsa) che quest’anno avrà come campo di gara la suggestiva cornice dell’area marina del Poetto di Cagliari nella giornata di sabato 18 maggio. Le start list registrano nomi importanti per degli atleti di prima grandezza che hanno scelto ancora Cagliari come destinazione della ITU World Cup riconoscendone per il quarto anno consecutivo il grande valore aggiunto come campo di gara. Il territorio isolano vedrà avvicendarsi il gotha del Triathlon mondiale, consolidando così la sua vocazione di destinazione sportiva per le gare di Triathlon, in un percorso del tutto nuovo che si presenta come un vero e proprio circuito, contornato da uno scenario di particolare pregio ambientale e paesaggistico.

Sarà una giornata di gare di alto livello, dunque, con uno spettacolo agonistico senza pari grazie ai 63 nomi per la prova maschile e ai 44 per la prova femminile provenienti da 30 nazioni di tutti i 5 continenti. Li attendono percorsi di gara impegnativi e sempre sfidanti anche in questa nuova sede dell’area del Poetto, che manterrà inalterate le garanzie tecniche e lo standard organizzativo. La Prova Nuoto parte dalla Spiaggia del Poetto e si svolge su un singolo giro di 750 m, in senso antiorario. Il percorso Ciclistico prevede la percorrenza in senso antiorario e in sequenza di 5 giri uguali da 3,8 km. È un tracciato veloce intervallato da curve tecniche che, in presenza di vento, può rivelarsi particolarmente impegnativo. Il Percorso Podistico prevede la percorrenza di un anello di 2,50 km da ripetere 2 volte in senso antiorario e si sviluppa prevalentemente sul Lungomare Poetto. L’area per il pubblico più importante sarà ubicata difronte allo stabilimento dell’Aeronautica Militare, da cui gli spettatori potranno assistere a tutte le fasi di gara.

Partenza alle ore 10:30 dalla spiaggia del Poetto di Cagliari, fronte stabilimento Aeronautica Militare, con lo start della gara femminile, cui seguirà alle 12:30 la prova maschile.

Alcuni nomi delle start list: gli italiani Delian Stateff e Davide Uccellari, rispettivamente primo e terzo posto dell’edizione 2018, oltre al fenomenale britannico Alistair Brownlee, due volte campione olimpico. A difendere i colori azzurri in campo femminile: Giorgia Priarone, Ilaria Zane e la giovane Beatrice Mallozzi.

Le start list degli atleti elite per la ITU World Cup Cagliari sono consultabili all’indirizzo: http://www.triathlon.org/events/event/2019_cagliari_itu_triathlon_world_cup

Il live della World Cup, con il ritorno alle corse di Alistair Brownlee, sarà disponibile su www.TriathlonLIVE.tv

“La tappa della World Cup di Triathlon è una grande occasione promozionale per Cagliari e per tutta la Sardegna, una vetrina cui partecipano atleti di altissimo livello, staff dirigenziali e tecnici, assistenti e persone al seguito, in tutto 500, che potranno apprezzare l’isola e promuoverla loro stessi moltiplicando la visibilità e l’attrattività di una terra accogliente e ospitale – così Gianni Chessa, Assessore al Turismo, Artigianato e Commercio della Regione Sardegna – I grandi eventi sono un grande veicolo di promozione e al contempo fanno anche bene all’economia della Sardegna, grazie all’indotto che generano, fanno bene a tutti i settori: turismo, commercio e artigianato. Bisogna credere che il turismo sia il nostro punto di forza, questo è il concetto che intendo diffondere e di cui voglio convincere i sardi, occorre una politica del fare, investire sul turismo e andare oltre le coste: il mare ‘si vende’ da solo, seppure per soli quattro mesi l’anno, mentre l’entroterra è sempre sofferente. La via per superare la sofferenza è la promozione turistica, il marketing, fare rete, organizzare grandi eventi e valorizzare paesaggi e cultura dell’interno anche grazie al monitoraggio e al coordinamento di un Osservatorio del turismo. Così come bisogna superare le carenze nei trasporti, reagire non piangendosi addosso ma fidelizzando i turisti e offrendo loro servizi di qualità”.

“Torniamo con grande entusiasmo a Cagliari per questo nuovo appuntamento con la Coppa del Mondo – afferma Luigi Bianchi, Presidente della Federazione Italiana Triathlon – Quest'anno ci sposteremo in una location diversa dalle precedenti edizioni, ma ugualmente spettacolare: la gara si svolgerà al Poetto e, pur avendo caratteristiche tecniche diverse dagli anni passati, lo spettacolo non mancherà. L'Italia sarà ben rappresentata in una gara che si preannuncia tiratissima e dall'altissimo valore agonistico visto che assegnerà punti per la qualificazione olimpica – aggiunge il Presidente della Fitri – Gli Azzurri non saranno tutti presenti, alcuni di loro gareggeranno alla contemporanea World Triathlon Series di Yokohama avendo già programmato la trasferta giapponese prima dello spostamento dell'evento di Cagliari per la concomitanza con le Elezioni Europee. L'Italia avrà comunque diversi elementi su cui contare su cui spiccano il vincitore dell'edizione dello scorso anno Delian Stateff e Davide Uccellari, terzo nel 2018. Infine, a pochi giorni dal via, devo ringraziare sentitamente la Regione Sardegna che ci ospita e ci supporta in maniera fondamentale, il Comune di Cagliari, Sandro Salerno che coordina il Comitato Organizzatore, le Forze Armate e le Forze dell’Ordine che saranno impegnate a garantire il regolare svolgimento delle gare assieme ai tantissimi volontari per l’insostituibile e preziosissimo lavoro che si inserisce perfettamente in una macchina complessa come quella dell'organizzazione di un evento internazionale di triathlon – conclude Bianchi – Sabato 18 maggio il Poetto sarà teatro di un grande spettacolo, spero che tanti cagliaritani vengano ad ammirare questi atleti e a sostenerli nel corso di questa coinvolgente festa dello sport”.

“Uno spettacolo ai massimi livelli del triathlon mondiale attende i cagliaritani nella suggestiva cornice dell’area marina del Poetto - afferma Sandro Salerno, General Manager del Comitato Organizzatore Locale – E’ un appuntamento sportivo di carattere internazionale ma anche un’occasione di promozione turistica e di visibilità per la città e la Sardegna tutta. Siamo alla quarta edizione consecutiva e il ruolo della città di Cagliari, con il suo patrimonio ambientale, paesaggistico e storico, è ormai solido e riconosciuto. Un ruolo che ha reso la città una tappa di World Cup permanente, grazie anche all’impegno profuso nel dialogo con tutti i soggetti territoriali coinvolti”.

 

(fonte: comunicato stampa ITU Triathlon World Cup Cagliari 2019)

Tiziano Ballabio FITRI 63

Tiziano Ballabio FITRI 99